Caserza e Verardo fanno volare la Lanterna Corse RT nella gara di casa

Due vetture nella top ten, ben undici podi di classe.


Il 32° Rally della Lanterna sarà una gara da ricordare per la Lanterna Corse Rally Team. Per la scuderia padrona di casa sono infatti arrivati diversi risultati di rilievo, a partire dai due equipaggi piazzati nella top ten assoluta. Gianluca Caserza e Federico Capilli, a bordo di una Peugeot 208 (ph) , hanno dominato la classe R2B, chiudendo in settima posizione assoluta e lasciandosi alle spalle numerosi equipaggi e vetture sulla carta nettamente superiori: la gara di Caserza è stata esemplare ed il giovane talento genovese ha dimostrato nuovamente tutto il suo valore, nonostante le pochissime partecipazioni stagionali.


Giornata da protagonisti anche per Alberto Verardo e Cristina Rinaldis, autori di una grintosa rimonta, che li ha portati a vincere la classe N3 ed il Gruppo N, chiudendo in decima posizione assoluta. Con la Renault Clio finalmente a punto, Verardo ha dimostrato di poter competere con i migliori interpreti della N3. Terza posizione di classe per i friulani Matteo Bearzi ed Andrea Prizzon, in gara con una Clio R3C, portacolori LCRT per l’occasione; doppio podio in classe A7 per una coppia di Clio Williams, con Giuseppe Garziano ed Alessandro Cervi al secondo posto, che hanno preceduto i compagni di team Gian Luca Incontrera e Nicolò Minetti.

 

Marco Cotugno e Maddalena Grimaldi hanno terminato secondi in A6 con una Renault Clio, stringendo i denti per un problema all’idroguida che li ha accompagnati per tutta la gara. Missione compiuta anche per Francesco Bigotti ed Edoardo Crocco, secondi in A5 con la Peugeot 106 al primo impegno rallystico. Tris di arrivi in classe N2, con Stefano Comando e Davide Caponetto secondi su Citroen Saxo, davanti alla Peugeot 106 di Michele Zerega con Martina Balducchi ed all’altra Saxo di Luca Beninati e Davide Morando.

 

Arrivo in solitaria per Danilo Roggerone e Giorgia Lecca in classe RS3 con la Citroen C2, traguardo raggiunto anche dal debuttante Massimo Oliveri, secondo in R1A con la Renault Twingo ed affiancato da Simona Camera. All’appello mancano purtroppo Fabrizio Timoneri e Maurizio Lana, fermati da problemi di gioventù della loro Opel Astra A7, terminata poco prima del weekend di gara. (31 ott.)