Altri articoli...

Rally Driving School esulta per Dirk Schram

Una gara un po' in chiaroscuro per gli equipaggi della Rally Driving School al via della Ronde delle Valli Imperiesi. Da rimarcare la splendida prova di Dirk Schram in coppia con Sonia Boi che, con la fida Peugeot 106 Rally, ha conquistato, per la prima volta nella sua carriera, la vittoria nella classe N2 vincendo ben tre dei quattro passaggi sull'impegnativa prova svolta nell'entroterra imperiose. Mirco Verrando, con alle note l'esperto Carmelo Lipari, invece, sperava molto di più dal suo debutto con la Renault Clio FA7, ottenendo però unicamente un ottimo tempo nel secondo passaggio della gara, l'unico che l'equipaggio ventimigliese è riuscito ad effettuare senza i fastidiosissimi problemi meccanici che li hanno accompagnati per il resto della gara. Il sesto posto finale nella classe non li soddisfa certamente, ma resta loro la certezza di poter giocarsi il podio con una vettura esente da problemi. Giornata no, purtroppo, per Renzo Cavallero con a fianco Serena Giuliano che, a differenza delle altre presenze stagionali nelle quali era riuscito ad andare a podio, non è mai riuscito ad entrare in gara con la sua Peugeot 106 Rally con la quale, alla fine, ha ottenuto soltanto un quinto posto non consono ai risultati abituali. I corsi della Rally Driving School (http://rallydrivingschool.it) continueranno naturalmente nelle prossime settimane e per tutta la stagione invernale, e i due istruttori, Sandro Sottile e Marco Corona, anche questa volta naturalmente presenti a sostenere e consigliare i propri allievi al parco di Imperia oltre che in prova per verificare il comportamento di allievi e vetture, auspicano che tutti gli equipaggi che hanno partecipato ai loro corsi durante l'anno 2010 possano ottenere dei risultati ancora migliori nei prossimi anni primi. (10 nov.)

Alessio Pisi soddisfa la New Turbomark

Gli alfieri della scuderia New Turbomark, Alessio Pisi in coppia con Marco Pollicino, ottengo un buon secondo posto assoluto nella graduatoria  dell’ottava edizione della Ronde dei Valli Imperiesi, dopo aver disputato una gara tutta all’attacco. Pronti via, partita subito in salita la Ronde, per una foratura alla performante Peugeot 207 Super 2000 della Erreffe, il duo ligure siciliano si trovava costretto ad attaccare. Prima dell’ultima prova finale, il driver Bordigotto, si trovava in quarta posizione assoluta, “messo giù” il casco Alessio Pisi tira fuori dal cilindro un’ultima  prova speciale perfetta che gli permette di raggiungere la piazza d’onore. “Gara  difficile ed anche un po’ sfortunata” dice Alessio a fine gara, “comunque un buon test prima di andarci a giocare il titolo TRA Super 2000 in Sicilia, il nostro obbiettivo era questo,  trovare un set up appagante”. (10 nov.)

Provincia Granda: Condrò giù, Multari su

Grande delusione per il ritiro lampo di Albino Condrò e Bruno Banaudi, uno degli equipaggi più accreditati in Classe FA7, fermi dopo poche centinaia di metri della prima prova, causa il cedimento di un semiasse della loro Peugeot 205 GTI. Vittoria con largo margine, dopo aver realizzato il miglior tempo in tutti i quattro i passaggi, per Alessandro Multari e Roberta Brizzolara, sempre velocissimi ed incisivi con la loro Peugeot 106. Concludono la gara al 21° posto assoluto, primo di Classe A6 e primo di Gruppo A. Quinto posto di Classe A6 e 44° assoluto per Simone Rebella ed Emanuela Bagno, sempre su Peugeot 106, un po’ rallentati da un testacoda nel corso della seconda prova speciale e da qualche problemino tecnico di troppo. Buon quinto posto di Classe N2 e 52° assoluto per Renzo Cavallero e Giuliano Serena, su Peugeot 106 del preparatore Mattio Motor-Sport, nonostante alcuni problemi alle gomme posteriori. (10 nov.)

