Altri articoli...

La 7^ Ronde della Val Merula apre il "Campionato Rally Liguria"

Riflettori puntati sulla 7^ edizione della Ronde della Val Merula che, oltre ad essere il primo appuntamento della nuova stagione ligure, sarà anche la gara d'apertura dell'atteso "Campionato Rally Liguria Primocanalemotori", l'inedita serie articolata sui 9 rally (8 moderni ed uno storico). Organizzato dalla Asd Sport Infinity ed in programma ad Andora l'8 ed il 9 febbraio prossimi, il rally savonese chiuderà le iscrizioni venerdì 31 gennaio: le stesse dovranno essere inviate alla Asd Sport Infinity, Via Rattalino 11 - 17051 - Andora (SV).


Sulla 7^ Ronde della Val Merula saranno puntati anche i riflettori di Primocanalemotori. L'emittente televisiva genovese, promotrice del nuovo "Campionato Rally Liguria", seguirà in diretta la gara organizzata dalla Asd Sport Infinity con collegamenti dalla prova speciale ("Passo del Ginestro", km 11,250) oltre che dal riordino e dal parco assistenza.

 

Essendo una delle prime gare del 2020, la 7^ Ronde della Val Merula si dovrà confrontare, come ormai di consueto, con l'applicazione delle nuove regolamentazioni. "Vorrei ricordare a tutti i concorrenti – osserva Domenico Salati, Presidente della Asd Sport Infinity – di controllare la scadenza del passaporto tecnico della loro vettura di modo da poter prenotare per tempo l'eventuale seduta di rinnovo".

 

La 7^ Ronde della Val Merula sarà presentata ufficialmente mercoledì 29 gennaio alle ore 10:00, presso la Sala Consigliare del Comune di Andora - Palazzo Tagliaferro, dove sabato 8 febbraio, dalle 08:00 alle 12:00 avranno luogo le verifiche sportive. La gara sarà articolata su un invariato percorso di 247,51 km, 45 dei quali relativi alla ps "Passo del Ginestro"  che verrà percorsa quattro volte.

 

Lo scorso anno, successo di Fabio Andolfi e Simone Scattolin (Skoda Fabia R5) sulle analoghe vetture di Giandomenico Basso - Nicola Vettoretti e Stefano Albertini - Danilo Fappani. Per informazioni sulla gara, telefonare al 347.2978505,  visitare il sito www.sportinfinity.it o scrivere a Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo. . Facebook: Sportinfinity. (20 gen./ph N. Rettagliati)

 


La Liguria ha di nuovo il suo Campionato rally

C'era una volta il Challenge Rally Liguria, la serie voluta degli organizzatori regionali che si disputò sino al 2009. Ad oltre dieci anni di distanza, ecco un'iniziativa analoga, il "Campionato Rally Liguria Primocanalemotori", sotto l'egida di AciSport, articolato sui 9 rally (8 moderni ed uno storico) che si disputeranno nel 2020 nella nostra regione. La nuova serie, a cui sono già iscritti d'ufficio tutti i licenziati degli Automobile club liguri, è stata presentata alla Terrazza Colombo di Genova da Maurizio Rossi, pilota ed editore di Primocanale, Sergio Maiga, Delegato ligure AciSport, e Eligio Clemente, ex Delegato regionale, che ne ha curato il regolamento. Il Campionato si propone di mettere tutti i partecipanti alla pari, assegnando i punteggi in base ai tempi messi a segno in ogni prova speciale di ciascuna gara, ps rapportata ad un coefficiente a seconda della lunghezza. Sono previsti, inoltre, un premio di partecipazione dopo quattro gare, e premi per i primi tre classificati delle graduatorie assoluta e storica. E' al vaglio degli organizzatori anche un'iniziativa analoga basata sulle quattro gare di slalom in salita previste quest'anno in Liguria.


Nel corso dell'incontro è stata anche presentata la nuova stagione di Primocanalemotori il cui telegiornale motoristico (12' alla settimana) sarà mandato in onda anche dalle emittenti Retesette (Piemonte e Valle d'Aosta), Espansione Tv (Lombardia), TvRete7 (Emilia Romagna) e Telenordest (Veneto). Primocanale seguirà in diretta le due gare (Ronde della Val Merula e Giro dei Monti Savonesi Storico) della Sport Infinity, di cui sarà main sponsor, il Sanremo Rally Storico, che nel 2020 avrà validità europea, con l'abbinato Rally delle Palme ed il Sanremo Rallye, valido per il Campionato italiano, affiancato dal regionale Sanremo Leggenda. L'emittente televisiva genovese seguirà, comunque, anche le altre gare del calendario ligure. (13 gen.)

