"Aosta - Gran San Bernardo" nel segno della Lumugnon family

Loris Lumugnon in coppia con la figlia Michelle di 9 anni su Autobianchi A112 Abarth del 1984 si é aggiudicato la XXXIV edizione dell’Aosta  - Gran San Bernardo, gara di regolarità per auto storiche inserita a calendario nazionale Asi. Alle loro spalle si sono piazzati Mauro Bonfante in coppia con Cinzia Bruno su Fiat 1100/103 del 1956 e Roberto Boracco con Angela Bossi su Autobianchi A 112 Abarth del 1982. Vincitori meritati pure gli organizzatori del Cameva, che oltre a portare a casa un’edizione ben organizzata hanno fatto registrare un vero boom di iscrizioni.


E così, la mattina dello scorso 8 giugno, ben 75 equipaggi, in una giornata soleggiata prettamente estiva, hanno invaso piazza Chanoux, il salotto buono di Aosta, per l’accreditamento e le verifiche sportive alle quali, come di consueto, è seguita la tradizionale “buvette” di prodotti tipici valdostani che il Cameva ha offerto a tutti i partecipanti. Il via dell’edizione pre-centenerio è stato dato alle 13,00: i concorrenti hanno raggiunto, dopo aver effettuato l’impegnativa salita del “Piellier”, Fenis per una meritata sosta ristoro. Riaccesi i motori, le auto storiche hanno puntato verso Saint-Vincent dove presso il Grand Hotel Billia si è conclusa la prima tappa. In serata cena di gala e pernottamento.


Domenica mattina con un clima decisamente autunnale, rimesse in moto le "nonnette" - è rimasta al palo solo una Fiat 508 C nuova Balilla del 1937 – gli agguerriti equipaggi hanno raggiunto Aosta per poi iniziare la spettacolare ed impegnativa salita, resa ancora più impegnativa per le avverse condizioni del tempo con una fastidiosa pioggia battente, verso i 2347 metri del Colle del Gran San Bernardo. Una veloce inversione di marcia e le auto storiche hanno fatto ritorno verso Etroubels per un riordino ed un aperitivo. La gara si è poi conclusa a Sarre. (17 giu.)