Altri articoli...

"Challenge del Lupo": bis di Giancarlo Maroni Jr

Grazie ai migliori scratch assoluti messi a segno in Gara 1 e in Gara 3, Giancarlo Maroni Jr, su Osella PA 21/J (ph AciSport), si è riconfermato campione del Challenge del Lupo, disputato sulla pista di Castelletto di Branduzzo con l'organizzazione della Scuderia Valpolcevera e valido per il Campionato italiano di questa specialità. Alle spalle dell'attuale detentore del "tricolore" di Formula Challenge si sono classificati Antonino Scolaro, anche lui in gara con una Osella PA 21/J (Nebrosport), ed il giovane Erik Campagna (Formula Arcobaleno . VM Motor Team), il più veloce in Gara 2 e, alla fine, anche degli under 23 in lizza. Quarta piazza per Luca Veldorale (CPO 002) che ha regolato di alcuni secondi il suo maggiore antagonista di gruppo Alessandro Casu, quinto in classifica assoluta su Autobianchi A112.


Sesta piazza per il primo dei genovesi in gara, Alessandro Polini (Polini 05 - Kawasaki - Racing for Genova Team), che ha confermato il suo buon momento, e settima per Simone Feroleto (Gloria C8). Dietro di loro, due genovesi: Stefano Repetto (Fiat Cinquecento), tornato alle gare dopo diversi mesi d'inattività, e Giacomo Gozzi (Racing for Genova Team), che ha utilizzato l'impegno per aumentare il feeling con la Radical SR4. La top ten della gara è stata completata dal piemontese Daniele Patete (Fiat X 1/9).


Due genovesi tra i vincitori di raggruppamento. Davide Melioli (EfferreMotorsport), al volante della sua Peugeot 106 1600, si è imposto brillantemente in Gruppo N mentre il Presidente della scuderia Sport Favale 07 Sergio De Martini (Fiat X1/9) ha fatto suo il Gruppo HST. Tra le scuderie, infine, successo della Racing for Genova Team grazie alle prestazioni dei già citati Polini, Gozzi e di Damiano Furnari, giunto quindicesimo assoluto con la sua Fiat 126 Prototipo. Hanno concluso la gara 87 delle 94 vetture ammesse alla partenza. (11 nov.)

 


La Mostra della Zucca dice… trentatré!

A novembre, a Murta, due weekend interamente dedicati all’originale vegetale


Anche per il 2019, appuntamento con uno degli eventi più importanti della Valpolcevera, la Mostra della Zucca, prevista nel secondo e terzo fine settimana di Novembre (il 9 e 10 e il 16 e 17) a Murta, ridente frazione di Genova Bolzaneto. Il tema di questa 33ª edizione, organizzata dal Comitato Promotore Mostra "Dall'A alla ZUCCA" con il patrocinio del Comune di Genova, è: "Murta: la Zucca dice... trentatré! Il benessere che arriva dalla natura”. Le zucche, sempre più belle, più strane, più lunghe e più grosse, saranno esposte in un caratteristico ambiente naturale, tra piante e fiori.


Tutti i cultori del simpatico e caratteristico vegetale arancione sono invitati a partecipare alla Mostra, presentando le loro zucche dal 4 al 9 Novembre dalle ore 15 alle ore 18 presso la Parrocchia di San Martino di Murta. Saranno premiate la zucca più grossa, la più lunga, la più strana e, ovviamente, la più bella; un altro premio sarà assegnato alla zucca "Miss ValPolcevera", dedicato ai produttori della Valle che presenteranno zucche all’esposizione.


Nel corso dei due fine settimana su cui sarà articolata la rassegna, alla ricchezza di forme e di colori delle zucche in esposizione si unirà, come sempre, la ricchezza dei sapori delle specialità gastronomiche: piatti a base di zucca accompagnati dalla degustazione del vino bianco Novello Valpolcevera fresco di vendemmia. Inoltre, gli operatori economici di Bolzaneto ed alcuni istituti scolastici parteciperanno all'iniziativa con esposizioni di elaborati ispirati dalle zucche, sviluppando il tema di quest'anno. Nella Chiesa di San Martino si terranno concerti d'archi e di canto. Sarà presente anche l’Osservatorio Astronomico di Genova con un programma di attività didattica e il CAI (Club Alpino Italiano) - sezione di Bolzaneto che organizzerà escursioni in zona. Previste visite guidate al Roseto del Cimitero Monumentale di Murta e sessioni sulla preparazione del pesto con Mauro Canepa, uno dei più profondi studiosi e cultori dell’oro verde genovese. L'evento non ha fini di lucro: l'intero ricavato sarà, infatti, devoluto in beneficenza.