La "replica" di Gioacchino Ino Corona e Marco Gagliardi

Quindici giorni fa aveva conquistato il successo alla Ronde di Albenga. Si è ripetuto sulle strade imperiesi Gioacchino Corona al via sulla Peugeot 207 Super 2000 insieme a Marco Gagliardi. Il pilota di Villafaraldi ha primeggiato in tutte le quattro prove dimostrando una superiorità mai messa in discussione. Alle sue spalle concludono Alessio Pisi e Marco Pollicino vincitori lo scorso anno al via su una Peugeot 207 Super 2000 del team Erreffe. Pisi è stato protagonista di una gara non facile. Una foratura sulla prima prova e una toccata nella seconda sembravano averne compromesso il risultato che invece è stato consolidato con un’ultima prova speciale da manuale dove l’equipaggio della New Turbomark ha superato in classifica Francesco Aragno e Marino Mondino, all’esordio su una Peugeot 207 Super 2000, costretti a rallentare a causa di una foratura sull’ultima prova. In 4^ posizione a soli sei decimi da Aragno chiudono Danilo Ameglio e Massimo Marinotto i quali ripetono la bella prestazione di Albenga sulla Peugeot 206 S. 1.6 della Racing for Genova. Alle loro spalle Manuel De Micheli e Daniele Michi sulla Renault Clio Super 1.6  della X Rally Team . In sesta posizione Nicola Lancini e Leonardo Mazzilli in gara su una Renault Clio con la quale conquistano il podio fra le Super 1.6. Rocco Romano e Walter Terribile chiudono in settima posizione a bordo di una Renault Clio della scuderia Racing For Genova. Ottavo posto assoluto per Fabrizio Andolfi Junior e Patrizia Boero, recenti vincitori del Trofeo Renault Gordini, per l’occasione al via su una Clio R3. Successo di classe e nono tempo assoluto per Alessandro e Roberto Tamagnini al via  su una Renault Clio Williams i quali chiudono davanti a Simone D’Agostino e Christian Vignola, anche loro su una Renault Clio. Fra le vetture Storiche vittoria per Paolo Treves e Gianpaolo Demela su una Porsche 911. Una novantina i concorrenti che hanno concluso la gara. Classifica finale: 1) Corona – Gagliardi – Peugeot 207 S. 2000 in 26’59”0 2) Pisi – Pollicino – Peugeot 207 S. 2000 a 15”7 – 3) Aragno - Mondino – Peugeot 207 S. 2000 a 21”6 – 4) Ameglio – Marinotto – Peugeot 206 S. 1600 a 22”2 – 5) De Micheli – Michi – Renault Clio S. 1600 a 47”0 6) Lancini – Mazzilli – Renault Clio S. 1600 a 1’14”1 – 7) Romano – Terribile – Renault Clio S. 1600 a 1’23”5 8) Andolfi – Boero a 1’24”3 – 9) Tamagnini – Tamagnini – Renault Clio Williams a 1’29”5 – 10) D’Agostino – Vignola – Renault Clio Williams a 1’30”7.

Racing for Genova – Soddisfazione, in seno al sodalizio genovese presieduto da Raffaele Caliro, per la conquista della graduatoria riservata alle scuderie. Graduatoria in cui la Racing for Genova ha preceduto la locale Team Elite, la piemontese X Rally Team e la concittadina Lanterna Corse. Il successo della Racing for Genova è stato ottenuto grazie ai piazzamenti degli equipaggi composti da Danilo Ameglio – Massimo Marinotto, Rocco Romano – Walter Terribile e Alfonso e Stefano Bacci, tutti e tre su Renault Clio Super 1600, giunti rispettivamente al quarto, settimo e diciassettesimo posto assoluto. I locali Ameglio – Marinotto sono stati tra i principali protagonisti della gara, che hanno concluso conquistando anche il primato tra le vetture della classe Super 1600. A coronamento della buona giornata della Racing for Genova è arrivato anche il successo, seppur platonico, in classe A5 da parte di Paolo Sessarego e Stefano Poggi.

