Altri articoli...

Un premio dall’Asi a Giampaolo Dallara

Il prossimo sabato 6 aprile l'ingegnere Giampaolo Dallara (ph) verrà insignito dall'Asi di uno speciale tributo d'onore per la realizzazione del museo storico nella sede della sua azienda a Varano de’ Melegari e per l'impegno profuso nei confronti dei giovani ingegneri con la Dallara Academy.


Per l’occasione interverranno una sessantina di auto storiche ante 1975 ed in possesso del certificato di identità Asi che verranno parcheggiate di fronte alla sede della factory. I partecipanti  faranno visita al museo, che corre su una suggestiva curva sopraelevata, ed alla Accademy. A seguire, nel corso dell’intervista all’ingegnere Dallara, saranno proiettati alcuni filmati inediti.


Il Museo Dallara rappresenta il 200° traguardo del censimento nazionale sui musei e le collezioni italiane, realizzato dalla Commissione Storia e Musei ASI e visibile su www.asimusei.it. (12 feb./ph da www.dallara.it)

 


Jon Shirley ospite speciale al Museo Nicolis

In viaggio in Italia, Jon Shirley ha visitato le più prestigiose collezioni di auto d'epoca: il Museo Nicolis, quindi, è stata  una tappa imperdibile per il former President e COO di Microsoft. Shirley, figura di riferimento e artefice dello sviluppo di Microsoft a fianco di Bill Gates, è anche conosciuto per essere uno dei più importanti  collezionisti di auto d'epoca al mondo: occupa, infatti, il 13° posto nella speciale classifica di The Key. "E' stato per me un grande privilegio ospitare e accompagnare in visita nel nostro museo Jon Shirley, protagonista di una impresa che ha segnato la storia della società – ha affermato Silvia Nicolis -  il suo apprezzamento per il Museo Nicolis, da uomo di prestigio e sofisticato collezionista, mi riempie di orgoglio".


Giunto in Italia con Richard Adatto, storico giudice al Pebble Beach Concours d'Elegance, è stato accompagnato nel suo tour privato da Corrado Lopresto e dal figlio Duccio, collezionista, un vero maestro nello scovare pezzi unici per poi portarli in giro per il mondo e vincere premi e riconoscimenti nei più prestigiosi concorsi Internazionali. Con loro anche Antonio Ghini, direttore di The Key, the Classic Car Trust. (9 feb/N.R.)

 


Ezio Rubino ed un 2018 tutto da incorniciare

Per anni portacolori del Rally Club Millesimo e poi passato alla Winners rally Team dopo la chiusura della “scuderia di casa”, il valbormidese Ezio Rubino, nel 2018, al volante della sua bella Fiat 127 Sport 70 Hp di Gruppo 2 (ph), ha raccolto un sacco di soddisfazioni conquistando la Coppa di Classe 1150 nell’ambito del Campionato italiano rally auto storiche nonché l’analogo successo nell’ambito  dell’ambita Michelin Historic Rally Cup. I risultati sono arrivati grazie alle partecipazioni ai rally Valli Aretine e Campagnolo, che ha affrontato in coppia con l’amico di sempre Enrico Bogliaccino, e Lana Storico ed Elba Storico, esperienze condivise con Camilla Gallese, emergente “naviga” della Val Bormida. Oltre a queste quattro gare di Campionato, Ezio Rubino ha disputato anche il Valsugana Historic Rally insieme a Fulvio Patrone, anche lui di Millesimo.


«L'obiettivo di partenza era quello di divertirsi – osserva Ezio Rubino – e lo abbiamo raggiunto correndo delle belle gare e, come si suole dire, respirando sempre un bell'ambiente. In aggiunta, sono arrivate anche soddisfazioni dal punto di vista sportivo e questo fa ancora più piacere. Ora guardiamo alla nuova stagione: rifaremo ancora qualche gara del “tricolore” riservato alle storiche, tra cui la prestigiosa Targa Florio, oltre a qualche rally su terra, sperando che ci sia un’apertura alle auto storiche anche sulle gare su sterrato”.


Qualche indicazione sulle novità regolamentari della Michelin Historic Rally Cup, oltre al calendario 2019, Ezio Rubino potrà conoscerle già sabato prossimo, alla “Maison Delfino” di Moncalieri, in occasione del pranzo di chiusura e premiazione del prestigioso Challenge. (30 gen.)