 

Murta è facilmente raggiungibile con i mezzi pubblici (stazione ferroviaria di Genova Bolzaneto) o con il mezzo privato (uscita al casello autostradale di Bolzaneto). In occasione della Mostra, AMT potenzierà il servizio della linea 74 per il collegamento tra il fondo valle ed il paese: il tratto di strada interessato sarà vietato al transito ai non residenti; possibilità di parcheggio auto in Via Nostra Signora della Guardia e in Via Ugo Polonio. È anche possibile arrivare alla manifestazione percorrendo le antiche crêuze.


Questo, nel dettaglio, il programma. Inaugurazione Mostra: Sabato 9 Novembre ore 10,30. Orari di apertura: 9 Novembre dalle ore 10,30 alle ore 18; 10, 16 e 17 novembre dalle ore 10 alle ore 18. Premiazione concorsi: Domenica 10 Novembre ore 18, la Zucca più grossa e la Zucca più lunga; Domenica 17 Novembre ore 18, la Zucca più strana, la Zucca più bella e la Zucca "Miss ValPolcevera", "Vetrine in festa", i Lavori scolastici. Programma dettagliato, storia e immagini sulla manifestazione sono comunque reperibili sul sito Internet ufficiale della mostra, all'indirizzo https://www.murtaezucche.it. (7 nov.)

 


 


"Challenge del Lupo" pronto al via a Castelletto di Branduzzo

E' iniziato il count-down finale per la nona edizione del "Challenge del Lupo", in programma sabato e domenica prossimi sulla pista di Castelletto di Branduzzo, in provincia di Pavia, con l'organizzazione della Scuderia Valpolcevera, che metterà in palio anche l'omonimo trofeo per il vincitore assoluto. La gara, valida per il "tricolore" di Formula Challenge, sarà articolata su due giornate: la prima riservata allo svolgimento delle operazioni preliminari dell'evento; la seconda interesserà l'intera sfida con, alle ore 09:00, due giri di qualificazione e, a seguire, tre manche di gara di tre giri ciascuna, per un totale di circa 6 km di gara. Ai fini della classifica finale saranno validi i due migliori passaggi; conclusione di giornata alle ore 18:15 con la premiazione.


Un centinaio le adesioni pervenute agli organizzatori da praticanti lombardi, veneti, piemontesi e liguri. Tante le vetture di vertice tra cui l'Osella PA21 di Giancarlo Maroni (ph), i migliori dell'edizione 2018. Grande favorito per un nuovo successo finale, Maroni incrocerà sulla sua strada un pool di probabili vincitori che include Pasquale Bentivoglio (Tatuus Kawasaki), Antonino Scolaro, anche lui con l'Osella, ed il giovane piemontese Erik Campagna (Formula Arcobaleno). Non mancano, però gli outsider: Luca Veldorale (A112) e tre "alfieri" della scuderia Racing for Genova Team, presente con otto vetture, Roberto Risso (L.R. 001), Alessandro Polini (Polini 05 prototipo) e Giacomo Gozzi (Radical SR4). In forza anche l'altra scuderia genovese, la Sport Favale 07, presente con ben tredici piloti. (5 nov.)

 


Il "Colli del Monferrato e del Moscato" approda a Casale

E’ un gradito ed atteso ritorno quello della Ronde Colli del Monferrato e del Moscato a Casale Monferrato, che vide le auto da corsa protagoniste per l’ultima volta nel 2014, sempre per mano del VM Motor Team. Da sempre la città piemontese è legata al mondo delle competizioni motoristiche ed ora, grazie alla collaborazione tra il sodalizio organizzatore e l’amministrazione locale, Casale tornerà a giocare un ruolo da protagonista nel weekend del 2 e 3 novembre, data fissata per la 22^ edizione del rally, fiore all’occhiello della scuderia alessandrina guidata da Moreno Voltan, di nuovo in pista dopo il recente successo del Rally Race Terre del Timorasso Derthona.


“Il nostro è un fine stagione veramente movimentato - osserva Moreno Voltan - nemmeno il tempo di archiviare un ottimo Rally Race, corso per la prima volta nei dintorni di Tortona, e ci troviamo già proiettati verso la Ronde, un appuntamento sempre molto sentito ed importante. Devo innanzitutto ringraziare il Sindaco Riboldi, che ci ha accolto a braccia aperte, mettendoci a disposizione il bellissimo centro storico di Casale, che sarà teatro della sfilata delle auto il sabato sera, ed anche le Forze dell’Ordine, in particolare la Polizia, che hanno garantito la massima collaborazione" .


