Cento iscritti, “boom” di storiche e Mauro Pregliasco apripista

   Il Rally Riviera Ligure e l’omonimo Rally Storico hanno raggiunto quota cento partecipanti. E’ stato infatti pubblicato l’elenco iscritti ufficiale delle due manifestazioni che andranno in scena i prossimi domani e domenica a Spotorno (SV). Settantadue vetture moderne e ben ventotto storiche compongono un parterre di qualità, che garantirà certamente un alto livello di competizione ed un grande spettacolo per il pubblico. Nonostante le due gare in concomitanza che si svolgeranno in Piemonte ed Emilia Romagna lo staff della Scuderia Riviera si può ritenere soddisfatto, anche se una gestione migliore da parte della CSAI al momento della stesura dei calendari nazionali avrebbe certamente giovato a tutte le manifestazioni di questo fine settimana. Tre saranno gli equipaggi con vetture Super 2000, le regine delle gare di zona. Andrea Sala in coppia con Fulvio Florean e Manuel De Micheli con Daniele Michi rappresenteranno la Peugeot con le loro 207, mentre Fabrizio Andolfi e Patrizia Romano combatteranno per la vittoria assoluta su una Fiat Punto. Quattro i piloti della Super 1.6, con assoluto equilibrio tra le due Fiat Punto di Pulvirenti ed Egidio Aragno contro le Renault Clio di Francesco Aragno e di Doberti. Occhi puntati sulla classe N4 che vede al debutto le nuovissime Renault Megane Rs: vetture a trazione anteriore sviluppate direttamente dal reparto corse della casa francese che potrebbero impensierire le Super2000, dato che al volante ci saranno due specialisti dell’asfalto e delle trazioni anteriori come Albertini e il genovese Mezzogori. Nutrita la pattuglia delle R3C con otto vetture, tutte Renault Clio, seguite da una sola Fiat 500 R3T. Una vettura A7, tre FA7, tre R2B, nove N3, tre FN3, tre A6, cinque FA6, quattro A5, tre FA5, tre N2, cinque FN2, sei A0, una N1 e tre FN1 completano la lista degli iscritti al rally moderno, intitolato alla memoria di Daniele Cianci.  

   Grande attesa anche per il Rally Storico della Riviera Ligure, intitolato alla memoria di Mauro Albini: il pubblico potrà osservare una schiera di auto che hanno fatto la storia del Rally tra cui spiccano Porsche 911, Ford Escort Rs, Opel Kadett ed Ascona, BMW 2002, Fiat 131, le mitiche Fiat 127 che parteciperanno alla Ri.Evo e le indimenticate A112. Attesissimo dal pubblico l’apripista di eccezione Mauro Pregliasco, che con una Lancia Stratos calcherà le amate speciali liguri affiancato da Piero Sodano. “Per me è un gradisittismo ritorno, con Piero e la Stratos ricordo ancora la prima vittoria nel 1976 in Sicilia e per me sarà un onore partecipare alla gara intitolata a Daniele Cianci, con il quale condivisi l’abitacolo della Lancia 037 nelle stagioni 1985 e 1986, vincendo il Rally di Cipro”. Pregliasco dunque non vede l’ora di indossare nuovamente la tuta e fa un ultimo elogio sulle prove speciali liguri: “Queste sono le vere strade da rally, tecniche e selettive, è sempre un piacere guidare tra queste curve magnifiche”. (18 mar.)