Dominio assoluto di Manuel De Micheli e Daniele Michi

Manuel De Micheli e Daniele Michi a bordo di una Peugeot 207 Super 2000 dell’X Rally Team preparata dalla RSSport si sono aggiudicati la decima edizione del Rally Riviera Ligure, valido per il Challenge Rally Zona 2-3 ed intitolato alla memoria di Daniele Cianci. L’equipaggio savonese ha dominato per tutta la gara, anche se gli avversari non sono certo mancati. I ritiri prematuri di Andolfi per guasto meccanico e di Aragno per una leggera toccata hanno certamente facilitato la vita al vincitore, che però non ha mai abbassato il ritmo, costringendo ad un leggero errore anche Andrea Sala e Fulvio Florean, alla fine secondi con una Peugeot 207 Super 2000 della Happy Racer. Il distacco finale del pilota piemontese e del navigatore ligure è di 50”2, accumulato prevalentemente nelle ultime tre prove speciali a causa di una leggera toccata. Terzo gradino del podio per Fabrizio Andolfi junior in coppia con Patrizia Boero, primi tra le Renault Clio R3C; il giovane e promettente savonese è stato autore di una gara costante e si è visto consegnare la medaglia di bronzo dal francese Fraymouth, vera rivelazione di questa gara. Il pilota corso, al debutto in Italia sulla Renault Clio R3, ha dovuto dire addio ai sogni di gloria per colpa di una foratura mentre occupava la terza posizione assoluta. Resta comunque la grande gara del giovane alfiere della Renault, che prenderà parte al monomarca italiano riservato alle Clio R3. Quarta posizione per i genovesi Davide Storace e Luca Celestini, sempre su Renault Clio R3 della SCR Motorsport, che hanno terminato la gara ligure davanti agli altri contendenti della R3 Calleri - Bevione su Renault Clio. Ottima prestazione di Pierpaolo Grassano ed Annamaria Ammendola, che con la Honda Civic si sono aggiudicati la classe A7 e la sesta posizione assoluta. Settima piazza finale e vittoria in Gruppo N per i genovesi Andrea Mezzogori e Roberta Baldini, al debutto sulla nuova Renault Megane: anche per loro un ottimo test in vista del Rally del Ciocco. Completano la top ten Pulvirenti - Gangi, primi in Super 1600 con la Fiat Punto, Ciofolo - Platti, primi in N3 con una Renault Clio, e Doberti - Camera su una Fiat Punto Super 1600.

SCR MotorSport vola con Storace – Celestini

Ottimo risultato del presidente, Davide Storace, e del suo navigatore, Luca Celestini, 4° posto assoluto e 2° di R3C. Partenza alla grande, con la prima prova speciale serale in cui il duo ligure porta a casa un'ottima secondo posizione di classe a 9 decimi dal vincitore. Inizio non proprio brillantissimo per la prima sessione di prove della domenica, problemi di assetto e gomme non permettono all'equipaggio di esprimersi al massimo, pur non accusando distacchi importanti; risolti i problemi che attanagliavano la vettura i portacolori SCR dimostrano il loro valore in campo e, pur non raggiungendo la testa della classe, staccano tempi da primato concedendosi la soddisfazione di vincere l'ultima prova speciale. "Siamo veramente contenti - commenta il pilota di Cogorno - questa gara era un test in funzione del programma che vogliamo portare a termine nel 2011. Questo non vuol dire che non abbiamo attaccato e che, senza i problemi in cui siamo incappati nelle prime prove speciali della domenica non avremmo potuto migliorare la nostra posizione,  purtroppo e' andata così. I miei più vivi complimenti a tutti i miei avversari che, anche loro attanagliati da alcuni problemi tecnici, non sono riusciti a massimizzare le loro prestazioni. Noi ci siamo davvero divertiti e abbiamo fatto una bella gara; Ora si pensa al domenica prossima, Rally del Ciocco, in cui speriamo di avere la concentrazione e la vettura per raggiungere una posizione in linea con le nostre capacità". Sorte diversa e' capitata a altri due equipaggi della scuderia genovese, Luca Garra e Marco Torterolo (Clio R3C) non presentano la loro vettura al controllo orario, riordino out, della domenica mattina: la centralina della loro vettura non ne vuole sapere di funzionare e questo decreta il ritiro per l'equipaggio carcarese. Analoga sorte anche per il duo Giorgio Fucilli e Mattia Mascia (205 FA5), la rottura di un semiasse sulla prima prova speciale in programma sancisce l'abbandono della "carovana" per i due SCRini. Ancora sfortuna per Tamagnini, al quadrato (Alessandro e Roberto), che a bordo della loro FN3 la fanno da mattatori nel gruppo delle scadute fino alla quarta prova speciale in programma quando, iniziando i problemi per la loro vettura, perdono contatto con la testa del gruppo per poi ritirarsi sulla ripetizione di "Pian dei Corsi". La loro affiliazione alla scuderia di Storace è arrivata alla vigilia della gara savonese, accolta con grande entusiasmo da parte di tutti, sia per le loro prestazioni sportive che per la loro simpatia e affabilità come persone. Ancora una soddisfazione una navigatrice verde-nera, Roberta Brizzolara che vince la classe A6, con il suo piloti Alessandro Multari: la loro decisione dell'ultima ora ha portato un'altra bella soddisfazione alla, ormai "navigata", co-driver levantina. Ancora un neo associato in lizza per la SCR al "Riviera", Francesco Zambelli, navigatore di Michele Dimacro, ha portato a casa un'ottima 12^ piazza assoluta nel Rally Storico Riviera Ligure: la loro 127 gruppo 2 si distingueva per ottime prestazioni e affidabilità in questa selettiva competizione.

