Altri articoli...

Pronto "Diversamente Rallye" atto quinto

Ultimi dettagli organizzativi per la 5^ edizione del "Diversamente Rallye", pronto ad infiammare il 29 settembre prossimo il piazzale di Portosole, a Sanremo, dalla ore 10 alle 17, con la fattiva organizzazione della 3F Competition - la struttura commerciale che fa capo al pilota locale Luca Fidale - e dal distretto del Lions Club Sanremo Host. Evento, come sempre a scopo benefico, dedicato ai giovani ed, in particolare, ai diversamente abili.


"L'anno scorso abbiamo portato nell'abitacolo 210 bambini - osserva con una punta d'orgoglio Luca Fidale - e per questa edizione contiamo di farne divertire molti di più. Avremmo ospiti il Moto club dei Carabinieri, la Polizia di Stato e, forse, una Lamborghini utilizzata dalla Polizia Stradale.

 

Se la "Lambo" resterà in forse sino all'ultimo, di certo è che, a girare a Portosole, ci saranno vetture da rally tipo Peugeot 207 Super 2000, Lancia Delta Hf Integrale, Peugeot 106 kit e Renault Clio RS che saranno condotte, oltre che dallo stesso Fidale, dai piloti Lacona, Viale, Gianberardino, Romandetto, Lanteri e Brusco. Allo speaker Agostino Orsino, infine, il compito di far vivere l'evento in diretta agli spettatori. (19 set.)

 


Una gara di regolarità anticiperà lo slalom "Chiavari - Leivi"

 

E’ da tempo in moto la macchina organizzativa dell’8^ edizione della “Chiavari – Leivi” – Memorial “Graziano Borra”, classico appuntamento del calendario ligure e nazionale degli slalom in salita in programma il 28 e 29 settembre prossimi. La gara, come sempre, è proposta dalla Sport Favale 07 con la fattiva collaborazione della locale Scuderia Auto Moto Retrò Leivi, che sarà la grande protagonista della prima giornata.


Sabato 28, infatti, poco dopo l’inizio delle verifiche tecnico – sportive dello slalom alle 16:30, in località Rostio, a Leivi, si ritroveranno i partecipanti alla prima edizione della gara di regolarità, non competitiva, denominata “In sciû e in zû pë collinn-e” (“Su e giù per le colline”) che scatterà alle ore 18 e si articolerà su un percorso prettamente locale che, attraverso la Val Graveglia, riporterà i concorrenti al luogo di partenza dello slalom, Dove, nel frattempo, prenderà il via la "Cena dei piloti", aperta a tutti e allietata da buona musica. Il giorno dopo, spazio alla sfida: nuove verifiche e, alle ore 11:00, le ricognizioni del percorso. Alle ore 13, il via allo slalom, con la prima delle previste tre manche di gara; la premiazione finale, alle ore 18:30, chiuderà la due giorni di gara.


La 7^ edizione dello slalom “Chiavari – Leivi” è stata vinta dal piacentino Paolo Cornelli, al volante della sua Formula Gloria (ph). Tutte le info sulla gara sul portale della scuderia, all'indirizzo http://www.sportfavale07.com, oppure su Facebook: Sport Favale 07 Scuderia e Organizzatore. (16 set./ph Valentina Fontana)

 


"Rally Lanterna": i primi vent'anni di Agostino Orsino

 

Ultimi echi locali dal 35° Rally della Lanterna - 3° Rally Val d'Aveto prima di passarlo definitivamente agli annali.


Agostino, speaker da 20 anni - Nel corso della premiazione finale del 35° Rally della Lanterna gli organizzatori hanno consegnato al mitico speaker Agostino Orsino una targa per celebrare i suoi 20 anni di servizio alla gara genovese. Era, infatti, il 1999 quando Agostino presentava, per la prima volta, la prova spettacolo all'interno del Palasport di Genova: da allora non ha mai perso un'edizione. Cosa che, per ironia della sorte, ha rischiato di fare quest'anno, dopo essere rimasto bloccato in autostrada per un guasto alla propria vettura: l'inconveniente, poi superato, non ha permesso al popolare "Ago" di presenziare alla partenza della gara.


