Altri articoli...

Luca Fredducci trova l’”Escarene” nell’uovo di Pasqua

Pasqua rallystica per il genovese Luca Fredducci che, in coppia con la fidanzata, l’elvetica Clarissa De Rosa, ed al volante della Renault Clio Williams che gli sarà messa a disposizione dalla Fr New Motors, parteciperà al Rallye National De L'Escarene. “E’ una gara interessante – sottolinea il portacolori della scuderia Racing for Genova Team – articolata su circa 105 km di speciali, 5 prove diverse, una più bella dell'altra, tra cui la salita del mitico Col de Turini, divise tra sabato pomeriggio e la domenica di Pasqua. Per me si tratta della terza esperienza in Francia, dopo l'Escarene 2015 e l'Haut Pays Nicois 2017, per Clarissa invece è la prima. Ritentiamo con la Clio A7 sperando di avere più fortuna del Rally dei Laghi (ph) e, in generale, delle ultime tre gare disputate. Se l’esito di questa partecipazione sarà positivo, il prossimo mese parteciperemo al Camunia Rally, in provincia di Brescia, dove, per la prima volta, correrò con la Peugeot 306 A7, sempre della FR New Motors, coronando il sogno di guidare questa vettura decisamente particolare”. (17 apr.)

 


Sanremo: Racing for Genova Team da “Leggenda”

Se l’obbiettivo di partenza era quello di “sbancare” Sanremo, la scuderia Racing for Genova Team l’ha centrato in pieno cogliendo il successo assoluto – il secondo della stagione dopo quello conseguito alla Ronde Val Merula - nell’11° Rallye Sanremo Leggenda, valido per la Coppa Rally – 2^ Zona, grazie all’ottima prestazione dei giovani Michele Guastavino e Laura Bottini, in gara con la Ford Fiesta R5 (ph). Netta e mai in discussione la loro vittoria, costruita sin dalla prima prova speciale e sofferta nella fase finale “perché – ha osservato il giovane pilota savonese – siamo ripartiti dall’assistenza di Sanremo, dove il tempo era buono, con le “21”, le gomme più dure: poco prima di uscire dal parco abbiamo saputo che sulle speciali pioveva ma, essendo il nostro spazio distante dall’uscita, non era possibile tornare indietro e cambiarle, cosa che invece ha potuto fare chi era più vicino al tavolino del Controllo. Siamo molto contenti per la nostra vittoria e, soprattutto, per il modo in cui io e Laura abbiamo interpretato sia la gara che la vettura, molto performante”.


Il “Sanremo Leggenda” ha fornito positive indicazioni anche agli altri equipaggi della Racing for Genova Team in lizza. Una conferma per Maurizio Rossi e Marta De Paoli, che hanno portato la loro Skoda Fabia al sesto posto in classe R5 mentre, con una gara tutta sostanza, i savonesi Francesco Zicari e Marino Mondino (Peugeot 208) hanno conquistato la prima piazza d’onore nella R2B. In classe N3, significativo terzo posto per i regolari Manuel Sartori e Enrico Bracchi (Renault Clio Rs). In N1, la sfida in famiglia è risolta col successo di classe della Peugeot 106 dei veterani Enrico Pagano – Giorgio Antichi proprio a spese di quella di Nicolò Franca – Mirella Siri. Sorte avversa, infine, per i coniugi chiavaresi Lorenzo Mottola e Romina Mazzino, la cui Clio Rs è andata ko per il bloccaggio di una pinza posteriore dei freni, e per la Clio Williams di Alessandro Schena e Monica Briano, subito fermi per una panne elettrica.

 

Racing for Genova Team protagonista anche nel 66° Rallye Sanremo, secondo atto del Campionato italiano rally, grazie all’ennesima maiuscola prestazione messa a segno dai locali Danilo Ameglio e Massimo Marinotto che, con scratch di assoluto rilievo, hanno portato la loro piccola Peugeot 106 1600 al quindicesimo posto assoluto finale ed al primato in gruppo A. Solo quarantottesimi, invece Luca Fidale e Franco Revelli, in sofferenza per i problemi di gioventù evidenziati dalla loro nuova Renault Clio Rs di classe N3. (15 apr./ph G. Lavagnini)

 


