Altri articoli...

Dal “Fettunta” una conferma: Riccardo Gallo c’è!

Procede bene il percorso di avvicinamento ai rally di Riccardo Gallo. Il Rally Day della Fettunta, disputato lo scorso fine settimana e suo secondo impegno assoluto, ha infatti consegnato al giovane “figlio d’arte” – papà Marco e mamma Simona Cambiaso per anni sono stati uno degli equipaggi genovesi più attivi e più veloci nelle gare di zona – esperienza, tante certezze e soddisfazioni. E, anche se alla seconda gara non si dovrebbe badare troppo al risultato, non si può sorvolare sull’ottima prestazione fatta registrare dal giovane portacolori della Lanterna Corse Rally Team, affiancato nuovamente dall’esperto Marco Gallizia: la coppia genovese ha infatti terminato al quarto posto in classe N3, con la stessa Renault Clio (ph by Fotovigghe) utilizzata al recente Rally del Piemonte, inserendosi anche al terzo posto nella classifica parziale di alcune prove speciali.

 

Ricky Gallo ha anche chiuso al secondo posto assoluto – su dieci classificati – la speciale graduatoria riservata ai piloti under 25. “E’ stato un weekend perfetto – ha rilevato con soddisfazione a fine gara - tutto è andato alla perfezione e, soprattutto, ci siamo divertiti. Avere papà e Vittore Saredi in assistenza mi ha rassicurato e ho pensato solo a concentrarmi sulla guida. Ho trovato subito un buon passo e sto iniziando a capire meglio le note; inoltre, avere a fianco un maestro come Marco Gallizia è una fortuna che non capita a tutti”.


Rally Day del Grappolo - Il 2017 sportivo della Lanterna Corse Rally Team sta per volgere al termine, ma per la scuderia genovese ci sarà ancora qualche appuntamento con le prove speciali. Marco Cotugno e Maddalena Gardini parteciperanno infatti al Rally Day del Grappolo, in programma a San Damiano d’Asti il 9 e 10 dicembre: la coppia genovese sarà al via con una Peugeot 205 1.9 Gti in classe N3 e cercherà di dimenticare in fretta la sfortunata partecipazione alla Ronde Colli del Monferrato e del Moscato, terminata anzitempo per un guasto. (6 dic.)

 


Il Rally Day di Castiglione Torinese conforta Davide Craviotto

Positiva esperienza al Rally Day di Castiglione Torinese per Davide Craviotto, a cui il pilota genovese ha partecipato con una Renault Clio R3C (ph by G. Lavagnini) della Gima Auto Sport ed in coppia con la chiavarese Marta De Paoli. Al di là del risultato finale – 21° assoluto e 4° di classe R3C – e del fatto di essere tornato al volante di una vettura molto performante, a soddisfare il portacolori della Racing for Genova Team è stato soprattutto l’essere riuscito a superare, anche se non definitivamente, il blocco psicologico del brutto epilogo del Rally del Rubinetto.


“Risalire sulla Clio R3C è stato emozionante – ha rilevato a  freddo Davide Craviotto – ma lo è stato ancor di più arrivare in fondo, anche se non è stato facile perché la brutta esperienza del Rally del Rubinetto si è fatta sentire per tutta la gara. Ad ogni modo, come ha giustamente sottolineato Marta, la mia co-pilota, sempre precisa ed impeccabile, il risultato non conta ma è stato importante averci riprovato insieme”.


“In gara – prosegue Craviotto – abbiamo sempre gravitato intorno alla ventesima piazza: con la testa libera dal ricordo dell’incidente, si poteva fare qualcosa di più. Ma, considerata anche la qualità del parco partenti, il piazzamento finale non è disprezzabile. Servirà tempo, però, per rimuovere del tutto quella brutta esperienza ed tornare ai livelli di prima”. (27 nov.)

 


Addio a Max Bianchi, buon pilota, ottimo fotografo e bella persona

Addio a Massimiliano Max Bianchi, che se n’è andato di corsa ed in silenzio a soli 59 anni, sconfitto da un male che non gli ha lasciato scampo. E’ stato un grande amante ed un ottimo interprete del motorsport: buon pilota da rally nei primi anni Ottanta – era portacolori della City Corse Sanremo, la scuderia presieduta da sua madre per cui correvano tutti i migliori driver imperiesi – aveva anche una notevole passione per le due ruote e per il kart, che ha praticato con profitto.


Una volta chiusa l’esperienza rallystica, aveva dato spazio all’altra passione della sua vita, la fotografia, continuando così a frequentare un ambiente che, negli anni, lo aveva apprezzato come pilota e, soprattutto, come persona seria, schietta e mai sopra le righe. Anche come fotografo, in oltre trenta anni di professione, Max (a sx nella ph, con René Arnoux) ha raccolto stime e consensi, spaziando la propria attività dai rally moderni a quelli storici, dalla SBK alla MotoGp, dai Gp storici di Montecarlo agli eventi di Bordighera ed Ospedaletti.


