Altri articoli...

EfferreMotorsport in festa per la stagione 2017

Per il terzo anno consecutivo, la scuderia EfferreMotorsport si è ritrovata ai piedi del Monte Penice per premiare i propri equipaggi. Sotto l'attenta regia del presidente (e navigatore) Riccardo Filippini la serata si è svolta con lo spirito che contraddistingue la scuderia ovvero allegria, buona cucina ed amicizia.


I piloti premiati sono stati il genovese Albergo Biggi , Stefano Bossuto, Riccardo Chiapparoli, Giovanni Castelli, il genovese Davide Melioli, Flavio Rosato (sezione Fuoristrada), Tigo Salviotti, Marco Stefanone, Renato Paganini, Andrea Castagna, Pieluigi Sangermani, Florenc Caushi, Luca Albera, Alessandro Guarnone , Roberto Tedeschi , Alessandro Grossetti e Vittorio Belumé. Premiati anche i navigatori Nancy Bondì, l'imperiese Marco Nari, Mattia Domenichella, Giorgio Invernizzi, Nicola Crevani, Carmen Razza, Paolo Maggi, Ruggero Tedeschi, Fabio De Alberti e, ovviamente, Riccardo Filippini.


Riconoscimenti speciali sono andati a Andrea Castagna, per aver conseguito il miglior piazzamento nella stagione 2017 con il 3° posto assoluto al Rally d'Estate su Peugeot 208 R2, ai liguri Alberto Biggi e Marco Nari, vincitori del Campionato sociale per i risultati ottenuti in Coppa Italia con la Ford Fiesta R5 (ph by McRispy). Premi alla carriera, infine, per Pierluigi Sangermani e Giovanni Castelli, per la loro attività rallystica, rispettivamente di 40 e 42 anni. (8 feb.)

 


Challenge Raceday Rally Terra al giro di boa

Il Challenge Raceday Rally Terra riprenderà il 3 - 4 marzo con il Città di Arezzo Rally Valtiberina che proporrà un rally in piena regola passando da Ronde con una PS ripetuta quattro volte a ben 8 prove speciali divise tra sabato pomeriggio/sera (3 marzo) e la giornata di domenica (4 marzo), in un programma comunque concentrato per dar modo a chiunque di poterlo correre, mantenendo un chilometraggio complessivo di circa 60 chilometri di prove speciali. In attesa della prossima gara dell’apprezzata serie, vediamo come sono andati i primi tre appuntamenti.


Si è iniziato con il Rally della Val d’Orcia ad ottobre con ben 110 partenti dei quali 36 iscritti a Raceday: la gara è stata organizzata da Scuderia Balestrero e Radicofani Motorsport ed è stata estremamente combattuta, su due prove speciali, disputate in senso contrario rispetto alle passate edizioni, e con inserito nuovamente la strepitosa inversione su asfalto alle porte del paese, per un totale di 53,82 km cronometrati. La gara è stata vinta per la quinta volta consecutiva da Alessandro Taddei e Andrea Gaspari, questa volta su Skoda Fabia R5, dopo un’accesa lotta con Hoelbling – Grassi, con una vettura analoga; terzo, a sorpresa, il 17enne boliviano Bulacia, navigato dall’argentino Certù, anche loro con Skoda Fabia R5. Ottavo assoluto e primo tra i piloti iscritti a Raceday un cauto Luciano Cobbe, in coppia con Turco alla prima gara con la Skoda; sempre tra i piloti Raceday, secondo Pierangioli - Neri (Mitsubishi Lancer EVO IX, ph di RaceEmotion Photography) e terzi Versace – Caldart (Ford Fiesta R5) con Bentivogli - Cecchi sulla fida Subaru Impreza primi di gruppo N.


Dopo la Toscana la serie è passata nelle Marche per il consueto Rally Balcone delle Marche: 83 partenti in totale, dei quali 55 Raceday, con l’organizzazione della PRS Group che ha proposto alcune modifiche al percorso. Anche questa una gara con risultato incerto sui 49 km cronometrati, ha riservato molte sorprese e scatenato tante sfide. Vincitore della gara marchigiana Ricci - Pfister su Ford Fiesta R5. Secondo gradino del podio per Marchioro - Marchetti su stessa vettura e terzi Trentin - De Marco anche loro con Fiesta R5. Quarti assoluti e primi tra i piloti Raceday Fanari - Bizzocchi su Ford Fiesta WRC: il pilota di Foligno era uno dei favoriti per la vittoria al Balcone delle Marche, ma un errore con uscita di strada nella seconda prova gli ha fatto perdere parecchio tempo e ha dovuto inseguire, senza però riuscire a recuperare il tempo perso.


