30° Rally Valli del Bormida 2012

Altri articoli...

Rally club Millesimo prima scuderia al suo “Bormida 30”

Viva soddisfazione, in seno al Rally club Millesimo, per l’esito del 2° rally “Bormida 30”. “Abbiamo lavorato tanto – osserva il Presidente Ferdinando Ghisolfo – ma siamo stati ripagati sia dal numero di adesioni pervenute che dai complimenti dei partecipanti, tutti visibilmente soddisfatti al termine della gara. Pensiamo, senza presunzione, che miglior rientro del nostro rally nel Challenge di Zona non poteva esserci”.  C’è un motivo di soddisfazione in più per gli uomini del Rally club Millesimo, la vittoria riportata nella speciale graduatoria riservata alle scuderie, partecipazione che ha visto al traguardo ben 13 dei 14 equipaggi portacolori al via. “Anche questo è un bel successo – rileva Roberto Delbono, coordinatore della squadra corse del sodalizio di Millesimo – volevamo fare bella figura nel “nostro” rally e ci siamo riusciti. Sono dispiaciuto sia per il ritiro di Carlo Berchio e Mattia Pastorino, che sono stati subito costretti allo stop dalla rottura del motore, sia per quello di Francesco Aragno e Marino Mondino, che sono stati nostri portacolori per diversi anni e che sono dei grandi amici”. Il successo del Rally club Millesimo nella speciale graduatoria della scuderia si è concretizzato in virtù delle prestazioni di Roberto Delbono e Mauro Assandri (Renault Clio S1600), giunti secondi assoluti e primi tra le vetture Super 1600, Roberto Amerio ed Enrico Piovano (Renault Clio Rs), undicesimi assoluti e secondi di gruppo N, e Alessio Viberti ed Igor Casanova (Renault Clio Williams), quindicesimi assoluti. (9 mag.)

Alla Peugeot 207 S2000 di Gino - Ravera il 2° rally “Bormida 30”

E’ andata alla Peugeot 207 Super 2000 di Alessandro Gino e Marco Ravera la seconda edizione del rally “Bormida 30”, organizzato dal Rally club Millesimo e valido per il Challenge di 2^ e 3^ Zona. Al loro terzo successo assoluto, i portacolori dell’Eurospeed si sono aggiudicati con merito la gara dopo essersi imposti in due delle cinque prove speciali disputate - la sesta, quella di Pian dei Corsi, è stata annullata per motivi di sicurezza legati alla scarsa visibilità - e dopo un bel testa a testa con la Renault Clio Super 1600 dei savonesi Francesco Aragno e Marino Mondino. La coppia della SCR MotorSport, dopo aver guidato la gara per le prime due speciali, entrambe vinte, ha ceduto la leadership nella terza ai vincitori finendo addirittura per ritirarsi nel quarto tratto cronometrato, caratterizzato da una pioggia battente, per una toccata dovuta all’utilizzo di pneumatici non appropriati.

Fatale a Aragno – Mondino, la quarta ps, oltre a non aver avuto ripercussioni sulla gara dei vincitori, che sono riusciti a disputarla ancora in condizioni di fondo quasi asciutto, ha fatto registrare il successo della piccola Peugeot 106 (Racing for Genova) degli imperiesi Danilo Ameglio e Massimo Marinotto, autori di una prestazione notevoli e, alla fine, terza forza della gara, dietro ai vincitori e ai locali Roberto Delbono – Mauro Assandri, che hanno capitalizzato nel miglior modo possibile la loro prima volta con la Clio S1600. Quarta piazza finale per un’altra coppia locale, Luca Garra e Mario Torterolo, con la Clio R3 della SCR MotorSport, vincitori in gruppo R sull’analoga vettura di Tarantino – Colombo, giunti quinti. In Produzione, invece, la vittoria è andata a Emanuele Parlagreco e Andrea Demonte (Clio Rs – Ingauna Sport) dopo un bel confronto con l’analoga vettura di Amerio - Piovano (Rally club Millesimo).

Hanno concluso la gara 68 delle 86 vetture ammesse alla partenza. Il 2° rally Valli del Bormida aveva validità anche per il trofeo Twingo R2B e per il Challenge Twingo R1B: nel primo vittoria di Lugano – Pozzi su Ortelli – Pippi, nelll’altro Tarroco – Poltronieri hanno preceduto Riberi – Lasio. Tra le scuderie successo del Rally club Millesimo.

