Il 12° Rally Golfo dei Poeti incorona D’Arcio - Filippini

Tanti colpi di scena alla Spezia ed una sola  certezza: il dominio di Luciano D’Arcio ed Elisa Filippini, che si sono aggiudicati il 12° Rally Golfo dei Poeti a bordo di una Renault Clio Super 1.6 (ph) della Eurosport. Lo specialista reggiano non ha avuto problemi a dominare la gara spezzina, corsa su prove speciali capaci di esaltare al massimo le sue doti di guida. Su un podio monopolizzato dalle Clio Super 1.6, il secondo posto è andato, in extremis, a Stefano Gaddini ed Andrea Sarti, portacolori della Maranello Corse, che proprio nel finale hanno superato Simone Catanzano e Michelangelo Mancini. Una foratura sull’ultima prova ha privato i portacolori della Art Motorsport di un secondo posto che sembrava ormai in tasca, con Gaddini che ha prevalso per soli tre decimi di secondo.


In quarta posizione sono giunti Andrea Simonetti e Nicola Angilletta, vincitori della R3C su Renault Clio, seguiti da Andrea Volpi e Michele Maffoni, a bordo di una Clio R3C della BB Competition. Sesta posizione finale per Claudio Fanucchi e Simone Giorgi, su un’altra Clio R3 della Proracing, che hanno preceduto Mariano Mariani e David Castiglioni, primi tra le A7 con una Renault Clio Williams della BB Competition. Ottavo posto per Giorgio Sgadò e Gabriele De Angeli, su Renault Clio Super 1.6, seguiti dai vincitori della R2B Luca Raspini ed Helga Costa, su Peugeot 208 della BB Competition. Chiudono la “top ten” Alessandro Bindi e Sandro Senesi, su Clio R3.


Quindicesima posizione assoluta finale e primato in Gruppo N per i portacolori della Sport Favale 07 Lorenzo Mottola e Romina Mazzino (Clio Rs), autori di un’ottima prestazione, che hanno preceduto la Clio S1600 dei liguri Alberto Biggi – Marco Nari. Sul diciottesimo scalino sono giunti i genovesi Fabio Ferrando – Veronica Marrè (Peugeot 208) che hanno regolato di una posizione Fabrizio Carabetta – Federico Capilli (Peugeot 106 – N1), i migliori della Racing for Genova Team nonché autori di una prestazione maiuscola. La scuderia diretta da Raffaele Caliro recrimina per il ritiro – per una foratura a seguito del contatto con una pietra - di Michele Guastavino e Mirella Siri (Clio S1600), che sino a quando sono stati in gara erano i maggiori antagonisti dei vincitori assoluti.


Giunti ventunesimi, Pessina – Di Tullio (Subaru Impreza) sono risultati i più bravi della Lanterna Corse Rally Team mentre i loro compagni di squadra Bigotti – Crocco (106 – A5) hanno chiuso ventisettesimi. Trentesima posizione finale e successo in Gruppo Racing Start per i portacolori della Sport Favale 07 Elio Canepa – Giorgia Lecca (Citroën C2 Vts) mentre Incontrera – Minetti (Fiat Seicento kit) hanno concluso la gara al trentatreesimo posto. (15 ott.)