Liguri in evidenza al Rally Lirenas

Portacolori liguri in buona evidenza al Rally Lirenas, primo dei quattro appuntamenti su cui è articolata la prestigiosa IRCup (International Rally Cup) Pirelli 2018, gara che ha fatto registrare il successo di Luca Rossetti ed Eleonora Mori su Skoda Fabia R5 .


Fulvio Florean – In coppia con l’emergente Alessandro Re e a bordo della Skodia Fabia R5 messa a loro disposizione dalla HK Racing, il plurititolato co-pilota savonese è tornato da Cassino con un prezioso secondo posto assoluto, una piazza d'onore importante nell’economia di questa serie che ha soddisfatto molto anche i vertici della Scuderia Etruria, di cui sono portacolori. "Torniamo da Cassino – ha rilevato Florean - con un bilancio positivo sotto ogni punto di vista e consapevoli dei nostri mezzi. Avendo raggiunto l'accordo all’ultimo, abbiamo dovuto organizzare il tutto alla vigilia ma, grazie anche alla professionalità della squadra, tutto è andato bene. Già  dallo shakedown abbiamo realizzato scratch interessanti mentre l’affiatamento con la Fabia è andato crescendo km dopo km, tanto da rimanere costantemente vicini ad un campione del calibro di Luca Rossetti e alla sorpresa Felice, il papà di Alessandro”.

 

Caserza – Badinelli - Quando la sfortuna si mette di traverso sulla tua strada non c’è nulla da fare. Questa la sintesi del Rally Lirenas i portacolori  della Lanterna Corse Rally Team Gianluca Caserza ed Erika Badinelli. Partita con un ottimo passo, a pochi secondi dal vertice, la giovane ed affiatata coppia genovese ha ripreso confidenza in fretta con la Peugeot 208 R2B (ph) della Vsport nella prova di apertura della IRCup. La sfortuna, però, ha interrotto bruscamente il buon inizio di gara di Caserza: un detrito di alluminio, durante un trasferimento, è entrato nel vano motore della 208 e si è conficcato nella cinghia dei servizi, danneggiandola e costringendo l’equipaggio al ritiro nella giornata di sabato. Riparato il danno, alla ripartenza della domenica con la formula Super Rally, Caserza si è dimostrato nuovamente veloce e sempre vicino al top della categoria. “La sfortuna ci può stare – ha commentato Caserza al rientro dalla trasferta laziale - lo scorso anno è sempre andato tutto bene, speriamo di aver esaurito il nostro debito con la sorte e di poter continuare la stagione senza intoppi ulteriori. Siamo comunque molto soddisfatti della gara, non ci aspettavamo di essere così vicini ai primi. Mantenere un distacco contenuto da un pilota veloce come Ciuffi ci fa ben sperare per le prossime gare. Purtroppo una bandiera rossa ed un conseguente tempo imposto sull’ultima prova speciale non ci hanno fatto terminare in bellezza, ma siamo soddisfatti per questa trasferta, anche se il risultato non è quello sperato”.

 

Davide Craviotto - Seppur all’esordio sugli ostici asfalti del Frusinate, teatro dell’8° Rally Internazionale Lirenas, il driver genovese Davide Craviotto ha archiviato onorevolmente l’impegno agonistico centrando la settima piazza in una competitiva classe R2B e racimolando, altresì, i primi punti pesanti nel Trofeo Peugeot Competition 2018 e nella rinomata Piston Cup. Una prima uscita stagionale volta all’apprendistato per il neo portacolori della scuderia Project Team che, tornato al volante della performante Peugeot 208 by Bianchi e coadiuvato alle note, per la prima volta, da Giancarla Guzzi, ha dovuto adattarsi rapidamente ad un percorso di gara e ad un campionato per lui del tutto inediti riacquisendo, al contempo, il giusto feeling con la vettura, di cui negli scorsi anni è stato buon interprete. «Tutto sommato - ha rilevato Davide Craviotto - mi ritengo soddisfatto, in virtù delle innumerevoli incognite della vigilia e delle più che prevedibili difficoltà riscontrate. Premesso che, nella mia categoria di appartenenza, mi sono dovuto confrontare con veri e propri habitué di questa serie oltre che profondi conoscitori del tracciato, ho faticato soprattutto ad adattarmi alle nuove gomme Pirelli, mai utilizzate sino ad ora. Ad ogni modo, tempi alla mano, ho chiuso in crescendo maturando un’ulteriore esperienza che vorrei mettere a frutto anche nel successivo round della serie per poter tracciare, successivamente, un bilancio ancor più esaustivo”. (10 apr.)