Per la SCR MotorSport un “Valli Imperiesi” senza lode (ma senza infamia)

   "Non sono riuscito a trovare l'assetto giusto per tutta la gara" così esordisce in presidente Davide Storace all'arrivo della 40^ edizione del Rally Valli Imperiesi: la sua prestazione, coadiuvata dallo storico navigatore Marco Cazzola, è comunque un buon risultato: 9° piazza assoluta e 4° di classe R3C, a conferma del valore dell'equipaggio e della vettura in ordine di marcia. "Non la sentivo dietro, scivolava poco e non sono riuscito a guidare come piace a me. Mentre allo shakedown ero davvero soddisfatto delle regolazioni trovate e del comportamento della Clio, già dalle prime curve di Ville (PS1) la macchina non rispondeva come il giorno prima. Abbiamo studiato con la Gima, che mi ha seguito con la consueta professionalità, durante tutto lo svolgimento della gara per poter "ripristinare" la condizione ottimale per la mia guida, ma solo sull'ultimo giro di prove sono riuscito a lambire il gusto setup. Nonostante i miei problemi voglio assolutamente complimentarmi con Calleri e Pinzano che sono andati davvero forte". Una gara non eccelsa anche per l'altro equipaggio SCR al via: Luca Garra e Marco Torterolo, sempre su Clio R3C, concludono la loro gara al 12° posto assoluto, posizione di tutto rispetto, ma non consona al duo carcarese che, come ha dimostrato al recente Rally della Lanterna, ha le carte in regola per poter insidiare la testa della classifica di classe in ogni competizione ligure. Problemi ai cuscinetti dei mozzi delle ruote anteriori hanno condizionato la gara della naviga “SCRina” Roberta Brizzolara, che per questo inconveniente alla Saxo è stata costretta a consegnare la tabella di marcia appena dopo il primo giro di prove. (30 giu.)