Terzo appuntamento il classico Prealpi Master Show, organizzato dal Motoring Club Sernaglia. Come sempre questa gara ha battuto tutti i record di iscritti: sono stati infatti 152 i partenti dei quali 47 Raceday. I chilometri cronometrati sono stati 38,45 e la novità di quest’anno è stata la prima prova il sabato sera in notturna. Alla fine l’ha spuntata su tutti Mauro Trentin, alla quinta vittoria al Master Show, terza consecutiva (e da cinque edizioni sempre sul podio): navigato dalla fedele Alice De Marco, ha dovuto sudare più di altre volte, e lo dimostra il risicato vantaggio in classifica finale: a suo indiscusso merito la regolarità, e la capacità di rimediare al “lungo” con motore spento nella prima prova, chiusa al secondo posto. Poi ha contenuto il ritorno del giovane Giacomo Scattolon (di Voghera, con Paolo Zanini alle note), che ha vinto terza e quarta prova ma si è fermato a 2”3 dal vincitore. Alle loro spalle si è piazzato il vicentino Michele Piccolotto (navigato da Franco Cenere), che partito in sordina è risalito al terzo posto grazie ad un’ottima terza prova e si è classificato anche primo tra i piloti Raceday.

 

Alberto Pirelli spiega e riassume così la 10^ stagione del Challenge da lui creato: “Le novità di questa decima edizione si possono riassumere così: Entusiasmo come sempre, ma raddoppio dei premi, che saranno erogati ad ogni singola gara, non solo sulla classifica finale come nelle ultime edizioni. Altro premio super sarà offerto da Gigi Galli: un fine settimana a Livigno sulla pista neve ghiaccio ai primi under 25 dopo tre gare. Ulteriori premi: Pirelli offre l’opportunità  di visitare la Ducati e la Lamborghini a una ventina di “estratti a sorte”, verrà anche offerto un fine settimana al mondiale Superbike con VIP pass ed ancora tante altre cose. Poi i trofei under 28, con la priorità per chi vince, senior, Epic rally tribe, Ultras , riservato a chi a fatto 9 edizioni... e ancora il prestigioso Trofeo Terra Peugeot. Le gare saranno cinque e non sei, i percorsi sono rivisti, in alcuni casi sostanzialmente, rispetto alla passata edizione”.


Questa, infine, la “top ten” assoluta provvisoria dopo 3 gare: Pierangioli Valter (40), Bentivogli Bruno (31), Cobbe Luciano (30), Peljhan Darko (27), Versace Tullio Luigi (26), Piccolotto Michele (23), Vintaloro Matteo (22), Rigo Riccardo (19), Fanari Francesco (16) e Vagnini Jader (16). (29 gen.)


Torna il rally di Carmagnola e il Valli Cuneesi cambia data

Una rivoluzione di date, più un grande ritorno. Riparte con tantissime novità la stagione organizzativa dello Sport Rally Team di Carmagnola, “storico” promotore di rally piemontesi, presieduto da Piero Capello.


Cambia data, anticipato alla primavera, il Rally delle Valli Cuneesi la cui 24esima edizione si svolgerà il 26-27-28 aprile, sempre a Dronero (Cn) e dintorni, in abbinata al 11° Rally Storico del Cuneese. Non più settembrino, l’evento sarà invece la prima gara della Coppa Italia in Prima zona, area in cui nel 2018 seguiranno i rally di Alba, della Lanterna e del Rubinetto. Dopo il successo dell’anno scorso, quando fu varato un congiunto montepremi in denaro, i 4 organizzatori hanno deciso di fare il bis. E’ stato così istituito, quest’anno con un nuovo sponsor, il "Trofeo Pirelli Coppa Italia Rally 1^ zona", che globalmente metterà in palio ben 60mila euro (info: www.coppaitaliazona1.it). Il Valli Cuneesi 2018 continuerà a svolgersi sulle strade occitane della Granda con l'effettuazione di 3 tratti cronometrati per un totale di 7 prove speciali. In sintesi, 90 km cronometrati su un percorso totale di 400 circa. I tratti competitivi 2018: Montemale (km 11,5) da ripetere tre volte, Valmala (circa 20 km) e Brondello (7 km), ognuna da effettuare due volte. Invece, a riposo per un anno, una “classica” della gara, la Madonna del Colletto.


A 10 anni esatti dall’ultima volta, torna inoltre il Rally di Carmagnola, eccezionalmente in versione storica. Si svolgerà sabato 1 e domenica 2 settembre, in concomitanza con la Festa nazionale del peperone, il più importante evento annuale della cittadina diventato oggi – alla 69esima edizione – una delle più grandi manifestazioni urbane in Italia, oltre che la maggiore singolarmente dedicata a uno specifico ortaggio, con una decina di giorni dedicati alla saporita bacca.  L’ultima edizione del rally, la 27esima, si svolse il 28-29 giugno 2008. Vinsero su Peugeot 207 Super 2000 i coniugi vercellesi Tiziano Borsa e Carla Berra, che per la quinta volta nella carriera salirono sul gradino più alto del podio della competizione organizzata dallo Srt. Nella prima edizione del 1982, invece, l’alloro fu per “Menes” e per il compianto savonese Daniele Cianci, su Ferrari 308 GTB (ph).