 


Tempo di saloni: a Torino irrompono Automotoretrò e Automotoracing

Automotoretrò - dal 31 gennaio al 3 febbraio al Lingotto Fiere - è il grande Salone torinese dedicato al motorismo storico, che dal 1983 propone una selezione dei migliori gioielli del passato a due e quattro ruote. Ogni anno conta oggi oltre 1.200 espositori e più di 67 mila visitatori, provenienti da tutta Europa. La prima intenzione degli organizzatori è da sempre quella di condividere la propria passione con il numeroso pubblico, incentivando il collezionismo privato e la diffusione della cultura motoristica.


Negli ampi padiglioni del Lingotto Fiere di Torino si potranno ammirare alcuni dei modelli più pregiati e originali, prodotti da nomi storici dell’automobilismo internazionale: Fiat, Lancia, Audi, Jeep, Abarth, Jaguar, Mercedes - Benz, Peugeot, Porsche, Alfa Romeo, Ford, Renault, Volkswagen e molti altri. Non solo auto però, ci saranno anche le due ruote, moto da enduro e da corsa, e gli appassionati potranno apprezzare motociclette d’epoca firmate Ducati, Lambretta Innocenti e Moto Guzzi con numerosi club che faranno da cornice all’evento. Un occhio di riguardo sarà destinato alle moto giapponesi Honda, Kawasaki, Suzuki e Yamaha.


Non mancano poi le aree riservate ai commercianti e alla compravendita di vetture, a ricambi introvabili e accessori, al modellismo, all'editoria specializzata e al vastissimo settore dell'automobilia, che raggruppa quel mondo di oggetti di ogni genere che ruota intorno al collezionismo motoristico.


Automotoretrò è l’occasione per celebrare i miti del passato e le vetture che hanno fatto la storia, grazie anche alla partecipazione dei numerosi club. In speciale modo l’Abarth, in occasione del 70esimo compleanno, attraverso la casa d’aste Catawiki, organizzerà un’asta di auto d’epoca e memorabilia incentrata sul marchio dello Scorpione.


Ci sarà il brivido della competizione grazie alla speciale pista esterna al Lingotto, per la prima volta andrà in scena una competizione denominata “La Grande Sfida”: otto tra i più blasonati piloti di fama nazionale ed internazionale, a bordo delle performanti vetture della classe R5 di ultima generazione, e otto campionesse di rally su Peugeot 208 R2B si contenderanno il titolo in una gara all’ultimo secondo. (29 gen./testo e foto di N. Rettagliati)

 


Fiat 500 Club Italia festeggia 2 compleanni ad Automotoretrò

Anche quest'anno il Fiat 500 Club Italia – il più grande sodalizio dedicato alla storica bicilindrica – sarà presente ad Automotoretrò, il salone del motorismo storico in programma al Lingotto di Torino dal 31 gennaio al 3 febbraio. Si conferma così il grande impegno del Club nell'ambito delle fiere di settore, per creare ulteriori occasioni di incontro con gli appassionati della piccola grande auto, proporre i propri servizi a chi ancora non è socio e offrire a tutti i curiosi uno spaccato del “mondo cinquecentistico”. Lo stand esporrà tre vetture di pregio: una Fiat 500 Sport del 1960 di proprietà di Giorgio Rota, una 500 Vignale Gamine del 1970 di Sergio Fasero e una Autobianchi Bianchina Giardiniera 120 del 1978 di Giuseppe Di Pasquale.

ila

Nel 2019 il Fiat 500 Club Italia festeggia il proprio 35° compleanno: fu infatti fondato nel 1984 a Garlenda (SV), dove tuttora ha sede e dove si trova anche il Museo Multimediale della 500 “Dante Giacosa”. Sin dai suoi primi passi il sodalizio ha ritenuto che la comunicazione fosse fondamentale per svolgere al meglio le proprie attività, perciò già nel 1989 fondò la propria rivista sociale, “4PiccoleRuote”, un bimestrale che oggi ha 68 pagine a colori (con edizioni speciali da 84) e una tiratura di circa 150 mila copie all'anno. Un bel traguardo per quello che viene ancora affettuosamente chiamato “il giornalino”, ma che in questi trent'anni è diventato un magazine ricco di rubriche, foto, resoconti degli eventi del Club, consigli tecnici e testimonianze dei soci.


Le due ricorrenze – 30° anniversario della rivista e 35° del Club – caratterizzeranno l'allestimento dello stand e saranno celebrate con un aperitivo nelle giornate di sabato e domenica. Presso lo stand sarà come di consueto possibile iscriversi al sodalizio o rinnovare la tessera per l'anno in corso, ricevere tutte le informazioni per le pratiche ASI, la manutenzione e la cura della vettura, i servizi (compresi quelli assicurativi, grazie alla convenzione con Allianz) e gli eventi in programma; infine, ampia scelta di gadget ed abbigliamento per chi desidera essere sempre e comunque “griffato” 500 Club Italia. (24 gen.)