Lanterna Corse Rally Team - E’ stato un ottimo Rally della Lanterna quello appena concluso per la scuderia genovese, tornata  dalla Val d’Aveto con ottimi risultati. C’era molta attesa per la gara di Andrea Mezzogori e Roberta Baldini, che però, complice una scelta di gomme errata nella prima fase di gara, hanno accumulato subito un ritardo molto pesante, che poi ha purtroppo condizionato il resto della loro competizione. Per la coppia genovese è comunque arrivata una decima posizione assoluta e settima di classe R5.  Ottime notizie dal Gruppo N, che ha visto trionfare Alberto Verardo e Cristina Rinaldis, che hanno fatto loro anche la classe N3 con la loro Renault Clio, risultando anche i migliori nel Trofeo Renault “Corri non Clio N3”. La gara di Verardo è stata tutta all’attacco ed il primato non è mai stato in discussione.


Un’altra bella vittoria è arrivata dalla classe R2B, che vedeva Francesco Bigotti al debutto sulla Peugeot 208, affiancato da Massimo Lunetti. Il pilota di Savignone era partito con l’intenzione di fare dei chilometri per capire la vettura, ma il cronometro ha dato subito ottime indicazioni ed ha spinto Bigotti a crederci fino alla fine, portando a casa così un successo da ricordare. Sorridono anche Matteo Capurro ed il giovane Alessandro Balletti, che con una Renault Clio Williams hanno chiuso al secondo posto in classe A7, stessa classe che ha visto chiudere in quinta posizione la Honda Integra di Paolo Saredi ed Elisa Peirano.


In N3 il rientrante Mario Tabacco ha chiuso al quarto posto con Giuliano Pozzo su Renault Clio RS, mentre Gianluigi Castelli e Luigi Bariani hanno chiuso al settimo posto su Clio Williams. In N2 nona piazza per Giacomo Orsi e Tiziano Cella, seguiti da Michele Zerega e Laura Peragallo (entrambi su Peugeot 106). Al traguardo, in classe N2, sono arrivati anche Marco Cotugno e Carola De Santis su Citroen Saxo, ma non avendo completato il 70% del percorso (ritiro sulla PS3 il sabato per un problema meccanico) non sono stati inseriti in classifica come prevede il regolamento. Da segnalare la presenza di ben quattro allievi dell’ultimo Corso Navigatori (Balletti, Cella, De Santis e Peragallo); da molto tempo non si registravano tanti debutti di allievi nella stagione in cui hanno partecipato al corso.

 

EfferreMotorsport - Una trasferta in terra ligure positiva per la scuderia dell'Oltrepò, con tutti e 4 gli equipaggi iscritti all'arrivo. In chiave genovese, solo 1”7 dividono Davide Melioli ed Enrico Figari, e la loro Peugeot 106, alla vittoria della classe N2, una delle classe più numerose e combattute. Il pilota di Genova conclude la prima tappa al 4° posto e nel finale racimola 10” di penalità per aver timbrato in ritardo.Domenica la bella rimonta e Davide attacca anche sull'ultima prova speciale e non riesce la miracolosa rimonta, resta la soddisfazione della bellissima rimonta ed il rammarico di quei 10 secondi decisivi per la vittoria di classe. Alla fine anche il 32° posto assoluto che lo porta come miglior pilota della scuderia EfferreMotorsport. Ottima gara per Gianni Castelli, genovese d'adozione,  e Mattia Domenichella, 38° assoluti e terzi di classe A7 sulla loro bellissima Renault Clio Williams: per l'equipaggio dell'Oltrep una gara attenta e nonostante la scelta difficile delle gomme hanno portato a termine una gara complicata, senza grandi errori. (10 set./ph M. Cantarella)

 


 


Tivm: Roberto Malvasio chiude la stagione alla "Castellana"

Ci sarà anche Roberto Malvasio tra i 170 partecipanti alla 47^ Cronoscalata della Castellana, prova del TIVM - Trofeo Italiano Velocità Montagna Nord e Sud in programma a Orvieto da domani a domenica prossima, giorno della gara. Il pilota di Ronco Scrivia vi prenderà parte con la Mini John Cooper Works (ph) di Gruppo Racing Start Plus della DP Racing.