Lo staff Srt avrà, però, ulteriori impegni nel 2018. Infatti il 21 e 22 luglio, in stretta collaborazione con la 991 Racing presieduta da Beppe Sarotto, co-organizzerà il 17° Rally del Moscato - Rally della Langhe, a cui passa quest’anno la validità anche per il Campionato Svizzero Rally auto moderne e per la Coppa Svizzera auto storiche di cui si fregiava il Valli Cuneesi: nella sua nuova data di aprile, concomitante al Rally du Chablais, non è stato possibile quest’anno rinnovare la fortunata partnership con gli elvetici. (22 gen.)


Moto club Liguria Racing pronto per la ribalta

Dopo il recente debutto assoluto al “Crossodromo la Colla”, il neonato Moto club Liguria Racing si appresta a vivere la sua prima stagione importante. “Dopo anni ed anni d’esperienza – osserva il gruppo dirigente – abbiamo sentito la necessità di impegnarci in prima persona per dare una nuova opportunità ai praticanti liguri che fanno del motociclismo fuoristrada il loro sport di riferimento”. Mc Liguria Racing ovvero motocross, minicross, enduro e supermoto, tutte discipline che saranno interpretate a livello agonistico senza tralasciare l'aspetto ludico, fondamentale nel creare aggregazione.


Per questo motivo il Moto club si è subito dotato di una struttura snella e composta da persone che avranno l'incarico di seguire i diversi aspetti del "racing". Vanina Musicò sarà colei che, per capacità e conoscenza del settore, sovraintenderà il sodalizio dal punto di vista burocratico e manageriale mentre l’aspetto prettamente sociale e, più in generale l'organizzazione di raduni, feste ed intrattenimenti sarà affidato a Simona Armaleo, una professionista del settore.


Entrando nel campo più squisitamente agonistico, Carlo Valdemi, team manager e pluricampione italiano, dall’alto della propria esperienza si  occuperà delle supermoto;  Marco Castronovo, invece, avrà il compito di coordinare il motocross adulto, ma interpretato dai giovani ed ambiziosi agonisti mentre Fabio Rossi – il popolare “Pongo” – sarà il referente per gli inossidabili veteran.


Massimo Cominetti, ispiratore di questa iniziativa, sarà il punto di riferimento del minicross. Al suo fianco, a coordinare l'organizzazione degli eventi riguardanti l'attività dei “cuccioli”, un piacevole ritorno, quello di  Michela Colombo, la ex coordinatrice del motocross ligure che non ha resistito al richiamo della disciplina ed ha deciso di mettere a disposizione la sua competenza anche al fine di far crescere numericamente il Moto club Liguria Racing. (4 gen.)

 


VM Motor Team archivia un ottimo 2017

Nel bilancio annuale, due vittorie, tre podi assoluti e undici successi di classe


Con il recente Rally di Castiglione Torinese sì è conclusa la stagione sportiva 2017 del VM Motor Team, iniziata lo scorso febbraio con la Ronde del Canavese. La scuderia piemontese, guidata da Moreno Voltan, ha collezionato ben 59 partecipazioni tra rally, slalom e Formula Challenge, totalizzando un’altissima percentuale di arrivi al traguardo. I piloti VM hanno infatti visto la bandiera a scacchi per 46 volte, mentre soltanto 13 sono stati i ritiri.


Tra i risultati brillano la vittoria assoluta allo Slalom Mignanego – Giovi, regalata dallo specialista Erik Campagna (ph), vera e propria rivelazione del 2017, che con la sua Formula Arcobaleno si è ritagliato uno spazio importante nel panorama italiano dello slalom e del Formula Challenge. Per il giovane monferrino sono arrivati altri risultati di rilievo, tra cui i due terzi posti colti a Garessio ed al Moncenisio. Da segnalare anche la bella vittoria del genovese Marco Strata ed Ylenia Garbero, arrivata al Rally delle Valli Vesimesi, letteralmente dominato dall’equipaggio VM con una Mitsubishi Lancer N4, ed il terzo posto assoluto alla Ronde Colli del Monferrato e del Moscato ottenuto dai francesi Anthony Puppo e Vincent Delaplanche con una Skoda Fabia R5.


L’annata 2017 si è chiusa con undici vittorie di classe e ben venti podi di categoria, una percentuale altissima rapportata alle partecipazioni totali; nel 52% delle partecipazioni infatti una vettura del VM Motor Team è salita sul podio di categoria. La stagione va quindi in archivio con la grande soddisfazione del patron Moreno Voltan, che è pronto ad un 2018 ricco di novità. “Questo 2017 ci ha regalato molte emozioni – il suo rilevo - abbiamo messo in campo tutte le nostre forze per supportare al meglio i nostri equipaggi e siamo soddisfatti per i tanti bei risultati ottenuti. Il bilancio è certamente buono anche per la parte organizzativa, i nostri eventi hanno riscosso successo e nel 2018 ci saranno diverse sorprese, che sveleremo già dalle prossime settimane”. (2 gen.)