A Breen, “Lucky”, Guastavino e Vellano il "festival rally" di Sanremo

Craig Breen e Paul Nagle, Skoda Fabia R5, si sono aggiudicati il 66°Rallye Sanremo, organizzato dall’Automobile Club del Ponente Ligure, un rally tanto impegnativo quanto spettacolare che storicamente ha sempre regalato colpi di scena. E’ accaduto anche quest’anno con il giovane irlandese che ha superato proprio nell’ultimo tratto cronometrato, di oltre 34 km, Simone Campedelli e Tania Canton con la Ford Fiesta R5 che erano stati a lungo al comando della gara. Terzi assoluti hanno terminato la gara di Sanremo, Giandomenico Basso insieme a Lorenzo Granai con la Skoda Fabia R5 di Loran e DP Sport. Il pilota trevigiano ha corso una bella gara, e con il terzo gradino del podio, è riuscito a mantenere la leadership nel Campionato, con un solo punto di vantaggio su Campedelli. Marco Pollara primo tra i protagonisti del CIR Junior su Ford Fiesta R2B dell’ACI team Italia. A Sanremo è arrivata anche la seconda vittoria nel Suzuki Rally Cup per il savonese Fabio Poggio, dopo aver lottato con le altre Swift R1B; nel Trofeo Peugeot Competition la vittoria del Trofeo del Leone è andata a Davide Nicelli tra le Peugeot 208 R2.


34° Sanremo Rally Storico - “Lucky” e Fabrizia Pons sulla Lancia Delta Integrale 16v hanno vinto il 34° Sanremo Rallye Storico, secondo appuntamento del Campionato Italiano Rally Auto Storiche. É stato un rally emozionante e combattuto fino agli ultimi chilometri cronometrati, reso ancor più spettacolare dalla pioggia, deciso per questione di secondi. Il campione in carica vicentino di 4° raggruppamento ha comandato dallo start all’arrivo piazzando 7 scratch totali, tre consecutivi nella fase calda. Risultati che hanno riportato “Lucky” sul gradino più alto di Sanremo, un bis dopo la vittoria del 2017. Ma il confronto con gli altri big del CIRAS è stato tutt’altro che scontato: ci è andato davvero vicino Lucio Da Zanche, rientrante in campionato insieme a Daniele De Luis e già competitivo nonostante le difficoltà di assetto e feeling sulla nuova Porsche 911 SC Gruppo B. Il valtellinese all’arrivo è secondo, ma ha rincorso fino all’ultimo tornante, recuperando ben 23.3’’ alla penultima prova, sfiorando all’ultimo la clamorosa rimonta per 4.7’’. Il Sanremo Rally Storico inverte quindi il podio del 2018: stavolta è “Lucky” davanti a Da Zanche. Stesso piazzamento dell’ultima edizione invece per il biellese Davide Negri, con Roberto Coppa, che trova nuovamente il terzo gradino del podio e la vittoria di 2° Raggruppamento sulla 911 RS.


11° Sanremo Leggenda - Il savonese Michele Guastavino, in coppia con la chiavarese Laura Bottini, al volante della Ford Fiesta R5 (ph, da Facebook) con i colori della Scuderia Racing for Genova Team, si è aggiudicato alla grande l’undicesima edizione del Sanremo Leggenda, gara valida per la Coppa Italia di 2^ Zona, imponendosi nelle prime quattro delle sei previste prove speciali e dominando il rally dalla prima all’ultima ps. Alle sue spalle, un altro savonese, Fabrizio Andolfi junior, in coppia con Stefano Savoia e con la Peugeot 207 S2000, vincitore delle ultime due ps; terza piazza per l’esperto Alberto Orengo, insieme al locale Bruno Banaudi ed in lizza con la Skoda Fabia R5.


33^ Coppa dei Fiori – Maurizio Vellano e Giovanni Molina con la loro Audi 80 Quattro si sono aggiudicati la 33^  Coppa dei Fiori, gara valevole per il campionato italiano regolarità a media, risultando i più precisi in tre delle dodici prove speciali che componevano la gara di due tappe: secondi lo scorso anno, Vellano - Molina hanno preso il comando della gara nel secondo settore della prima giornata per mantenerlo sino al traguardo. Seconda piazza per l’equipaggio femminile formato da Alexia Giugni e Caterina Leva (madre e figlia nella vita di tutti i giorni), sempre a ridosso dei vincitori con la loro Alpine Renault A110 e non andando mai oltre il terzo posto nella classifica assoluta, andato alla componente maschile della famiglia Leva ovvero Marco e Riccardo Leva (padre e figlio, nonché marito e figlio della driver dell’Alpine), in lizza con un’Alfa GT Junior. Quarta posizione finale per i genovesi Marco Gandino e Danilo Scarcella, vincitori della scorsa edizione ed in lizza con un’ammirata Saab 96. (14 apr.)

