Altri articoli...

Scattato il Riviera Electric Challenge

Inaugurate durante il percorso due strutture di ricarica del progetto Unit-e


Il Riviera Electric Challenge, riservato a vetture elettriche, è partito questa mattina dal Porto Antico di Genova e, passando per Dolceacqua, giungerà nel principato di Monaco in occasione del salone Ever Monaco 2018 dedicato alle energie rinnovabili e veicoli ecologici. Cinque gli equipaggi al via da Genova che si uniranno ad altri 25 che partiranno da Cagnes-su-Mer per ritrovarsi tutti a Dolceaqua, da dove partirà poi l’ultima tappa che porterà i green mover presso il Principato di Monaco. E’ questo l’itinerario del Rivera Electric Challenge 2018, una importante vetrina per la promozione della mobilità sostenibile che quest’anno verrà arricchita con l’inaugurazione di due colonnine di ricarica fast charge, installate a Vado Ligure presso il Molo 8.44 (ph) e ad Arma di Taggia in provincia di Imperia.


Le due infrastrutture di ricarica fanno parte del progetto Unit-e, un progetto cofinanziato con fondi europei, che prevede l’installazione di 38 stazioni di ricarica interoperabili, distribuite tra Regno Unito, Belgio, Francia e Italia. La finalità del progetto è quella di creare un corridoio per la ricarica in elettrico che unirà virtualmente Genova con Dublino. Duferco Energia è il service provider del progetto per quanto riguarda le quattro colonnine Fast Charge ed altrettante Quick Charge previste tra Mentone e Genova. Altre due infrastrutture sono, infatti, state installate rispettivamente a Genova e ad Albenga e saranno inaugurate nei prossimi giorni.


Il nostro impegno nella mobilità elettrica - commenta Sergio Torre, Direttore Business Development di Duferco Energia – è sempre più concreto e l’inaugurazione delle infrastrutture Unit-e in occasione del Riviera Electric Challenge lo testimonia. Siamo impegnati non solo nel fornire un servizio di ricarica sempre più efficace a chi ha scelto di muoversi in elettrico ma anche dando un contributo alla infrastrutturazione della rete nazionale”. (9 apr.)

 


L’imperiese Alessio Pisi conquista Rally di Romagna

L'imperiese Alessio Pisi, navigato da Daniele Conti, si è aggiudicato con autorità il 12° Rally di Romagna, gara d’apertura del Campionato Regionale Acisport,  prendendo la testa della gara fin dalla prima ps ed incrementando il vantaggio prova dopo prova. Il pilota ligure ha saputo ben adattarsi alla sua nuova vettura, l’impegnativa Ford Fiesta R5 (ph) ed ha così colto la vittoria nella gara organizzata dalla Prosevent, dopo il terzo posto nel 2016 con la piccola Citroën C2 ed il secondo lo scorso anno con la Abarth Grande Punto. Alle spalle dei vincitori, il protagonista della scorsa edizione Vellani, con il fido Cangini e su Peugeot 208 T16.


L’altra manifestazione dal blasonato nome e cioè il Rally Colline di Romagna, ritornato per l’occasione in auge e che era riservato alle auto storiche, ha visto un rientro eccellente, quello di Errani che, navigato dalla Folci, ha utilizzato una performante Lancia Delta 16V con cui si è aggiudicato la gara davanti a Lo Presti – Zanella, con una impegnativa Porsche 911 SC, e terzo gradino per la A112 condotta da Simonetti e Francia.


La terza manifestazione in programma, il Rally Star della Romagna, gara di regolarità, ha visto una accanita lotta per la vittoria: si è conclusa nel finale con distacchi minimi e ha visto salire sul gradino più alto il duo Bentivogli - Ragazzini su Fiat 124 Abarth davanti a Forzi - Monciatti (Renault 5 Alpine), terzi Grimaldi - Torreggiani su Peugeot 205 Gti. (8 apr.).


Rally delle Valli Cuneesi: è tempo di iscrizioni

Iscrizioni da domani al 23 aprile per il 24° rally delle Valli Cuneesi che si svolgerà a Dronero e dintorni il 27 e 28 aprile. Un’edizione speciale, per la gara organizzata come sempre dello Sport Rally Team di Carmagnola, guidato da Piero Capello. Non più settembrina ma insolitamente primaverile, la competizione aprirà quest’anno la serie della Coppa Italia Rally 2018 in Prima Zona, il campionato regionale firmato Aci Sport articolato su quattro date (seguiranno Alba, Lanterna e Rubinetto). Le gare di Dronero saranno in realtà due. Prima delle vetture moderne, infatti, il pubblico vedrà lo scorrere delle veterane, in gara nel 11° rally storico del Cuneese, una competizione a sé dedicata ad automobili da rally costruite entro il 1989. Una delle chicche dell’edizione 2018 sarà, poi, la partecipazione straordinaria della città di Saluzzo, che ne ospiterà un allegro preludio.


