Fiat 500 Club Italia ha rinnovato i propri vertici

Stelio Yannoulis riconfermato presidente per la quinta volta

 

Giornata “clou”, quella di domenica scorsa, per il Fiat 500 Club Italia, il più grande Club di modello al mondo. I soci, con amici e famigliari, sono convenuti a Garlenda (SV) per prendere parte alle votazioni per il rinnovo delle cariche e all’assemblea annuale: si eleggevano il nuovo consiglio direttivo, il collegio dei revisori dei conti e dei probiviri, che rimarranno in carica per il prossimo biennio per amministrare l’associazione e guidare le azioni del futuro, sempre nell’ottica di una costante crescita. Il Fiat 500 Club Italia, fondato nel 1984, grazie alla lungimiranza della direzione, dei fiduciari e di tutti i collaboratori, è divenuto ormai il punto di riferimento numero uno al mondo per la 500, simbolo del miglior Made in Italy e capolavoro dell’ingegneria italiana.


Appassionati provenienti dalla Val d’Aosta, Piemonte, Liguria, Lombardia, Veneto, Friuli Venezia Giulia, Emilia Romagna, Toscana, Lazio, Campania, Abruzzo, Puglia,  Sicilia, Sardegna, oltre a Costa Azzurra, Principato di Monaco e Città del Vaticano, hanno partecipato all’assemblea e alla tradizionale Festa degli auguri. La riunione, presieduta da Stelio Yannoulis, con l’assistenza di Luca Baldini, si è aperta con i saluti del fondatore Domenico Romano e quelli del vicesindaco di Garlenda, Alessandro Navone. Il presidente ha ringraziato per il supporto ricevuto negli anni del suo scorso mandato, ricordando alcuni eventi fondamentali, come l’ampliamento del Museo, le manifestazioni più importanti e l’andamento delle iscrizioni, in leggero aumento rispetto al 2016, e la stipula di numerose convenzioni a favore dei soci, il tutto reso possibile con la collaborazione dei soci e dalla rete dei fiduciari.


Tra gli argomenti trattati, le molte iniziative solidali, come la ormai tradizionale “Befana al Gaslini” di Genova, e le numerose iniziative benefiche  organizzate dai coordinamenti in tutta Italia. Senza tralasciare l’importanza delle azioni svolte a favore di Unicef, di cui il Fiat 500 Club Italia è Testimonial dal 2011. Il bilancio 2016, esaminato e approvato durante la riunione, ha confermato la solidità dell’organizzazione. Grazie ai mezzi di cui il Club dispone, è stato possibile nel 2017, l’anno del 60° della mitica 500, comunicare con un ampio pubblico: presenze televisive, conferenze di rilievo nazionale oltre alla pubblicazione del volume di Stefania Ponzone e Francesca Caneri, dedicato al Mito della 500, hanno fatto conoscere il Club ad una vasta platea.


Al termine dell’assemblea il presidente del seggio, Antonella Scarpa, ha comunicato i risultati delle votazioni che si erano tenute nel frattempo nei locali della Croce Bianca di Garlenda, attigui al Museo. Per il Collegio dei Probiviri sono stati eletti Alberto Borgini, Domenico Facchini, Federica Gabba, Emiliano Tiseo e Francesco Leonardo D’Albero; per quello dei Revisori dei Conti sono stati nominati Giancarlo Tassistro, Lorenzo Achilli, Alessandro Vinotti, Flavio Austa ed Eugenio Navone; per il Consiglio Direttivo sono stati eletti: Stelio Yannoulis, Carlo Giuliani, Lorenzo Ingrassia, Antonio Bartolini, Antonio Erario, Maurizio Giraldi, Pierluigi Rubeo, Romeo Massimiliano Testa e Cesare Grignani.


Il nuovo consiglio direttivo, in seguito, si è riunito per l’attribuzione delle cariche. Il presidente Stelio Yannoulis di Bologna è stato riconfermato all’unanimità per la quinta volta. La sua rielezione è stata accolta con grande entusiasmo in riconoscimento dei grandi traguardi raggiunti durante la sua presidenza e per la garanzia di continuità. Vicepresidente è stato nominato Antonio Bartolini di Uliveto Terme (PI), che sostituirà il genovese Carlo Giuliani che continuerà a ricoprire la carica di Commissario Tecnico. Il Consiglio ha stabilito inoltre di appoggiare Carlo Giuliani che, forte dell’appoggio anche di altri importanti club italiani, si occuperà dei rapporti con l’ASI (AutomotoClub Storico Italiano). Segretario e vicesegretario sono stati nominati rispettivamente Marco Maglietti di Alassio (SV) e Lorenzo Ingrassia di Marsala (TP). Nella stessa riunione è stato nominato il Comitato Esecutivo nelle persone di Stelio Yannoulis, Antonio Bartolini, Marco Maglietti, Domenico Romano e Alessandro Scarpa. Segretaria è stata riconfermata Marinella Pifferi di Bologna.


Al termine dell’intensa mattinata, come da consuetudine, si è tenuto  - data l’alta affluenza nei locali dell’Ippodromo dei Fiori di Villanova d’Albenga - il pranzo degli auguri nel corso del quale soci e simpatizzanti del Club hanno potuto scambiarsi i tradizionali auguri di Natale. Tra i ringraziamenti anche quello del Prof. Pierluigi Bruschettini, primario di neurochirurgia e presidente della Band degli Orsi dell’Ospedale Pediatrico Gaslini di Genova, onorando Luigi Rigolli, Domenico Romano e Giuliano Barsotti, con la nomina di Ambasciatori della Band degli Orsi, per l’impegno dimostrato in questi anni a favore dei piccoli pazienti dell’istituto pediatrico. Anche Giacomo Guerrera, presidente nazionale UNICEF ha dimostrato grande apprezzamento per il lavoro del Club, ricordando ai presenti l’impegno dei soci che hanno collaborato con i comitati provinciali in tutta Italia per diffondere la voce di UNICEF nelle maggiori piazze del Paese. (4 dic.)