Classifica finale: 1. Gino - Ravera (Peugeot 207 S2000) in 34'47.9; 2. Delbono – Assandri (Renault Clio S1600) a 53”5; 3. Ameglio - Marinotto (Peugeot 106 16V) a 1'27.8; 4. Garra- Torterolo (Renault New Clio) a 1'35.6; 5. Tarantino - Colombo (Renault Clio R3) a 1'46.8; 6. Levratto - Bergero (Renault Clio Williams) a 2'08.9; 7. Raffo - "Rogeruan" (Renault New Clio) a 2'23.4; 8. Andolfi - Savoia (Fiat Panda) a 3'02.7; 9. Cortese - Moncada (Renault Clio Williams) a 3'10.1; 10. Parlagreco - Demonte (Renault Clio Rs) a 3'12.7. (7 mag.)

86 vetture al via del 2° rally “Bormida 30”

Gino favorito, Aragno e Delbono outsider e Ameglio sorpresa

Sono 86 le vetture che stamattina, dalle ore 08:31, prenderanno il via della seconda edizione del  “Bormida 30”, il rally delle Valli del Bormida organizzato come sempre dal Rally club Millesimo e, da questa stagione, nuovamente prova del Challenge di 2^ e 3^ Zona. Solo un equipaggio, il n° 93 composto da Mauro e Marco Rosso (Fiat Seicento Sporting classe A0), non farà parte del nucleo partenti poiché la coppia portacolori della scuderia SCR MotorSport di Genova non si è presentata alle verifiche tecnico-sportive odierne.

Gli umori registrati tra i protagonisti durante le operazioni preliminari della gara danno l’equipaggio Gino – Ravera (Peugeot 207 Super 2000) favorito per il successo ma sono davvero alte le quotazioni che riscuotono sia i locali Delbono – Assandri che i savonesi Aragno – Mondino, entrambi su Renault Clio Super 1600, indicati come pericolosi outsider sia per le loro capacità tecniche che per la maggiore conoscenza del percorso. Tra gli addetti, inoltre, sono parecchi coloro che hanno indicato come vincitori a sorpresa i veloci imperiesi Ameglio – Marinotto, con la piccola Peugeot 106 FA6, specie in caso di pioggia.

Non manca, infatti, qualche apprensione legata alle condizioni atmosferiche per la giornata di domani. Oggi il tempo è stato buono ma sul Colle del Melogno, dove transitano la seconda e la quinta ps, in mattinata c’era parecchia nebbia. Sono in molti, ad ogni modo, ad indicare la ps dei Giovetti – la prima e la quarta delle sei previste – come quella decisiva per il successo finale.

Stamane, pertanto, accompagnati dalla voce dell’immancabile speaker Agostino, gli 86 equipaggi verificati prenderanno il via per il secondo rally “Bormida 30” dalle ore 08:31 in poi: ad attenderli, 9 ore di gara e 257, 60 km, 66,60 dei quali relativi alle 6 ps, tre tratti – “Giovetti” (km. 9,400), “Quazzo” (km. 8,900) e “Pian dei Corsi” (km. 15,000) – che verranno corsi due volte. Confermata, infine, la premiazione sul palco d’arrivo. Tutte le informazioni relative al “Bormida 30” sono reperibili sul sito www.rallymillesimo.it mentre gli organizzatori possono essere contattati anche tramite e-mail all’indirizzo Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo. .

Il 2° rally Bormida 30 “richiama” 87 equipaggi

Grande soddisfazione in seno al Rally club Millesimo per il numero di iscrizioni pervenute alla loro gara. Sono, infatti, 87 gli equipaggi che hanno dato la loro adesione al 2° rally “Bormida 30”, in programma sabato e domenica a Millesimo e valido per il Challenge di 2^ e 3^ Zona.  ”In tempi di congiuntura economica – sottolinea Ferdinando Ghisolfo, responsabile del Comitato organizzatore - con gli iscritti alle competizioni di tutte le specialità che calano vistosamente, aver avuto il consenso di circa novanta concorrenti per noi è davvero un motivo di soddisfazione. Ed è un grande piacere constatare il gradimento che la nostra manifestazione continua a riscuotere di anno in anno”.