Lanterna Corse soddisfatta per la Megane di Mezzogori - Baldini

Soddisfazioni anche al Rally Riviera Ligure, gara in cui Andrea Mezzogori e Roberta Baldini erano sotto la luce dei riflettori per il debutto assoluto in gara della nuova Renault Megane N4. Nonostante la vettura sia stata ultimata nell’officina della Gima Autosport solo poche ore prima del via la gara della coppia genovese è stata ottima ed è terminata con la settima posizione assoluta finale, nonché prima in classe N4. Dalle parole di Mezzogori traspare tutta la sua soddisfazione: “La vettura ha un grande potenziale e siamo molto soddisfatti da questa prima gara, abbiamo provato diverse regolazioni per arrivare preparati al Rally del Ciocco”. Altri risultati positivi sono arrivati da Daniele Casanova e Davide Caponetto, quinti in classe N3 al debutto sulla Renault Clio e da Fabio Lamparelli e Nicole Ionadi, secondi in classe N2 su una Peugeot 106.

Happy Racer: Sala - Florean penalizzati da una toccata

Posizione d'onore per il veloce equipaggio, griffato Happy Racer nell'impegnativo appuntamento di Challenge. Al via su Peugeot 207 Super2000, i portacolori del sodalizio torinese si sono resi protagonisti di un confronto a viso aperto per la conquista della prima posizione. Determinante una “toccata” sulla quinta speciale. Una condotta volta al raggiungimento del massimo risultato, confermata da un esaltante confronto con i diretti avversari nella lotta alla leadership. Si è conclusa sul secondo gradino assoluto del podio la parentesi motoristica ligure di Andrea Sala e Fulvio Florean. Il pilota di Ciriè, supportato alle note dall'esperienza del codriver savonese, si è reso protagonista di un'avvincente performance sul sedile della Peugeot 207 Super2000 curata dal team Erreffe. Un avvio grintoso, quello sulla trazione integrale francese, vettura utilizzata dal portacolori Happy Racer per la prima volta. A limitarne la condotta ed a ridimensionare le ambizioni finali è stata una “toccata”, elemento accusato sui chilometri della quinta prova speciale ed insorto nel momento in cui Andrea Sala e Fulvio Florean si trovavano a pochi secondi dalla vetta. “Ci abbiamo provato – il commento di Florean a fine gara – eravamo a tre secondi dal vertice, abbiamo così spinto al massimo. Purtroppo, su una sinistra-lunga, la vettura ha perso aderenza, toccando con il posteriore e finendo per danneggiare la parte anteriore destra. Sulla speciale successiva, poi, l'aspetto psicologico ha giocato un ruolo determinante. Faccio i miei complimenti ai vincitori e mi preparo verso il prossimo impegno.”

Sei 100 Cup: Paggini fa il “pieno” in Riviera

Quattro i piloti partecipanti alla prima gara del trofeo Sei 100 Cup. Pronti via!! Stefano Filisetti domina la prima prova in notturna sul bagnato, purtroppo noi meccaniche gli impediranno di proseguire nella seconda giornata di gara. Con le luci del nuovo giorno, Claudio Paggini infila 4 primi di classe nelle successive prove disputate e ipoteca la vittoria di classe e trofeo. La seconda e la terza piazza vedono la lotta tra la Federica Lio e Marco Pettinati. Dopo una buona performance nella prova iniziale del piemontese, Federica Lio trova il ritmo giusto e chilometro dopo chilometro si impone sul diretto avversario. Il prossimo appuntamento è il 22 maggio con il Rally Città di Torino gara in cui sono attesi al debutto altri partecipanti al Sei 100 Cup e la lotta per la conquista della testa della classifica comincerà a farsi avvincente. (21 mar.)