Il Valli Cuneesi “Memorial Johnny Cornaglia” continuerà a svolgersi sulle consuete strade occitane della Granda, con l'effettuazione di 3 tratti cronometrati per un totale di 7 prove speciali. In cifre, 86 km cronometrati su un percorso totale di 400 circa. I tratti competitivi 2018: Montemale (km 11,5) da ripetere tre volte, Valmala (circa 20 km) e Brondello (7 km), ognuna da effettuare due volte. Invece, a riposo per un anno, una “classica” della gara, la Madonna del Colletto. Verifiche e test preliminari venerdì 27 aprile. Nella stessa serata, grande novità, la passerella non competitiva nella bellissima Saluzzo: l’iniziativa, in programma dal tramonto di venerdì 27 aprile, sarà una finestra non competitiva ideata dall’organizzazione con la piena collaborazione delle autorità cittadine per avvicinare il grande pubblico alla disciplina dei rally. Avrà luogo nel cuore del centro storico, all’ombra del monumento a Silvio Pellico, in piazza Liderico Vineis.


Qui infatti confluirà, a partire dalle 19,30 circa, una selezione di equipaggi partiti un’oretta prima, a un minuto l’uno dall’altro, da Dronero, situata circa 30 km più a sud. Ad accoglierli, la festa, un rinfresco, musica, un palco appositamente allestito, con la possibilità per il pubblico di avvicinare direttamente i piloti e le macchine. Ognuno dei concorrenti si fermerà una mezzora. Poi via di nuovo verso Dronero, per il riordino notturno (ingresso della prima vettura ore 20,51). Nel rientro al quartier generale la carovana toccherà Brondello transitando sulla prova speciale che le vetture  affronteranno la mattina seguente.  Il vero e proprio start agonistico sarà infatti il sabato 28 (partenza alle 7.30), con la serie di prove speciali e arrivo verso le 19, sempre a Dronero. Assistenza nella collaudata area di Villar San Costanzo, riordini a Dronero e Rossana. Nel 2017 vinse l'equipaggio cuneese formato da Alessandro Gino e Marco Ravera su Ford Fiesta Wrc. (27 mar./ ph di Nicolas Rettagliati)


Coppa Italia Rally 1^ Zona: pronto il Montepremi Organizzatori 2018

Definiti gli ultimi dettagli, in attesa dell’autorizzazione Aci Sport, è pronto a partire il “Montepremi Organizzatori” 2018. Dopo il successo ottenuto lo scorso anno, l’importante iniziativa, frutto di una joint venture fra i promoter delle gare a calendario nella Coppa Italia Rally 1^ Zona, si presenta al via anche in questa stagione con importanti novità. Confermato il format che racchiude naturalmente i quattro eventi a calendario nella serie regionale (i rally Valli Cuneesi, Alba, Lanterna e Rubinetto), i concorrenti saranno divisi in raggruppamenti a seconda della tipologia di vettura. Importante partner tecnico per questa stagione sarà Pirelli; ritoccato sensibilmente il montepremi che ora supera i 60mila euro.


Leggermente variato il calendario. Sarà infatti il 24° Rally Valli Cuneesi ad aprire ufficialmente la stagione di zona: la gara che si snoda nello scenario delle Valli Occitane si svolgerà infatti il 27 e 28 Aprile (venerdì e sabato). Il 12° Rally di Alba mantiene sostanzialmente la stessa data del 2017 e andrà in scena il 16 e 17 Giugno. La Coppa Italia Aci sport 1° zona farà tappa in Liguria nel mese di Luglio e precisamente il 14 e 15 per la 34^ edizione del Rally della Lanterna. Sarà ancora il Rally del Rubinetto, che nel 2018 festeggia il suo venticinquesimo anno a chiudere la stagione il 29 e 30 Settembre. Novità, schede di iscrizione, classifiche sono disponibili sul sito www.coppaitaliazona1.it (22 mar.)


Marco Strata guida il Vm Motor Team al “Vigneti Monferrini”

Il prossimo weekend andrà in scena a Canelli il 1° Rally dei Vigneti Monferrini, che vedrà il Vm Motor Team al via con ben dodici vetture. La pattuglia sarà capitanata dal genovese Marco Strata ed Ylenia Garbero su Mitsubishi Lancer N4, già vincitori della classica canellese; in classe Super 1.6 sono pronte tre Renault Clio per Carlo Camere e Stefano Demartini, Giovanni Di Carlo e Luca Verzino, Diego Donato e Luca Culasso. Roberto Iemmola e Matteo Angiulli invece porteranno in gara, sempre in Super 1.6, una Fiat Punto.


Marco Petracca e Stefano Bosco, su una Peugeot 106, saranno della partita in classe K10, mentre in A7 ci saranno Ivo Cocino e Fabrizio Piccinini, su Peugeot 306. Silvio Poratto e Dario Barbin partiranno in classe E7 su una Renault Clio. Manuel Mussi e Stefano Bruno Franco, con una Mini Cooper, parteciperanno alla gara astigiana in classe R1T, seguiti da Marco Becuti e Marco Amerio su Peugeot 106 S2 e da Matteo Biasi e Carlotta Gallo, su una Mg Rover S1.

 

In classe E6 ci saranno Fabio Becuti ed il savonese Igino Diamani (Peugeot 106, ph), reduci dall’ottima prestazione fornita alla Ronde del Canavese. La coppia ha affrontato le quattro prove speciali non senza difficoltà, ma la tenacia e la costanza dell’equipaggio sono state premiate con una squillante vittoria nella classe E6 del Produzione, risultato che equivale al secondo successo di classe conseguito in questa stagione dal sodalizio piemontese. (21 mar.)