Eco Rallye Sanremo: la star è Maurizio Verini

Il Secondo Eco Rallye Sanremo si svolgerà con la formula di gara di regolarità e vedrà al via vetture ecologiche suddivise in due categorie che seguiranno un percorso solo leggermente diverso: le vetture elettriche, che percorreranno 310 chilometri, e quelle ibride e GPL che dovranno invece affrontare 322 chilometri. Nelle loro due giornate di gara gli equipaggi si sfideranno su nove prove a media (tratti di strada chiusi al traffico con traguardo finale segreto, fatto che obbliga i concorrenti a mantenere rigidamente la stessa media per tutto il percorso, affrontando sempre alla stessa velocità salite e discese, accelerando in curva e rallentando nei rettilinei), oltre a 15 Controlli Orari che diventano 18 per le vetture ibride e GPL.

 

La gara vedrà al via sette equipaggi a bordo di vetture elettriche e tre a con mezzi ad alimentazione ibrida o alternativa. Numero 1 di questa gara (in realtà con il numero 401 sulle portiere) sarà il campione italiano ed europeo rally Maurizio Verini, che vanta quattro arrivi in seconda posizione al Rallye Sanremo mondiale negli anni Settanta: il pilota ravennate è affiancato da un mito dei rally come la navigatrice francese “Biche” che ha nel suo palmares due vittorie in rally mondiali. Con un simile blasone riusciranno a conquistare l’Eco Rally? In gara anche i locali Kevin Hegyes e Nicolò Ventoso con la BMW i3 (ph) iscritta dalla Scuderia X Rally Team. Tra le vetture alimentate a gpl anche l’Alfa Romeo Giulietta del vincitore della scorsa edizione Massimo Liverani. (29 mar.)