Casale Monferrato, dunque, ritrova il rally. “Avevamo già organizzato un’edizione del Rally Race qui a Casale - aggiunge Moreno Voltan - ma questa è la prima volta che avremo a disposizione il centro storico e ne siamo davvero orgogliosi. Casale è una località molto cara ai rallisti piemontesi e teniamo molto ad aggiungere un’altra gara nella provincia di Alessandria, purtroppo dimenticata negli ultimi anni dal mondo motoristico”.


I protagonisti non mancheranno, nonostante un calendario piemontese fittissimo con molte gare in rapida successione. A Casale si potranno vedere in azione vetture WRC ed R5 guidate da specialisti dell’asfalto che, come ogni anno, delizieranno il pubblico con la loro guida spettacolare. Tutto è quindi pronto per la 22^ Ronde Colli del Monferrato e del Moscato, che accenderà i motori sabato 2 novembre per l’attesa sfilata nel centro storico delle 18:30. (25 ott.)

 


“Bis” di Fabrizio Bianchi al 5° Rally del Piemonte

Due presenze, due vittorie: questo il palmares di Fabrizio Bianchi al  5° Rally del Piemonte. Successo nella prima edizione del 2015 e “bis” nella quinta edizione, andata in scena fra le colline di Mondovì e Ceva ieri e oggi, con la Škoda Fabia R5 (ph) con a fianco Alessandro Mattioda. Nel 2015 Bianchi aveva preso il comando solo alla terza delle sei ps, quest’anno non ha praticamente concesso spazio agli avversari vincendo sette delle otto prove della gara, allungando con determinazione fin dal primo passaggio sulla prova speciale di Ciglié che apriva il confronto cronometrato sabato pomeriggio.


Se la sfida per la vittoria è stata una lunga fuga del pilota di Trofarello, avvincente è stata la battaglia per i successivi gradini del podio che ha visto prevalere Simone Giordano, affiancato dal savonese Bruno Banaudi, per la prima volta sulla R5 boema, capace di recuperare dopo un inizio accorto per studiare la vettura e poi attaccare deciso nella seconda parte della gara della domenica, prendendosi la soddisfazione di segnare il miglior tempo assoluto nell'ultima prova speciale. Terza piazza per Luca Arione - Roberto Aresca, che hanno conquistato la seconda posizione nelle due prove del sabato a Ciglié, difendendosi poi dagli assalti di Gianluca Tavelli - Nicolò Cottellero, alla fine quarti dopo un dritto con toccata.


Dopo le quattro Škoda Fabia R5, assolute dominatrici della gara, si è posto in netta evidenza l’equipaggio locale formato da Andrea Gonella - Denise Manassero, che hanno chiuso al quinto posto assoluto con la loro Peugeot 208 R2B confermandosi per tutto l’arco della gara gli assoluti dominatori fra le 2RM. Alle loro spalle Paolo Vigo - Chiara Lavagno, autori di una gara perfetta, veloce e senza sbavature con la loro Clio S1600 che precede il trittico delle Peugeot 208 R2B, che dopo un duello con continui scambi di posizioni vede prevalere (settimo assoluto e secondo di Classe) Cristiano Fenoglio - “Leon”, quindi Roberto Amerio - Enrico Piovano, e Danilo Baravalle - Enrico Ghietti. Da segnalare nelle posizioni che contano la gara del savonese Manuel Villa, con Marco Rosso, quattordicesimi assoluti, autori del nono tempo assoluto nel secondo passaggio a Niella Tanaro con la piccola Seicento Kit primi di Classe A0 a spese di Edoardo Nolasco - Andrea Ferrari, che hanno chiuso appena due posizioni più indietro, fra i complimenti dello stesso Villa.


Degli 81 equipaggi regolarmente verificati hanno concluso in 62. Fra i ritirati da segnalare gli imperiesi Sandro Sottile e Marco Nari che avevano segnato il sesto tempo assoluto sulla prima prova speciale, prima che nella seconda cedesse il motore della loro Clio Williams. La gara si è svolta in condizioni meteorologiche difficili, con asfalto umido il sabato e pioggia battente per la gran parte della giornata odierna. (20 ott./ph Magnano)