“Colpaccio” SCR MotorSport al Rally della Lanterna

Grande soddisfazione in casa SCR al termine del 28° Rally della Lanterna: 3° posto assoluto, 1° di classe e 2° di gruppo per il presidentissimo Davide Storace, in coppia con Luca Celestini; 2° di classe N3 per Dino Cosso - Francesco Zambelli; 1° di classe FA7 per Rogeruan, che per l'occasione navigava il preparatore ponentino Sandro Rossi. Delusione invece da Strata - Roger 2, che si ritirano durante la terza prova speciale. Ma andiamo con ordine... Grandissima prestazione quella offerta nella gara di casa da parte del duo Storace - Celestini: un rally che li ha visti costantemente sul podio o a ridosso del podio "virtuale" assoluto dopo ogni singola prova speciale, con tempi di assoluto rilievo. "Siamo partiti subito forte - dichiara il presidente SCR all'arrivo di Piazza de Ferrari - era interessante il confronto con l'agguerrito squadrone delle DS3 del trofeo e siamo riusciti a tenere tutti dietro fino all'ultima prova, quando solo Crugnola ci ha scavalcato nell'assoluta strappandoci il secondo posto, che nella gara di casa e dietro a Re, che disponeva di una C4 WRC, sarebbe stato davvero il massimo che avremmo potuto sperare prima della gara. Ovviamente siamo strafelici di salire sul podio del Lanterna, anche se sul terzo gradino. La gara è sempre molto bella e anche quest' anno le condizioni meteo hanno condizionato molto l'andamento della gara stessa: l'alternarsi di sole e pioggia ha reso difficilissima la scelta degli pneumatici. Sul terzo giro di prove noi abbiamo optato per una soluzione improntata sull'asfalto bagnato e questo ci ha pagato sulla Portello, affrontata sotto la pioggia e dove abbiamo segnato lo scratch assoluto, ma ci ha un pò penalizzato sulle altre due prove, che invece erano asciutte o appena umide. Peccato essere stati scavalcati proprio sull'ultima prova speciale, ma siamo ugualmente contentissimi di questo risultato." Volti felici anche per l'equipaggio Cosso - Zambelli, che lottano tutta la gara per il podio della classe N3, a bordo della fida Clio RS e terminano sul secondo gradino. "Ho fatto la danza della pioggia per tutta la settimana - ci racconta sorridendo Dino Cosso - e direi che in parte sia servito. Come per tutti, la continua variabilità delle condizioni meteo sulle prove speciali ha complicato parecchio le scelte relative alle gomme. Siamo molto contenti di questo piazzamento finale. Vorrei ringraziare Francesco per il lavoro che ha svolto durante tutta la gara in maniera davvero professionale." Con un sorriso "da orecchio a orecchio": è così che si presenta Rogeruan in Piazza de Ferrari. "Che mezzo!!! Questa è una macchina che ti da delle sensazioni davvero uniche!! - sono le parole che usa per descrivere la Clio Maxi con la quale si è presentato al Lanterna alle note di Sandro Rossi della RS Sport - Sapevamo che sarebbe stata una gara difficile e di "apprendistato" con questa macchina che Sandro guidava per la prima volta e il meteo non ci ha certamente agevolato nel raggiungimento del feeling necessario per domare una simile belva... Qualche inconveniente ci ha fatto perdere parecchio tempo, ma direi che nel finale sono usciti tempi di tutto rispetto. In più mi sono davvero divertito molto, quindi sono più che contento. Ringrazio Sandro Rossi per avermi dato questa possibilità, tutto il team RS Sport, che ha svolto un ottimo lavoro e tutti i ragazzi SCR che mi hanno "coccolato" per tutta la gara!". (30 mag.)