 


Ad Andora è già tempo di rally con la 7^ Ronde della Val Merula

E' già tempo di rally, in Liguria, con la settima edizione della Ronde della Val Merula, primo appuntamento del calendario regionale 2020. Organizzata dalla Asd Sport Infinity ed in programma ad Andora l'8 ed il 9 febbraio prossimi, entrerà nel vivo già da dopodomani, giovedì 9 gennaio, con l'apertura della iscrizioni, che si chiuderanno venerdì 31 gennaio e dovranno essere inviate alla Asd Sport Infinity, Via Rattalino 11 - 17051 - Andora (SV).


Il rally sarà articolato su un invariato percorso di 247,51 km, 45 dei quali relativi alla prova speciale "Passo del Ginestro"  che verrà percorsa quattro volte. “E' la stessa ps della scorsa edizione – puntualizza Domenico Salati, Presidente della Asd Sport Infinity – molto apprezzata da tutti i concorrenti: è stata allungata di 750 metri e portata a 11,250 km. Il fine ps è stato spostato in avanti includendo la stretta inversione a sinistra verso Cesio e la prova terminerà 150 metri dopo l'inversione, prima dell'abitato di Cesio".


Come da programma, la 7^ Ronde della Val Merula scatterà alle ore 07:31 del 9 febbraio dalla centrale Via dei Mille ad Andora, dove alle 16:21 è previsto l'arrivo del primo equipaggio concorrente. Il giorno precedente la gara sarà riservato alle operazioni preliminari della stessa ed alla disputa dello Shakedown: quest'ultimo sarà ospitato a Stellanello, in via per Villalunga dalle 10 alle 13; novità, invece, per le verifiche sportive - sempre sabato mattina, dalle 8,00 alle 12,00 - che avranno luogo al piano terreno di Palazzo Tagliaferro. Sempre sabato, dalle 18,30 alle 20,00, ci sarà la rituale presentazione di tutti gli equipaggi sulla pedana con il successivo parcheggio delle vetture in parco partenza notturno.


La 6^ edizione della Ronde della Val Merula ha visto il successo di Fabio Andolfi e Simone Scattolin (Skoda Fabia R5, ph) sulle analoghe vetture di Giandomenico Basso - Nicola Vettoretti e Stefano Albertini - Danilo Fappani. Per informazioni sulla gara, telefonare al 347 2978505,  visitare il sito www.sportinfinity.it o scrivere a Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo. . Facebook: Sportinfinity. (7 gen./ph N. Rettagliati)

 


La stagione 2019 di Maurizio Zaccaron si è chiusa con un ritiro

Si è conclusa con un ritiro la stagione 2019 di Maurizio Zaccaron. Il portacolori della scuderia Racing for Genova Team, infatti, non è riuscito ad andare oltre la quarta prova speciale al 28° Rally " Ciocchetto Event", a cui ha preso parte in coppia con Tania Bernardi ed al volante della sua Renault Clio Williams di classe N3 (ph).


"Ci siamo fermati quasi subito - sottolinea il pilota chiavarese - perché la vettura ha accusato problemi di alimentazione ed iniezione. Mi spiace per questo ritiro: ero fermo da oltre sei mesi e ci tenevo un sacco a divertirmi un pò, tanto per chiudere bene una stagione che mi ha visto davvero poco in gara. Pazienza: ora guardiamo al prossimo anno con la speranza di poter fare qualche rally in più".


Un altra gara all'attivo, nel 2019, per Maurizio Zaccaron che, sempre con la sua Clio N3 ma in coppia con Laura Bottini, ha partecipato al rally day “Castelli Piacentini” riportando la diciannovesima posizione assoluta finale oltre al quarto posto di Gruppo e di Classe dopo una prestazione convincente. (29 dic.)

 


Le gomme rallentano Davide Craviotto alla "Ronde Città dei Mille"

Soddisfatto ma con un pizzico di amaro in bocca Davide Craviotto dopo la partecipazione alla "Ronde Città dei Mille", a cui ha preso parte con il fido "naviga" Fabrizio Piccinini alle note ed al volante della Peugeot 208 R2B (ph) della By Bianchi conseguendo la nona posizione finale nell'affollata classe R2B, in cui ha fronteggiato oltre venti concorrenti.


"Una bella gara ma difficile quella bergamasca - sottolinea il portacolori della scuderia Project Team - non l'avevo mai corsa ma mi ha lasciato buone impressioni. Inizialmente, ed anche nel corso della seconda prova speciale, ci siamo difesi bene da un nutrito gruppo di giovani piloti locali desiderosi di fare bene, malgrado il fondo stradale fosse meno asciutto di quello delle ricognizioni. Verso la fine della 3^ ps siano andati in crisi con le gomme; nella quarta, invece, abbiamo montato pneumatici da bagnato e questi, oltre alle variate condizioni di visibilità, hanno fatto la differenza relegandoci alla nona piazza di classe".


"Ad ogni modo - conclude Davide Craviotto - anche se dopo due ps credevo di poter concludere sfiorando il podio, sono ugualmente contento di questa partecipazione ad una gara nuova e sono molto soddisfatto di aver chiuso in questo modo una stagione che, nel complesso, si è rivelata importante e appagante". (18 dic)