Altri articoli...

Il 12° Rally Golfo dei Poeti rinviato ad ottobre

Appena annunciato, il 12° Rally Golfo dei Poeti è già stato rinviato. Lo hanno comunicato gli organizzatori BB Competition e Lanternarally precisando che la nuova data richiesta per la gara spezzina, in attesa di approvazione da parte di Acisport, è per il weekend del 13-14 Ottobre. “La decisione – si legge nel comunicato dei promotori - è stata presa in seguito ad un problema relativo alle autorizzazioni ministeriali, che saranno regolarmente rilasciate per lo svolgimento della manifestazione nella nuova data”. Il programma ed il format del 12° Rally Golfo dei poeti resteranno invariati, con tutti i dettagli che saranno comunicati prossimamente. (12 ago./PhotoZini)

 


Civm: il trofeo “Scarfiotti” non soddisfa Roberto Malvasio

Il trofeo “Lodovico Scarfiotti”, settimo atto del Civm (Campionato italiano velocità montagna) 2018, disputato sul percorso Sarnano – Sassotetto in  provincia di Macerata, malgrado la conquista della 57^ posizione assoluta finale (su 127 piloti classificati) e del terzo posto nella classe d’appartenenza, non ha soddisfatto Roberto Malvasio. Il pilota di Ronco Scrivia ha partecipato alla gara marchigiana con la solita Mini John Cooper Works (ph, by AciSport) di Gruppo Racing Start Plus messagli a disposizione dalla DP Racing de L’Aquila.


“La vettura c’era – rileva il portacolori della Winners Rally Team – ma probabilmente ero io che non ero a punto… Dopo aver messo a segno un buon scratch nelle qualifiche, pensavo di abbassarlo un po’ in gara ed invece sono partito senza la giusta cattiveria e, a metà percorso, quando potevo fare la differenza, in un tratto di tracciato sporco ho addirittura cercato le traiettorie per evitare di imbrattare le gomme”.


“In pratica – aggiunge il pilota di Ronco Scrivia – ho disputato una gara senza fare errori ma anche senza correre rischi e questo non mi ha permesso di mettere a segno una prestazione di spessore, come avrei voluto. Probabilmente, avevo ancora addosso le scorie del ko alla “Trento – Bondone” e questo ha influenzato negativamente il mio approccio alla gara”.

 

Ko per il motore la Mini di Luciano Scandella

Al trofeo “Lodovico Scarfiotti” era in gara anche un altro genovese, Luciano Scandella, che ha affrontato l'impegno con una Mini John Cooper Works, sempre della DP Racing de L’Aquila, analoga a quella di Roberto Malvasio ma di Gruppo Racing Start. Per lui poca sorte, visto che la vettura, malgrado un motore rifatto pochi giorni prima dell'impegno, lo ha costretto al ritiro proprio per problemi al propulsore. (7 ago.)

 


 


Estate a tutto gas per la Racing for Genova Team

Malgrado la stagione estiva, ferve l’attività agonistica della scuderia Racing for Genova Team. Il sodalizio ispirato da Raffaele Caliro sarà al via del prestigioso Slalom Sette Tornanti, in programma il 5 agosto prossimo sulla S.P. n. 85 del Monte Bondone, con due suoi specialisti, Alessandro Polini (Polini 01 Bmw) e Marco Boggiano (Predator PC08).


Sempre il 5 agosto, la scuderia Racing for Genova Team sarà presente alla prova del Campionato italiano di Formula Challenge in programma all’Autodromo Riccardo Paletti di Varano de’ Melegari con Giacomo Gozzi (Polini 05 Kawasaki).

 

La Racing for Genova Team sarà tra i sodalizi in lizza al 1° Rally di Salsomaggiore Terme, valido per la serie Piston Cup, in programma nella provincia di Parma il 5 e 6 agosto con la formula del Rally Day. La scuderia genovese vi parteciperà con uno dei suoi rallysti di spicco, il savonese Pier Paolo Grassano, che porterà in gara la sua Honda Civic Type R (ph) in configurazione Racing Start Plus, e con la Peugeot 106 di classe N1 che sarà condotta dall'equipaggio formato dai giovani Paolo Garibaldi e Nicolò Franca. (26 lug.)