SCR MotorSport - Soddisfazioni per la scuderia genovese alla Ronde di Imperia. Ino Corona e Marco Gagliardi portano a segno la loro personale "doppietta", due Ronde e due successi, questa volta alla guida di una Peugeot 207 S2000, regolano di 15.7 secondi l'altro fortissimo pilota locale, Alessio Pisi, e impossessandosi di prepotenza della prima posizione assoluta. "La lotta è stata serrata - le parole di Davide Storace - ma Ino e Marco non si sono tirati indietro, dimostrando la "stoffa" dei veri campioni". La prima prova è subito appannaggio di Ino e Marco, Aragno, cui assegnano un tempo più basso di 10 secondi, telefona in direzione gara per segnalare, con grandissima sportività, che il suo tempo e' sbagliato; Alessio Pisi, navigato da Pollicino, fora nella prima parte la P.S. non entrando nel vivo della prova. Il secondo e il terzo giro tempo fotocopia per il duo SCR MotorSport 8'58.2, con cui mettono un veto sulla prima posizione assoluta; sul terzo giro, in cui la temperatura ha sicuramente inciso, il tempo viene alzato di 4 secondi ma continuano a vincere la prova; 4 passaggi 4 vittorie, così si conclude il Ronde di Imperia per Corona-Gagliardi. Ottima prestazione quella di Mirco Verrando, con alle note Carmelo Lipari, alla guida di una Clio FA7; la loro 22esima posizione assoluta  alla prima presa di contatto con la vettura francese, realizzata non senza qualche piccolo problema di idroguida sulla terza tornata,  genera un grandissimo entusiasmo all'interno del sodalizio polceverasco. Ancora soddisfazioni, questa volta vengono dal lato destro della macchina: Roberta Brizzolara, navigatrice di Alessandro Multari, porta a casa una 21^ posizione assoluta e 1^ di Classe A6, affiancata da Ilaria Riolfo, alle note di Marco Nari, che consegue la 68^ posizione assoluta.

Lanterna Corse – Anche in terra imperiese sono arrivati importanti risultati per la Lanterna Corse, che torna dalla trasferta in riviera ligure con cinque piazzamenti ottenuti da tutti e cinque gli equipaggi al via della Ronde Valli Imperiesi. Luca Balbo e Paolo Rocca, al debutto sulla Renault Clio R3, hanno ottenuto un buon secondo posto di classe sfiorando per un soffio anche la decima posizione assoluta; per il pilota imperiese si prospetta una grande stagione 2011 con la vettura francese. Marco Depau e Corrado Bonato hanno portato la loro Renault Clio Super 1.6 al quinto posto di classe, mentre Silvio Emanuele Ferrando e Valentina Orengo hanno terminato undicesimi in classe N2 su una Peugeot 106; per il pilota che non può più contare sull’uso delle gambe arriva un’altra soddisfazione dopo quella del Rally di Torriglia. Alessandro Ieraci con Nicole Ionadi, terzi in R2 su Renault Twingo regalano un altro podio alla Lanterna Corse, Stefano Musante ed Anna Gardella hanno invece terminato ottavi in N3 su Peugeot 306.

Zerosette Racing - Fine settimana a tutto gas per la scuderia piemontese, che ha dovuto dividersi fra la Ronde delle Colline e la Ronde di Imperia, unite da un’assurda concomitanza di calendario. Il risultato per la scuderia torinese è più che soddisfacente visto che ha centrato il successo pieno con Paolo Treves e Giampaolo Demela ed è salita sul podio di classe con tutti gli altri tre equipaggi che hanno preso il via nelle gare del fine settimana. I monregalesi Paolo Treves e Giampaolo Demela hanno vinto infatti l’8° Ronde delle Valli Imperiesi Storica con la Porsche 911 RS curata dalla Evo Motorsport di Savigliano. Un successo netto, con quasi un minuto sul più vicino avversario, preannunciato dal miglior tempo fra le storiche nel primo passaggio sulla prova di Colle San Bartolomeo. “La speciale era bellissima” commenta soddisfatto Paolo Treves “con una salita stretta e molto tecnica ed una discesa da ‘cuore oltre la siepe’ visto che mettevamo spesso la quarta e la quinta marcia”. Preso il comando delle operazioni Treves-Demela incappano in una prova storta nel passaggio successivo. “Il fatto è che non è successo nulla che giustifichi un peggioramento di ben 12” nel secondo passaggio. La Porsche non ha dato un colpo di tosse e non abbiamo sbagliato nulla. Ma siamo andati più piano, decisamente più piano”. Preso atto che le possibilità di vincere ci sono tutte Treves-Demela staccano un tempo monstre nel terzo passaggio, che resterà il migliore della giornata. Da grandi esperti gestiscono la quarta prova siglando il secondo tempo che, però, vista la regola dei rally ronde che prevede lo scarto del peggior risultato, finisce nel cestino. “Una bella vittoria che chiude in bellezza la stagione. Soprattutto ci toglie dalla bocca il sapore amaro per il ritiro di Bagnolo dovuto alla banale rottura di un semiasse. Ora portiamo la nostra Porsche in officina per il giusto riposo invernale e ci mettiamo a lavorare sodo, visto che negli ultimi tempi abbiamo dedicato molto tempo alle corse” commenta scherzando Treves che dà appuntamento ad avversari e tifosi al Sanremo della prossima primavera. Decisamente meno sorridente il pistoiese Fabrizio De Sanctis, affiancato da “Lady Tuning” che ha chiuso al secondo posto di Classe N4 la gara ligure. “Subito dopo la partenza si è rotto un supporto motore della mia Mitsubishi Lancer EVO IX. Purtroppo a causa delle concomitanze lo staff dei miei meccanici era assente e non abbiamo avuto la possibilità di intervenire. Ho disputato l'intera gara con le orecchie tese a cogliere ogni minimo rumore di cedimento, quindi non ero concentrato al massimo sulle note della mia navigatrice. Un vero peccato perché la prova speciale era molto bella ed, ovviamente, si poteva fare meglio” conclude De Sanctis, pronto a tornare sul fondo che preferisce, lo sterrato della Ronde Balcone delle Marche del 20 e 21 novembre, prima di chiudere la stagione con la Ronde di Pomarance a Pisa.