 


Sanremo a tutto rally

Venerdì e sabato, Sanremo a tutto rally. Sono ben cinque le manifestazioni in programma nella Città dei Fiori: il rally valido per il Campionato italiano, quello analogo valevole per il “tricolore” auto storiche, l’appuntamento rallystico per la serie regionale, la Coppa dei Fiori di regolarità storica ed il Lancia Stratos World Meeting, raduno dedicato all’indimenticata regina dei rally.

 

66° Rallye Sanremo - Tutto pronto per il secondo round della massima serie tricolore rally. Due giornate di gara, venerdì e sabato, strutturate su 362,64 km complessivi di rally, oltre 152,20 cronometrati sulle 10 prove speciali complessive. Da non perdere la sfida tra i migliori interpreti del CIR, tutti confermati allo start di Sanremo: in cima alla lista compare il nome di Giandomenico Basso che, dopo il successo al Rally Il Ciocco, cercherà le prime conferme con la Skoda Fabia R5 (ph). Chance importante anche per il romagnolo Simone Campedelli, secondo al Ciocco e secondo nel 2018 a Sanremo, che proverà con la Ford Fiesta R5 a centrare una vittoria che manca da più di un anno. Molto atteso anche il pordenonese Luca Rossetti, che proverà a mettere a frutto i chilometri di “rodaggio” sulla Citroën C3. Curiosità anche per la replica dell’irlandese Craig Breen, dopo un debutto italiano piuttosto altalenante con la Fabia R5. Da seguire anche la crescita al volante della R5 ceca per il Campione Italiano WRC Stefano Albertini, attualmente in testa al CIR Asfalto. Riflettori sicuramente puntati anche sugli iscritti al Campionato Italiano Rally Junior: Giorgio Bernardi, Luca Bottarelli, Andrea Mazzocchi, Marco Pollara, Pasquale Pucella, Giuseppe Testa e Mattia Vita. Questi i sette giovani piloti portacolori di ACI Team Italia, tutti armati delle Ford Fiesta R2B, attesi al debutto a Sanremo: il vincitore della serie Junior avrà in premio la partecipazione al Campionato del Mondo Junior 2020.


A Sanremo si disputerà anche il secondo appuntamento per i partecipanti al titolo Due Ruote Motrici, dove spiccano due toscani sulle R2B ufficiali: il fiorentino leader di classifica Tommaso Ciuffi (Peugeot 208) e il lucchese Luca Panzani (Fiesta R2B). Attese anche le vetture tutte al femminile: con la Citroën Ds3 di Rachele Somaschini e la Peugeot 208 di Patrizio Perosino. Interessante anche il secondo round tra le 208 R2 in corsa per il Peugeot Competition, con i tre iscritti al tricolore Davide Nicelli, Jacopo Trevisani e Christopher Lucchesi Jr a partire davanti ad altri quattro rivali nel trofeo francese. In tema di monomarca, pronte a correre anche le undici Swift R1 Sport in lotta per il Suzuki Rally Trophy: l’uomo da battere è il savonese Fabio Poggio, vincitore al primo round del Ciocco.

 

34° Sanremo Rally Storico - Nomi e vetture d’eccezione si riuniscono per il secondo round del Campionato Italiano Rally Auto Storiche con un parterre numeroso e qualificato. Venerdì e sabato, 11 prove speciali per un totale di 144,60 km cronometrati e 472,98 km complessivi. L’uomo da battere è Salvatore “Totò” Riolo, vincitore al Vallate Aretine e pronto a confermarsi nel 4° Raggruppamento tra le Gruppo A sulla Subaru Legacy. Sempre un punto di riferimento il campione in carica vicentino “Lucky”, intenzionato a cogliere una prima rivincita al volante della Lancia Delta Integrale 16v insieme a Fabrizia Pons. Occasione di riscatto anche per il piacentino Elia Bossalini dopo il ritiro nell’apertura sulla Porsche 911 SCRS di Gruppo B: stavolta dovranno tutti guardarsi dagli attacchi del valtellinese Lucio Da Zanche, che rientrerà ufficialmente in corsa per il tricolore sulla nuova Porsche 911. Da osservare anche Federico Ormezzano nel suo “nuovo” debutto in campionato sulla BMW M3. Un altro amarcord di spessore, Toni e la Stratos tornano ad accendere i tornanti del Sanremo dopo l’ultimo successo del campione di Valdobbiadene nel 1979, proprio sulla Lancia Stratos, nel Sanremo mondiale: Tony Fassina, con Marco Verdelli, correrà sulla Lancia Stratos Gruppo 4 nel 2° Raggruppamento. Confronto tutto da seguire anche nel 3° Raggruppamento, con il pronostico di Campionato attualmente a favore del biellese Roberto Rimoldi alla guida di una Porsche 911 SC. Un altro scontro intramontabile tra Porsche 911 interesserà la vetta del 1° Raggruppamento, con protagonisti annunciati il torinese Antonio Parisi, vincitore al Vallate Aretine, e il varesino campione in carica Marco Dell’Acqua. Torna in corsa nel tricolore anche il genovese Fabrizio Pardi sulla Lancia Fulvia Coupé.

