Andora, Team Elite parte col piede giusto

Ottimo avvio stagionale per il Team Elite al Rally Ronde di Andora dove il sodalizio imperiese si è presentato al via con più di 10 piloti. I risultati non si sono fatti attendere: un ottimo 5° posto assoluto conquistato da Paolo Vigo a bordo di una Renault Clio gruppo A che ha combattuto tutta la giornata per avvicinarsi al podio, un significativo 8° posto assoluto conquistato in bagarre da Cortese in coppia con Moncada sempre su Renault Clio gruppo A. A seguire, sempre sulla stessa vettura, un altro pilota noto, Luigi Minelli che conquista un 10° posto assoluto, penalizzato in partenza per una scelta sbagliata di gomme. Ottima prestazione anche per Fabio Leporace con la sua rivista Renault Clio RS che perde la prima posizione di classe a causa di una rottura di un semiasse, ma ripartendo risale in 2^ posizione. Splendida la Escort Cosworth di Marco Lanteri in coppia con Anna Garello che, oltre a un 20° posto assoluto ha regalato tanto spettacolo al pubblico. Ardissone e Filicicchia fanno un’ottima e combattiva gara a bordo di un peugeot 106 finendo secondo di classe. E che dire della categoria femminile, una coppia di ferro, Di Michele in coppia con Spera partono combattive a bordo di una Peugeot 106 che le porta a finire seconde nella sfida femminile e quarte di classe. E quando si parla di innovazione ecco arrivare Davide Laco a bordo di un’inedita Daihatsu Sirion, una nuova concept car, un’idea che si potrebbe tramutare in un nuovo sbocco per i giovani che si vogliono avvicinare al mondo delle corse: questa vettura di classe N1 rappresenta infatti una delle poche vetture che si possono allestire per questa classe oramai in estinzione. E’ importante ricordare che la categoria N1 è il primo step nelle corse di rally. Insomma un esemplare unico in Italia (solo in Giappone esiste un trofeo) con ben 136 cavalli, assolutamente da non sottovalutare, ovviamente 1° di classe. Meno fortunati altri piloti costretti al ritiro tra cui bisogna menzionare Domenico Salati che si è trovato costretto ad abbandonare la 7^ posizione assoluta per un problema ai freni. (10 feb.)