 


Rally della Lanterna a Miele - Beltrame (Citroën DS3 Wrc)

Molti lo avevano scommesso e Mauro Miele non ha tradito le aspettative per la seconda giornata del 34° Rally della Lanterna – 2° Rally Val d’Aveto. Il lombardo, navigato da Luca Beltrame, ha conquistato la vittoria a bordo della Citroën DS3 WRC (ph) della Top Rally, dopo una splendida rimonta. Miele si è confermato uno dei migliori interpreti della prova speciale “Monte Penna”, oggi ripetuta tre  volte. Al secondo posto i francesi Anthony Puppo e Laurie Galera, su Skoda Fabia R5 targata Lanterna Corse Rally Team: dopo una prima frazione scoppiettante Puppo non è riuscito a contenere il ritorno delle vetture WRC, ma ha comunque portato a casa un risultato prestigioso, che conferma le sue grandi doti velocistiche. Sul terzo gradino del podio sono saliti i grandi favoriti Alessandro Gino e Marco Ravera, su Ford Fiesta WRC, velocissimi nella seconda frazione di gara, ma penalizzati dal distacco accumulato nella prima, che hanno approfittato dell’errore nel finale di Corrado Pinzano e Marco Zegna, usciti di strada con la Skoda Fabia R5. Al quinto posto sono giunti “Pedro” ed Emanuele Baldaccini, su Hyundai i20 WRC della Daytona Race.


La vittoria tra le due ruote motrici è andata a Roberto Vescovi e Giancarla Guzzi, su Renault Clio Super 1.6 della G.R. Motorsport. In gruppo N successo finale di Patetta – Alocco (Renault Clio Rs - Meteco Corse), primi di classe N3, sull’analoga vettura dei locali Lorenzo Mottola e Romina Mazzino, portacolori della scuderia Sport Favale. L’attesa classe R2B si è rivolta a favore dei genovesi Alessandro Multari e Roberta Brizzolara (Peugeot 208 - Alma Racing) dopo un bel confronto con i concittadini Gianluca Caserza - Alessandro Cervi (Opel Adam - Lanterna Corse Rally Team), giunti secondi davanti a  Giordano – Siragusa (Peugeot 208 - Winners Rally Team).

 

Hanno concluso la gara 56 dei 76 equipaggi partiti. La classifica del Trofeo Pirelli rispecchia le prime tre posizioni dell’assoluta, con Miele, Puppo e Gino che brindano sul podio della classifica riservata ai piloti iscritti alla serie promossa dalla casa produttrice di pneumatici. (16 lug.)

 


Settantotto equipaggi pronti alla sfida nel Rally della Lanterna

Sette vetture WRC e dieci R5 attese al confronto in Val d’Aveto

 

Un elenco iscritti ricco e di qualità, come è consuetudine per il Rally della Lanterna, che è ormai pronto a celebrare l’edizione numero 34, affiancata dal secondo Rally Val d’Aveto. Sono settantotto gli equipaggi che dalla mattina di sabato 14 luglio animeranno Santo Stefano d’Aveto e dintorni, guidati da ben sette vetture WRC, appartenenti alla massima categoria delle auto da rally.


Non vi erano certo dubbi sulla partecipazione di Alessandro Gino, favorito numero uno su Ford Fiesta e vincitore della passata edizione, che però se la dovrà vedere con una schiera di avversari molto veloci e dotati di vetture al top. Ci saranno Mauro Miele (Citroën DS3), vincitore dell’edizione 2016, Andrea Mezzogori e Fabio Federici (Ford Fiesta), Paolo Vallivero e “Pedro” (Hyundai) ed Augustino Pettenuzzo (Ford Focus), pronti a regalare il solito grande spettacolo al pubblico e determinatissimi a provare ad impensierire il leader di classifica della Coppa Italia Prima Zona – Trofeo Pirelli.


Molto interessante anche lo schieramento della classe R5, con ben cinque Skoda Fabia per Marasso (in coppia con la locale Veronica Marrè), Pinzano, Roveta, Raffo ed il francese Puppo, quattro Ford Fiesta per Biggi, Lombardi, Riccio e Zanazio, senza dimenticare la Hyundai del locale Giacobone. Le sorprese potrebbero anche arrivare dalle classi Super 2.0 e Super 1.6, dove si notano i nomi di Guastavino e Vescovi; da segnalare la presenza di una coppia storica del rallysmo genovese, che tornerà insieme per festeggiare i 30 anni di attività: Enrico Pagano e Nicola Arena, in gara con una Honda Civic RSP.


“Siamo molto soddisfatti per la qualità del parco partenti, purtroppo dobbiamo fare i conti con una mancanza cronica di auto nelle classi cosiddette minori, ma questo è un dato con cui devono confrontarsi quasi tutti gli organizzatori. Siamo lieti di accogliere equipaggi provenienti da tutta Italia ed un partecipante francese. Il pubblico si divertirà e siamo certi che anche quest’anno sarà una bellissima festa di sport e motori” – fanno sapere dal quartier generale della Lanternarally.


Giunto ormai al termine il lungo lavoro di allestimento e preparazione del percorso e della logistica, fra poco saranno gli oltre 350 tra professionisti e volontari a scendere in campo per garantire la perfetta riuscita della manifestazione. L’appuntamento è per la serata di venerdì 13 luglio, con la festa di benvenuto a partire dalle ore 19. (11 lug.)