Le Mini si preparano ad invadere Ospedaletti

E’ già in moto la macchina organizzativa del “Meeting Mini”, in programma il 2 e 3 marzo prossimi ad Ospedaletti con l’organizzazione della scuderia Sanremo Rally Team ed il supporto tecnico del genovese Giacomo Poggio, primo in Italia ad organizzare raduni dedicati alla berlinetta inglese sin dai primi anno Novanta. “La prima esperienza – ricorda Poggio – è datata 1991: era l’avanguardia del nostro mondo ed il primo ed unico evento Italiano dedicato alla nostra “giant killer”. Quindi ho organizzato il Meeting Mini (ph) a partire dal 1994 e ininterrottamente sino al 2008: il raduno è stato il punto di riferimento per tutti gli amici appassionati dell’”inglesina”, che partecipavano con grande passione e carattere sportivo. La formula, a grandi linee, era sempre la stessa: competitività, esposizione e concorso di eleganza delle vetture, su un percorso navigato ed un tratto dove… far sfogare i cavalli, in modo da accontentare un po’ tutti”.


“Grazie ad un’idea dell’amico Gianni Campanelli – prosegue Poggio – ora ho la possibilità di rinverdire quei fasti e riportare il meeting ad una nuova nuova. Il mio apporto sarà prettamente tecnico, al resto penserà l’organizzazione professionale della Sanremo Rally Team, che non ha bisogno di presentazioni: i radunisti saranno proiettati lungo le strade delle prove speciali del mitico Rally mondiale di Sanremo e sul percorso del famoso Circuito di Ospedaletti. Sarà una manifestazione che, oltre alla qualità, garantirà divertimento. Da parte mia, da tempo avevo la voglia di riproporre il “Meeting Mini” e questa è la giusta occasione: avrò l’opportunità di celebrare la grande passione di un caro amico scomparso, Paul Lips, uno dei personaggi più carismatici della passione Mini a trecentosessanta gradi, alla memoria del quale è intitolato il trofeo che andrà al vincitore. Oltre al trofeo, ci saranno premi sino al quinto classificato, riconoscimenti speciali, targa ricordo della manifestazione per tutti gli equipaggi e molti  gadget offerti dai nostri sponsor; sarà inoltre realizzata una speciale maglietta del trofeo che sarà venduta ad un prezzo… politico”.


Il programma del “Meeting Mini” prevede, nella prima giornata, dopo le verifiche e l’esposizione delle vetture, la classica Ronde di Ospedaletti, 90 km in cui i concorrenti transiteranno per Sanremo, Taggia, Vignai, Bajardo, Apricale, Dolceacqua e Bordighera; il secondo giorno, invece, sono previste due prove di regolarità, una al mattino e l’altra nel pomeriggio. Potranno partecipare le Mini in tutte le versioni e con tutti i marchi di cui la berlinetta inglese si è fregiata nella sua lunga carriera; non saranno ammessi, invece, i modelli più recenti motorizzati Bmw. Info ed iscrizioni: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo. (10 gen.)