Non è arrivata, alla fine, l’attesa iscrizione dell’idolo locale Maurizio Ferrecchi, dieci volte vincitore sul traguardo di Millesimo. Tra le vetture in lizza figurano due Super 2000, tre Super  1600, una FN4, quattro  R3C, tre R3T, una della classe A7, sette della FA7, tre della R2B, nove della N3, sette della FN3, tre della A6, otto delle FN6, tre della A5 ed altrettante della FA5, sette della classe N2 ed altrettante della FN2, 3 della R1B, otto della A0 e 5 della FN1. Un bel mix di vetture che, sulla carta, potrebbe assicurare al rally un equilibrio agonistico tale da tenere tutti col fiato sospeso sino all’ultimo km di speciale, sia per il successo assoluto che per la supremazia nei vari gruppi e classi.

Non mancano, ad ogni modo, gli equipaggi di spicco, primi tra tutti Gino – Ravera (Peugeot 207 S2000) che, terzi lo scorso anno dietro ai locali Ferrecchi e De Micheli, sono candidati di diritto al successo finale. Ma dovranno tenere d’occhio l’analoga vettura dei compagni di squadra Murialdi - Bennati e le Renault Clio Super 1600 di due coppie che le strade del “Bormida 30” le conoscono bene, i savonesi Aragno – Mondino ed i locali Delbono – Assandri.

Una rapida analisi delle varie classi mette in evidenza parecchi equipaggi da tenere in considerazione: gli imperiesi Tarantino – Colombo ed i locali Garra – Torterolo con le Clio R3C, Baravalle – Armelio con la 207 Rally R3T, Condrò – Erbea  con la mitica Peugeot 205 Gti in classe FA7, Amerio – Piovano con la Clio N3 oltre a Danilo Ameglio e Massimo Marinotto che, con la loro fida Peugeot 106 di classe FA6, si propongono per una gara tutta di vertice.

Espletate, sabato, le operazioni preliminari, il secondo rally “Bormida 30” scatterà alle ore 08:31 di domenica 6 maggio come sempre dalla centralissima Piazza Italia – nel cui Palazzo del Comune sarà ubicata la Direzione di gara - di Millesimo, dove vedrà la conclusione alle 17:30, dopo che i concorrenti avranno affrontato 9 ore di gara e 257, 60 km, 66,60 dei quali relativi alle 6 ps, tre tratti – “Giovetti” (km. 9,400), “Quazzo” (km. 8,900) e “Pian dei Corsi” (km. 15,000) – che verranno corsi due volte.

Tutte le informazioni relative al “Bormida 30” sono reperibili sul sito www.rallymillesimo.it mentre gli organizzatori possono essere contattati anche tramite e-mail all’indirizzo Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo. .

Rally club Millesimo al via del suo “Bormida 30” con 14 equipaggi

Sono 14 gli equipaggi con cui il Rally club Millesimo parteciperà al suo “Bormida 30”. La sezione agonistica del sodalizio organizzatore della manifestazione, in programma domenica prossima, ha iscritto alla gara di casa un notevole numero di vetture, tutte pronte a darsi battaglia nelle varie classi d’appartenenza oltre che nella graduatoria assoluta. “Fatta eccezione per Ghizolfo e Gandolfo – osserva Roberto Delbono, il responsabile del sodalizio - che sono impegnati nell’organizzazione della gara, praticamente siamo al completo: tutti con la voglia matta di divertirsi e di fare bene, perché è… la nostra gara. Proprio per questo motivo, ci piacerebbe scrivere, con i risultati ottenuti, un’altra bella pagina della storia della nostra scuderia”.

Sarà proprio Roberto Delbono a guidare la squadra del Rally club Millesimo. Ottavo assoluto lo scorso anno con Mauro Assandri e con la Clio Williams (nella foto, di McRispy), il Presidente della scuderia proverà a migliorare la prestazione del 2011, sempre con il fido Assandri ma alla guida di una Renault Clio Super 1600. A difendere i colori del sodalizio organizzatore della gara ci saranno, inoltre, Berchio - Pastorino (Renault Clio Williams FA7), Viberti – Casanova (Renault Clio Williams FA7), Bianchin – Bazzano (Renault Clio N3), Amerio – Piovano (Renault Clio N3), Pizzorno – X (Peugeot 106 FA6), Zenoni - Pirotti (Fiat Panda A5), Giacobbe – Bacino (Citroën Saxo N2), Nari - Mollo (Peugeot 106 FN2), le quattro Fiat Seicento A0 di Giribaldi – Dondarini, Castellano – Benardo, Pettinati – Giordano e Supato – Patrone e Pozzi – Severino (Peugeot 106 FN1). (01 mag.)