Maurizio Ferrecchi conquista la “stella” al rally-due “Bormida 30”

Decima vittoria dell’ex campione europeo nella “gara di casa” - Ritorno alla grande del rally a Millesimo 

   Cercava la “stella” e l’ha trovata. Già nove volte vincitore della “gara di casa” (negli anni 1988, 1993, 1994, 1998, 1999, 2001, 2005, 2008 e 2009), Maurizio Ferrecchi è salito per la decima volta sullo scalino più alto del podio della sua Millesimo. L’ex campione europeo, in lizza con Fulvio Florean (alla quinta vittoria in questa gara) ed alla guida della Citroên C4 Wrc, una vettura ex ufficiale iscritta dalla Lanterna Corse, si è aggiudicato alla grande l’inedito rally-due “Bormida 30” imponendosi in tutte e quattro le prove speciali previste: se voleva testare il nuovo mezzo in vista di impegni di maggiore portata, primo tra tutti il prossimo rally della Lanterna, c’è riuscito completamente, sciorinando una prestazione molto elevata sia agonisticamente che tecnicamente. Alle spalle dei vincitori sono giunti Manuel De Micheli e Daniele Michi, con la Peugeot 207 Super 2000 con i colori dell’X Rally Team, che, nonostante la penalizzazione dovuta dalla differenza di potenza tra il loro mezzo e quello del vincitore, non si sono mai arresi, dando vita ad un impegno che, in pratica, equivale ad un successo e che li soddisfa pienamente. Analoga soddisfazione per Alessandro Gino e Marco Ravera, anche loro con la 207 S2000 (Eurospeed), che, malgrado uno stato febbrile del pilota, sono stati sempre la terza forza della gara e sono riusciti a tenere a debita distanza le due vetture S1600 – la Clio di Francesco Aragno e Fulvio Gangi, portacolori del Rally club Millesimo, e la 206 di Danilo Ameglio e Massimo Marinotto (Racing for Genova) – giunte alle loro spalle dopo una gara tutta d’attacco e bravi, anche loro, a tenere sempre alta la tensione.

    Grande soddisfazione anche per Luca Garra e Mario Torterolo (Renault New Clio – SCR Motor Sport), che al sesto posto assoluto hanno abbinato un convincente successo in gruppo R, per Roberto Del Bono e Gianni Assandri, che con la fida Clio Williams (Rally club Millesimo) sono arrivati ottavi e primi tra le omologazioni scadute, e per Giuseppe Iacomini e Mauro Actite, che con la loro Subaru Impreza Sti (Fire Fox) sono giunti decimi assoluti ed hanno conquistato il successo in gruppo N. Tra le 2 ruote motrici di questo raggruppamento, invece, la vittoria ha arriso ai portacolori del Rally club Millesimo Roberto Amerio e Enrico Piovano, in gara con una Renault Clio Rs di classe N3 e giunti sedicesimi assoluti.

   La soddisfazione maggiore, però, l’hanno provata gli organizzatori del Rally club Millesimo sia per i consensi ricevuti dai partecipanti per aver proposto una formula di gara inedita sia per aver riportato il rally, dopo un anno d’assenza, nella loro bella cittadina, che ha risposto alla grande, con entusiasmo e partecipazione. Hanno concluso la gara 82 dei 100 equipaggi partiti; tra le scuderie, successo della Racing for Genova sul Rally club Millesimo e sull’X Rally Team. Il rally due “Bormida 30” è stato supportato da Pedrazzani srl – concessionaria Fiat – Abarth – Lancia - Alfa Romeo.

Questa la situazione determinata dall’ultima PS B4 Santa Giulia (km. 12,90). Ferrecchi non rallenta neppure nell’ultima speciale, che vince con 11”4 di margine su De Micheli e 16” su Gino. Il quarto tempo è opera di Ameglio, a 17”7 dal leader, che precede Aragno e Garra, staccati rispettivamente di 18”5 e 30”5. Iacomini segna il nono scratch, con 39”3 di ritardo, e si conferma leader di gruppo N mentre, tra le omologazioni scadute, il miglior tempo lo fanno segnare Condrò – Banaudi (Peugeot 205 Gti), decimi a 40”7. Dopo la ps, dunque, Ferrecchi – Florean (Citroên C4 Wrc) si aggiudicano la gara con un distacco di 39”4 su De Micheli – Michi (Peugeot 207 S2000) e di 53”9 su Gino – Ravera, anche loro con 207 S2000. Quarti, a 1'061, sono giunti Aragno – Gangi (Renault Clio S1600) che hanno preceduto la 206 S1600 di Ameglio – Marinotto, con un ritardo di 1’09”7, e la Clio Rs dei primi di gruppo R Garra – Torterolo, a 1’42”7 dai vincitori. Dal settimo al decimo posto finale, nell’ordine, si sono classificati: Defilippi – Cestari (Renault Clio S1600), Delbono – Assandri (Renault Clio Williams), primi tra le omologazioni scadute, Rocchieri – Li Greci (Renault New Clio) e Iacomini – Actite (Subaru Impreza Sti) primi del gruppo N. Per Maurizio Ferrecchi questo è il decimo successo assoluto nella “gara di casa”.