Il “Lanterna” prova a riaccendersi in Val d’Aveto

La volontà di esserci, di non mollare e di reinventare una manifestazione che il motorsport italiano non può permettersi di perdere. Gli uomini della Lanternarally non si sono persi d’animo. Archiviato un 2016 travagliato, si guarda al futuro con ottimismo e con la passione che da sempre ha contraddistinto uno dei sodalizi più longevi tra gli organizzatori liguri. La data da segnare sull’agenda è quella del 2 e 3 settembre prossimi. L’edizione numero 33 del Rally della Lanterna, valida per la Coppa Italia, sarà tutta nuova, a partire dalla location. Il fulcro della manifestazione sarà spostato a Santo Stefano d’Aveto, la perla dell’entroterra ligure, che da anni ospita la celebre Ronde della Val d’Aveto. Ecco dunque che alla denominazione del Rally della Lanterna si affiancherà quella del 1° Rally della Val d’Aveto, un’unione che promette spettacolo per un grande weekend motoristico.


“In Val d’Aveto possiamo contare su un appoggio concreto, da parte di un gruppo di appassionati e professionisti, che hanno dato un contributo fondamentale alla Lanternarally per la crescita della Ronde. Lo spostamento del “Lanterna” è anche un premio per questa fantastica squadra e per un territorio che negli anni ha dimostrato di meritare manifestazioni di portata nazionale ed internazionale.” Le parole degli organizzatori della gara sono chiare: la collaborazione tra la Lanternarally ed il locale Gruppo Sportivo Allegrezze, con il contributo fondamentale dell’Automobile Club di Genova, segnerà la rinascita del Lanterna.


Il programma di massima della manifestazione è già disponibile sul sito ufficiale, mentre altri dettagli saranno svelati lunedì 29 maggio, durante la presentazione, che si terrà alle 18 a Terrazza Colombo, dove già nel 1990 si svolse la trasmissione in diretta denominata “La lunga notte del rally”. Maurizio Rossi, padrone di casa nonché uno dei migliori interpreti del Lanterna (ph, l’edizione 1985), accoglierà la stampa e diversi ospiti, tra i quali alcuni piloti che hanno scritto le più belle pagine della manifestazione genovese. Saranno inoltre presenti gli organizzatori delle altre tre gare della Coppa Italia Prima Zona (l’unica a proporre un sostanzioso montepremi). Il Comitato Organizzatore ed i rappresentanti dell’ACI Genova illustreranno tutti gli aspetti della manifestazione e risponderanno alle domande dei giornalisti.


Le prime informazioni ufficiali parlano di una gara articolata su due giorni e di un ritorno di alcune prove speciali storiche del Rally della Lanterna, ulteriori dettagli saranno disponibili dopo la presentazione. (26 mag.)