"Una bella gara – sottolinea il portacolori della Winners Rally Team – caratterizzata, oltre che da un percorso impegnativo, anche da qualità e quantità degli avversari. La affronto con una Mini nuova che, però, non è ancora al top come allestimento, specie a livello di assetto, ma mi auguro ugualmente di riuscire a fare una buona prova di modo da portare a casa un bel piazzamento nella mia classe d’appartenenza, la RSTB 1.6 Plus”.


A prescindere dal piazzamento – aggiunge Roberto Malvasio – quello umbro sarà il mio ultimo impegno stagionale nell’ambito delle cronoscalate. Impegni di lavoro già definiti, infatti, non mi consentono di affrontare le rimanenti salite e le relative trasferte, impegnative sia dal punto di vista temporale che da quello logistico”.


Roberto Malvasio, pertanto, archivierà ad Orvieto la stagione delle salite. Ma non è da escludere di vederlo ancora al volante in qualche impegno agonistico decisamente meno impegnativo e logisticamente più vicino a Ronco Scrivia. (5 set.)

 


Racing for Genova Team: il Rally della Lanterna è ok

Quattro successi di classe, 9 vetture classificate su 16 partite, primato tra le scuderie e un equipaggio nella top ten finale della gara: è positivo il bilancio della partecipazione della Racing for Genova Team al 35° Rally della Lanterna, disputato a Santo Stefano d’Aveto lo scorso fine settimana. La “palma” dei migliori del sodalizio genovese è andata a Gigi Giacobone - Monica Cicognini, giunti settimi assoluti con la Skoda Fabia R5 dopo una prestazione tutta sostanza; quella dei più sfortunati, invece, spetta a Michele Guastavino e Laura Bottini (ph), anche loro con la Fabia, quinta forza assoluta del rally sino alla penultima prova speciale, da cui sono usciti in forte ritardo per una foratura.


I quattro successi di classe sono stati conquistati dai savonesi Francesco Aragno - Andrea Segir (Renault Clio) nella Super 1600 e dalle Peugeot 106 di Luca Basso e Simone Cuneo (N2), Luca Fontana e Fabrizio Ponti (A5) e dai veterani Enrico Pagano e Giorgio Antichi (N1). Aragno e Segir nel prossimo fine settimana saranno chiamati a confermare la bella prestazione del “Lanterna” al Rally Città di Torino, dove saranno al via con una Peugeot 207 Super 2000.


La “gara di casa” ha regalato alla Racing for Genova Team anche le buone prestazioni dei veloci coniugi chiavaresi Lorenzo Mottola e Romina Mazzino, la cui loro “prima volta” con la Clio Super 1600 ha fruttato il terzo posto di classe, e dei neo portacolori Alberto Biggi e Marco Nari, che hanno portato con onore al debutto sulle strade genovesi l'inedita ed attesa Volkswagen Polo R5. Indicazioni positive anche per Fabrizio Carabetta - Oreste Manzi (Peugeot 106), terzi in classe N2 ma penalizzati in sede di controllo orario, e Maurizio Rossi - Marta De Paoli (Peugeot 207 S2000), ritirati prima del CO finale con l’idroguida ko.


Costrette al ritiro, infine, le Renault Clio RS della "Sartori family", quella di papà Giuseppe, con Luigi Rossi, e quella del figlio Manuel, in coppia con Luca Marchesi, la Clio Williams di Luigi Guardincerri e Angelo Ferrari, le Peugeot 106 di Andrea Peirano - Giorgia Lecca e Massimiliano Melara - Simona Gazzo e la Citroën Saxo di Luca Formentera - Walter Terribile. (3 set./ph S. Bertuccioli)