Tam-Auto al “Lanterna” fa festa con Re e Ferrecchi

   Veloci, precisi e maledettamente concreti. Così come lo erano stati una quindicina di giorni prima sulle strade venete del Rally della Marca. Felice Re   e Mara Bariani interpretano alla perfezione un copione vincente conquistando un successo inequivocabile nel secondo appuntamento del girone A di un Trofeo Rally Asfalto che come ampiamente previsto saprà regalare adrenalina ed emozioni fino all’ultimo respiro. L’equipaggio della scuderia Etruria al via sulla C4 Tam-Auto ha da subito chiarito le proprie intenzioni facendo segnare il miglior tempo nel toboga del Palasport di Genova gremito di spettatori. Un ritmo tenuto sapientemente anche sulle impegnative prove speciali liguri. Il driver di varese ha fatto segnare il miglior tempo su sette dei novi tratti cronometrati. “Un'unica noia all’interfono e poi tutto ha girato a dovere” ha commentato Felice Re all’arrivo. “Già al Marca ci eravamo resi conto di aver risolto i problemi che ad Aosta non ci avevano permesso di essere più incisivi. Qui è andato tutto decisamente bene. Ora siamo pari e si vedrà”. In terza posizione replicando il risultato del 2010 chiudono Maurizio Ferrecchi e Fulvio Florean i quali hanno ritrovato la C4 che aveva permesso loro di vincere il Rally del Bormida. “Siamo soddisfatti” ha commentato il driver di Millesimo “Il Lanterna è sempre una gara molto bella e difficile. Siamo partiti prudenti ma abbiamo trovato subito il ritmo giusto”. Ancora sfortuna per Marco Silva e Giovanni Pina. Il comasco della Xara sembrava ritornato su suoi standard migliori e al momento della toccata nel corso del primo passaggio sulla “Massimo Canevari” che lo ha costretto allo stop era secondo assoluto alle spalle di Re. Buona la prova anche per Alessandro Re al via nell’affollato Trofeo Citroen Ds3. In gara con Diego Altomonte il figlio d’arte varesino ha chiuso al decimo posto di trofeo. (12 giu.)