 

11° Sanremo Leggenda – Il rally regionale, valido per la Coppa di Zona ed in programma sabato, vedrà al via ben 74 equipaggi. che sabato 13 aprile affronteranno le prove speciali dell’11° Sanremo Leggenda sulle strade dell’entroterra di Andora e Imperia. Riflettori puntati su due piloti svizzeri, “Il Valli” e Alessandro Proh, entrambi su Škoda Fabia R5, con il savonese Michele Guastavino, con Laura Bottini (Ford Fiesta R5 – Racing for Genova Team), nel ruolo di terzo incomodo e l’esperto imperiese Alberto Orengo, con il locale Bruno Banaudi, pronto a sfruttare l’attimo propizio. Godono di buoni favori anche le S2000, tra cui la Peugeot 207 del veloce savonese Fabrizio Andolfi Jr. In classe R2B, quella delle Peugeot 208 VTI, l’unico equipaggio femminile in gara formato da Monica Caramellino e dalla genovese Giulia Patrone; in A7 anche la mitica Peugeot 205 GTI del “Condor” Albino Condrò, pronto a salire nei piani alti della classifica assoluta.

 

33^ Coppa dei Fiori – Prova del Campionato Italiano Regolarità a Media, scatterà venerdì poco dopo le ore 15:00 in coda alle vetture impegnate nel rally storico, per articolarsi su due tappe ed un percorso di oltre 469 km. La conclusione è prevista poco dopo le ore 18:00 di sabato. Una trentina gli iscritti, tutti regolaristi doc, tra cui i vincitori della scorsa edizione, i genovesi Marco Gandino e Danilo Scardella, quest’anno in gara con la Saab 96 V4 e non con la Autobianchi A112 Abarth 58 Hp con cui vinsero nel 2018.


Lancia Stratos World Meeting – Già esposte in parco chiuso le protagoniste (una trentina) dell’atteso raduno. Venerdì partenza alle ore 10.30 davanti al Casinò delle Stratos che faranno da apripista alle vetture partecipanti alla Coppa dei Fiori, con rientro alle 16:00; sabato partenza alle 9:45 con, alle 11:00 circa, l’attesa salita del Colle Langan. (11 apr.)

 


Tivm 2019: buona la “prima” per Roberto Malvasio

Buona la “prima” per Roberto Malvasio nel Tivm (Trofeo Italiano Velocità Montagna) 2019. Alla 28^ edizione della Salita del Costo, disputata in provincia di Vicenza ed a cui ha partecipato con la Mini John Cooper Works di Gruppo Racing Start Plus (ph) messagli a disposizione dalla Elite Motor Sport, il pilota di Ronco Scrivia ha conquistato un significativo secondo posto di classe oltre alla trentunesima piazza assoluta finale, su 103 piloti classificati.


“Complessivamente – ha rilevato il portacolori della Winners Rally Team – sono tornato a casa molto soddisfatto da questa gara, che ho disputato per la prima volta: ho proseguito positivamente la conoscenza della Mini e, specie nelle qualifiche, non sono mancati i tempi di rilevo. Come tutti gli altri, ho sofferto un po’ le condizioni meteorologiche instabili: in gara ho optato per le gomme slick, e sono rimasto un po’ abbottonato perché c’era il serio pericolo di sbagliare. Col senno di poi ho realizzato che si poteva fare qualcosa di più ma bisognava correre dei rischi e non mi è sembrato proprio il caso: come prima cronoscalata della stagione va bene così”.

 

La partecipazione al Tivm (Trofeo Italiano Velocità Montagna) 2019 di Roberto Malvasio proseguirà con il 29° Trofeo Scarfiotti “Sarnano – Sassotetto” in programma a Macerata il 28 aprile prossimo. (10 apr.)