Ironico e professionale, Max era anche sempre disponibile con tutti e non perdeva occasione per dimostrarlo. La sera dello scorso 12 marzo, ad esempio, ci inviò un messaggio: “Ieri sera al Ciocco abbiamo fatto la festa dei 40 anni del trofeo A112, ti posso mandare qualcosa?”. In seguito, un contatto al Rallye di Sanremo quando il male che se l’è portato via non si era ancora manifestato. L’ultimo saluto domani, venerdì, alla ore 15, nella Chiesa di Terrasanta a Bordighera. Alla famiglia le nostre più sentite condoglianze. (23 nov.)

 


La “prima” sulla Fiesta R5 soddisfa Roberto Malvasio

Obbiettivo centrato per Roberto Malvasio che, nello scorso fine settimana, ha partecipato alla settima edizione del "Challenge del Lupo", disputato al Motodromo di Castelletto di Branduzzo (PV) e valido per il Campionato Italiano di Formula Challenge. Nell’occasione il pilota di Ronco Scrivia ha utilizzato, per la prima volta, una Ford Fiesta R5 (ph), che gli è stata messa a disposizione dal Team Bernini Rally, ed ha chiuso la gara conseguendo la quarta piazza nel Raggruppamento d’appartenenza.


“Un risultato finale che avrebbe potuto essere migliore – commenta il portacolori della scuderia Winners Rally Team – se in finale, dopo aver fatto registrare sempre il terzo scratch in tutte le batterie dietro a due Lancia Delta prototipo davvero imprendibili, non avessimo deciso di montare gomme lievemente più dure, che però si sono subito rivelate inadeguate e mi hanno fatto perdere una posizione”.


“Al di là del mero piazzamento finale – prosegue Roberto Malvasio – sono soddisfatto della mia prestazione alla guida della Fiesta R5, una vettura davvero entusiasmante, che mi ha regalato un sacco di emozioni e di belle sensazioni e che penso di aver interpretato bene, malgrado fosse la prima volta che mi ci sedevo al volante. E’ stata una bella esperienza e non smetterò mai di ringraziare Michele Bernini per avermi dato l’opportunità di guidare questo mostro di vettura”. (21 nov.)

 


I liguri al "Challenge del Lupo" e al "Colli del Monferrato"

Il Motodromo di Castelletto di Branduzzo, nel pavese, ed il circondario di Moncalvo, in provincia di Asti, sono i luoghi in cui, oggi e domani, diversi piloti liguri inizieranno a consumare parte degli ultimi km agonistici a loro disposizione per il 2017.


Challenge del Lupo

Roberto Malvasio (Ford Fiesta R5 - Winners Rally Team) non sarà l’unico pilota ligure a cimentarsi nell’impianto pavese. Gli faranno buona compagnia il genovese e compagno di scuderia, Giorgio Telani (Autobianchi A112) ed alcuni portacolori della Racing for Genova Team: si tratta di Alessandro Polini (Polini 01 – Bmw), Christian Rapuzzi (Polini 04 – Suzuki), Giacomo Gozzi (Polini 05 – Kawasaki) e Carlo Gandolfo (Renault Clio Williams, ph). Quattro piloti in lizza anche per la scuderia Sport Favale 07 che, oltre che dal Presidente Sergio De Martini (Fiat X1/9), sarà rappresentata anche dalle Fiat 500/650 Giannini storiche di Ettore Liberato, Vincenzo e Domenico Mascolo. In gara, per i colori della Efferre MotorSport, anche il giovane velocista genovese Davide Melioli (Peugeot 106).


Ronde Colli del Monferrato e del Moscato

Le prove speciali della colline astigiane vedranno in lizza due vetture della scuderia Lanterna Corse Rally Team. Per l’occasione Danilo Roggerone, che vanta una lunga carriera da navigatore, tornerà al volante e condividerà l’abitacolo con Alessandro Cervi: la coppia genovese sarà in gara con una Renault Clio N3 mentre per Roggerone si tratta della quarta esperienza sul sedile di sinistra. Tra i loro rivali in classe N3 ci saranno i compagni di squadra Marco Cotugno e Maddalena Gardini, a bordo di una gloriosa Peugeot 205 1900 Gti già utilizzata allo scorso Rally della Lanterna. La scuderia Racing for Genova Team sarà rappresentata da Massimiliano Giovine e Antonio De Bonis (Peugeot 106 N1) mentre saranno della partita anche altri due equipaggi liguri, Lorenzo Bonifacino e Massimo Iguera (Mitsiubishi Evo IX – Eurospeed) e Flavio Tarantino – Luciano Campanella (Suzuki Swift – Sport Management). (18 nov.)