Altri articoli...

Punti pesanti per Alberto Biggi e Davide Melioli al Rally di Alba

Buone indicazioni e punti pesanti in ottica di Campionato per i due piloti genovesi della EfferreMotorsport, Alberto Biggi e Davide Melioli, in gara al Rally di Alba, valido per la Coppa Italia Prima Zona. Il primo, in lizza con l’imperiese Marco Nari e sulla Ford Fiesta R5 del team Erreffe. si è classificato 18° assoluto ma con un buon piazzamento nel Trofeo Pirelli che gli consente di raggiungere la 4^ posizione nel 1° Raggruppamento e la 7^ nella graduatoria generale.  “La gara di Alba non è nelle mie corde – ha osservato Alberto Biggi a fine gara - faccio sempre molta fatica ma devo guardare il bicchiere mezzo pieno e alla fine abbiamo fatto dei punti per la Coppa Italia e per il Trofeo Pirelli a cui sono iscritto: non posso permettermi di fare errori in un campionato articolato su 4 gare. Inoltre, ho migliorato il risultato finale della passata edizione, malgrado una concorrenza davvero notevole. Ora aspetto la gara di casa, il Rally della Lanterna, dove posso migliorare”.


Positiva la prova di Davide Melioli e Davide Morando che, con la loro Peugeot 106 N2 (ph), hanno chiuso il rally in 54^ posizione assoluta ed in 5^ di Classe e, cosa molto importate, hanno conquistato ulteriori punti nel trofeo Pirelli di Coppa Italia, dove ra occupano il 2° posto nel 5° Raggruppamento. “Ad Alba non avevo mai corso e si è rivelata una gara difficile – ha rilevato Davide Melioli al termine del rally - speravo in un risultato migliore ma la concorrenza era davvero agguerrita. Ora cercheremo di rifarci al Rally della Lanterna per poter ambire ad un buon risultato in Coppa Italia”. (20 giu.)

 


Rally di Alba sfortunato per Davide Craviotto

Rally di Alba sfortunato per Davide Craviotto. Nel secondo atto della Coppa Italia 1^ zona, infatti, il driver genovese, al volante della Peugeot 208 R2B (ph) della By Bianchi e nuovamente coadiuvato alle note dal piemontese Massimo Iguera, è stato vittima di un’uscita di strada nell’ultima prova speciale che ha compromesso l’intera gara, fino a quel momento ottimamente interpretata.


“Cercavo un po’ di soddisfazione – osserva il portacolori della scuderia Project Team – ed invece sono tornato a casa deluso e con un nuovo credito con la sorte. Mi aspettavo un epilogo diverso anche perché, un po’ inaspettatamente, eravamo entrati in partita sin dalle prime battute. Nella seconda frazione, a circa metà gara, ci siamo trovati in lizza per la quarta piazza di classe, ad 1”8 da Danilo Baravalle, con cui abbiamo dato vita ad un bel confronto. Dopo la penultima ps il nostro rivale diretto aveva 5” di vantaggio e così abbiano approcciato l’ultima speciale con tranquillità visto che, in ottica di campionato, eravamo secondi tra gli iscritti in classe R2B. Probabilmente, ci siamo un po’ deconcentrati: sta di fatto che a 4 km dallo stop siamo usciti di strada ed abbiano rimediato un ritardo di circa 7’ che ha pregiudicato tutto il nostro buon operato”.


“Ci ho creduto sino all’ultimo per questo sono deluso – aggiunge Davide Craviotto – perché abbiamo battagliato bene, con scratch soddisfacenti, sia in assoluta che in classe, dove la stragrande maggioranza degli avversari era costituita da veloci piloti locali”. (18 giu.)

 


Slalom: Sport Favale 07 al “Bondone”, Polini a Salerno

Tre piloti della scuderia Sport Favale 07 saranno al via domani, tra oltre 50 concorrenti, dello slalom “Baitoni – Bondone”, la qualificata gara trentina giunta quest’anno alla venticinquesima edizione. Si tratta di Gianluca Ticci, chiamato al terzo impegno stagionale con la sua nuova Fiat X1/9 1300 dotata di testata Ferrari con cui cercherà una nuova buona prestazione, dopo quelle notevoli messe a segno agli slalom di Favale e di Susa, Marco Riboni, atteso al debutto stagionale con la sua interessante Fiat 127 1600, di recente ulteriormente evoluta, e Raffaele Arena, alla sua seconda gara stagionale con la nuova Peugeot 106 gruppo A (nella ph di Valentina Fontana) dopo il debutto tra i “birilli” di Favale di Malvaro.


Sfida “tricolore” per Polini

C’è anche il genovese Alessandro Polini, con la sua Polini 01 Bmw, tra i novantuno iscritti alla “Salerno – Croce di Cava”, terzo atto del Campionato italiano slalom. Il portacolori della Racing for Genova Team, che in questa stagione ha già preso parte agli slalom dei Giovi, Guardistallo e Favale riportando piazzamenti di assoluto rilievo, ha deciso di confrontarsi con tutti i migliori protagonisti del “tricolore” di specialità in lizza a Salerno. (16 giu.)

