Edoardo Crocco e Benedetta Valerio pronti per il “Lanterna”

Ce l’hanno fatta Edoardo Crocco e Benedetta Valerio a conseguire il loro obbiettivo. In pochi mesi, e non senza difficoltà, hanno messo insieme il budget che consentirà loro di essere al via del prossimo Rally della Lanterna. Entusiasti ed emozionati, hanno presentato la loro partecipazione ieri sera “Al 29”, in quel di Savignone, con in bella mostra la vettura – una Citroën Saxo di classe N2 (ph) – con cui affronteranno l’impegno, assistiti in gara dalla StartRally AutoSport.


“Alla fine e con mille difficoltà – sottolinea Crocco – siamo riusciti a mettere insieme il budget che ci consentirà di realizzare il nostro sogno. Siamo felicissimi anche se l’ansia per la gara è davvero tanta”. Giocatrice di rugby e, quindi abituata alle “mischie” ed alle situazioni difficili, Benedetta Valerio è convinta che l’apprensione svanirà non appena scenderanno dalla pedana di partenza. “Dobbiamo arrivare in fondo – osserva – e quindi l’agitazione non dovrà avere la meglio su di noi che, per contro, dovremo essere bravi a non perdere la concentrazione e ad avere sempre ben presente quello che è il nostro obbiettivo e tutto ciò che abbiamo fatto per poterlo realizzare”.


Entrambi giovanissimi, saranno in lizza anche per la graduatoria under 23. Per entrambi è la gara del debutto anche se Edoardo Crocco, dopo tre anni di rally come navigatore, il volante l’ha assaggiato all’ultimo slalom Mignanego – Giovi. Benedetta Valerio, invece, si siede per la prima volta sul sedile di destra ma lo fa consapevole di avere dentro i cromosomi giusti, essendo figlia del compianto Nicola “Penna bianca” Valerio, uno che ha fatto la storia del nostro automobilismo regionale, e di Donatella Ledda, che ha letto note per un sacco di anni al marito ed ad altri piloti importanti, tra cui anche Fabrizio Tabaton e che, con discrezione, non ha voluto mancare – come per una sorta di simbolico passaggio di consegne – alla presentazione della prima gara della propria figlia. (25 ago.)