La Coppa di Fiori rinnova la sfida a centesimi di secondo

Ci sono mille modi per annunciare la primavera. Le rondini che volano, la fioritura di fiori e alberi e il sole che indora le spiagge. Visioni degne di un quadro di Claude Monet. Un altro segnale primaverile viene dall’arrivo del Rallye Sanremo e della sua Coppa dei Fiori, tradizionale prova di regolarità giunta alla 31esima edizione, competizione che segue i concorrenti del rally sulle stesse strade. Una gara che fin dagli esordi ha acquisito una valenza internazionale, al punto che lo scorso anno ha richiamato nella Città dei Fiori una cinquantina di concorrenti provenienti da 11 Paesi diversi quali la Finlandia, Svizzera, Grecia, Principato di Monaco, Francia, Germania, Gran Bretagna, Lussemburgo, Olanda e Spagna, oltre agli italiani; e anche quest’anno si attende la “discesa” di numerosi concorrenti stranieri, visto che la 31esima Coppa dei Fiori sarà valida per il FIA European Trophy for Regularity (di cui è la seconda prova dopo la gara spagnola in Costa Brava) e per il Campionato Italiano Regolarità Autostoriche di cui è il quinto appuntamento.


Per i concorrenti italiani l’edizione 2017 della Coppa dei Fiori si svolge con la formula della regolarità classica, ovvero con il passaggio sul pressostato a fine delle Prove di Precisione, ed ha aperto le iscrizioni lunedì 27 febbraio per chiuderle lunedì 20 marzo. L’appuntamento per gli equipaggi nostrani è per giovedì 30 e venerdì 31 marzo quando si svolgeranno le verifiche sportive (al Palafiori di Corso Garibaldi giovedì dalle 16.00 alle 19.00 e venerdì dalle 9.00 alle 11.00) e tecniche (giovedì dalle 13.30 alle 19.30 e venerdì dalle 9.30 alle 11.30) per poi presentarsi alle ore 15.05 sulla pedana di partenza di Corso Imperatrice. La parte agonistica si concluderà con l’arrivo della prima vettura alle ore 19.15 di sabato 1 aprile davanti alla Vecchia Stazione, giusto in tempo per presentarsi alle ore 21.30 nel teatro del Casinò di Sanremo per presenziare alla premiazione colorata e profumata da mille fiori.


Leggermente diverso il programma della gara valida per il Campionato Europeo, imperniata sulla formula della regolarità a “media”, ovvero i concorrenti debbono percorrere le prove di precisione viaggiando costantemente alla media prestabilita per tutto il percorso, in quanto i punti di rilevamento sono segreti. La partenza della gara FIA verrà data alle ore 10.50 di venerdì 31 marzo da Corso Imperatrice a Sanremo, mentre l’arrivo del primo concorrente è previsto per le ore le ore 19.41 in Piazzale Adolfo Rava. Comunitarie le premiazioni che vedrà i concorrenti italiani ed europei festeggiare tutti insieme i vincitori nel teatro del Casinò di Sanremo sabato 1 aprile alle ore 21.30.

 

La Coppa dei Fiori europea si snoderà su 14 Prove di Precisione (sette venerdì 31 marzo e altrettante sabato 1 aprile) per un totale di 493,79 km di percorso fra le province di Imperia e Savona, con riordino venerdì alla Vecchia Stazione di Sanremo (a partire dalle ore 14.26) e sabato a Villanova di Albenga (dalle 15.44). Più breve la gara per gli italiani che dovranno affrontare “solo” 257, 45 km di percorso, suddivisi però in ben 64 Prove Cronometrate rendendo sicuramente avvincente una sfida che si giocherà sul filo dei secondi. (11 mar.)