Butterfly Motorsport - Ugo Pisano e Federica Lio mantengono la promessa ed ottengono due vittorie di classe ed una ottima posizione in classifica generale. Con la grinta e la velocità, che le immagini ogni tanto riescono anche ad immortalare, il pilota Bordigotto continua ad aumentare il “feeling” con la Punto Abarth JTD messa a disposizione dalla Butterfly Motorsport e siccome vincere la classe DIESEL  non gli basta va a conquistarsi la 7° piazza di classe R (su 20 partecipanti), dove dominano mezzi a benzina decisamente di caratura superiore (Clio R3 – 500 R3T – Fiesta R2 – Twingo R2) e la 30° posizione assoluta. “Questa volta mi sono veramente divertito, ho sicuramente trascurato il cronometro ma sono sicuro di aver divertito il folto pubblico presente sulle speciali e soprattutto sullo scollino dove la Punto saltava in maniera spettacolare.”  Ha commentato un euforico pisano durante la premiazione. Federica invece, dopo la prima prova in cui lamentava alcuni problemi di assetto immediatamente risolti all’assistenza dai tecnici di Rorallysport , prende in mano la gara e scalino dopo scalino mette dietro un folto numero di auto con la piccola 600 Kit. “ Tutto ok” commenta Federica “ la gara è stata preparata velocemente ma è filato tutto liscio e sono riuscita a divertirmi anche io parecchio, non penso di riuscire a partecipare ad altre gare nell’anno in corso e quindi mi butterò a progettare qualcosa per il prossimo”. Inutile dire che in casa Butterfly Motorsport e dei preparatori delle autovetture  Luigi e Rino di Rorallysport la felicità per i risultati che si stanno ottenendo in questa stagione sia notevole.

Scuderia Monferrato - Alla Ronde delle Valli Imperiesi il salese Fabio Alessandrini, con al fianco Filippo Mazzucchi (che ha sostituito all’ultimo Luca Beltrame), su Peugeot 106 ha chiuso al 2° posto di classe A6: l’equipaggio ha disputato una gara assolutamente costante restando sulla piazza d’onore per tutto l’arco della competizione. Più sfortunato, nella gara di casa, Cristian Bravin il quale, in coppia con Maurizio Pacino, ha dovuto alzare bandiera bianca durate il secondo tratto cronometrato a causa di un guasto al cambio della loro Peugeot 106 di Fa5. (8 nov.)

Alessio Pisi punta al “poker” di successi stagionali

Dopo la pausa forzata per il rinvio del ultima prova del TRA, il Rally di Fabaria, Alessio Pisi, il forte driver di Bordighera e della New Turbomark, dopo aver vinto la classifica assoluta dello Challenge di 3^ Zona in coppia con Marco Pollicino, tenterà di vincere il suo quarto rally in questa stagione sulle strade amiche dell’entroterra ligure. Il duo ligure - siciliano sarà al via con la fida Peugeot 207 Super 2000 del team alessandrino Erreffe. La coppia, dopo le soddisfazioni del Rally di Sanremo scalda i motori in vista della tappa finale del TRA, che assegnerà il titolo di campione 2010 della classe Super 2000. “E’ sempre bello correre nelle strade di casa – osserva Pisi – e poi sarà un ottima occasione per fare alcuni test in vista della gara finale nella terra della mia scuderia, in Sicilia: visto l’elenco iscritti, ci sarà sicuramente da divertirsi per noi piloti e soprattutto per il mio pubblico di casa”. (5 nov.)