 


Roberto Malvasio riprende dalla salita del “Passo dello Spino”

Metabolizzato il fuori programma occorsogli nel prologo dell’ “Alpe del Nevegal”, Roberto Malvasio riprende il proprio cammino nelle cronoscalate: il pilota di Ronco Scrivia parteciperà, infatti, alla 46^ edizione della  “Pieve  Santo  Stefano - Passo  dello  Spino” - la speciale appendice riservata alle vetture moderne della 9^ “Cronoscalata storica dello Spino” - in programma da venerdì a domenica prossima in provincia di Arezzo. Inserito tra i 40 piloti moderni in lizza, il portacolori della Winners Rally Team sarà in gara con un’inedita Mini John Cooper Works di Gruppo Racing Start Plus, che gli verrà messa a disposizione dalla DP Racing dell’Aquila.

 

“Riparto da una gara che conosco e che mi piace – sottolinea Roberto Malvasio – e da una vettura, la Mini JCW (ph), che ho già utilizzato ed apprezzato. Il modello con cui gareggerò è in configurazione 2018, dotato di una potenza notevole e di cambio sequenziale: sono molto curioso di salirci sopra e di confrontarlo con quello utilizzato lo scorso anno. Curiosità a parte, l’obbiettivo è di continuare a fare esperienza e cercare di dare vita ad una prestazione che mi faccia tornare a casa soddisfatto”.

 

Il programma della tre giorni di Pieve Santo Stefano prevede il prologo delle verifiche amministrative, sportive e tecniche nel pomeriggio di venerdì, sabato il primo turno delle prove ufficiali alle 13 ed il secondo a seguire. La gara avrà invece inizio alle 9:30 di domenica quando partirà la prima manche con dapprima le  vetture  moderne  e  poi  quelle  che  prendono  parte al  Campionato  Italiano  di  Velocità  Auto  Storiche.

 

Il ritorno di Luciano Scandella

Roberto Malvasio non sarà solo alla “Pieve Santo Stefano – Passo dello Spino”. La gara toscana vedrà, infatti, il ritorno alle gare di un suo grande amico, il genovese Luciano Scandella, che è stato un buon interprete di slalom e cronoscalate negli anni Ottanta. Assente dalla scena dal 1991, quando chiuse con la disputa della Malegno – Borno, il genovese si ritufferà in un ambiente che non ha mai abbandonato del tutto portando in gara, nella sezione riservata alla vetture moderne, una Mini Cooper John Works di Gruppo Racing Start che gli sarà messa a disposizione dalla DP Racing dell’Aquila e con i colori della Winners Rally Team. Unico il suo obbiettivo di partenza: divertirsi. Se poi ci scapperà anche una buona prestazione, tanto meglio.

 

Percivale e Sivori al via tra le “storiche”

La Cronoscalata storica dello Spino vedrà, invece, al via due genovesi. Si tratta di Roberto Percivale, che sarà in gara con la sua Triumph Dolomite Sprint  e con i colori della Winners Rally Team, e del veterano Franco Sivori, come sempre in lizza con la fida Renault 5 Gt Turbo. (14 giu.)

 


Susa – Moncenisio nel segno dei genovesi

Andrea Grammatico, su Kalikart Formula (Winners Rally Team), ha vinto lo slalom Susa - Moncenisio per la seconda volta consecutiva precedendo Erick Campagna, il giovane alfiere del VM Motor Team su Formula Arcobaleno, che si è imposto anche tra gli Under 23 davanti al savonese Alessandro Rozio. Terza piazza finale per Davide Piotti, al volante della sua Osella PA 8/9 (Alta Valle Motorsport) davanti a Luca Veldorale (A112 Kawasaki).


Ottimo quinto posto assoluto finale per la Cinquecento Suzuki di Stefano Repetto, primo dei genovesi, e buona undicesima posizione per il portacolori della scuderia Sport Favale 07 Danilo Mosca, primo in Gruppo E1 Italia, la cui Peugeot 205 Gti (ph) sembra finalmente iniziare ad ingranare. Va già bene, invece, la nuova Fiat X1/9 del suo compagno di squadra Gianluca Ticci, giunto tredicesimo e primo di Gruppo S, mentre Paolo Bordo, anche lui con i colori del sodalizio fontanino, ha portato la sua Renault Clio Rs in sedicesima piazza finale ed al successo in Classe S6.

 

Al via del prestigioso slalom piemontese anche altri tre piloti della Sport Favale 07, Gianfranco Vigo (Renault 5 GT turbo), Salvatore Riitano (Fiat 127) e Giovanni Accinelli (Citroën Ax Sport), giunti rispettivamente in trentasettesima, quarantasettesima e sessantaduesima posizione assoluta finale. (12 giu.)