Settantacinque vetture al via della 3^ Ronde della Val Merula

Sono settantacinque le vetture che domani mattina, dalle ore 7:31 in poi, prenderanno il via dalla centralissima Via dei Mille ad Andora per la 3^ edizione della Ronde della Val Merula, gara d’apertura della nuova stagione rallystica in Liguria organizzata della locale Asd Sport Infinity. Tra i settantasei equipaggi iscritti, infatti, solo uno, quello composto da Giuseppe Petrolo e Carmelo Lipari, con la Peugeot 208 di classe R2B, non si è presentato alle verifiche tecnico – sportive.


La giornata odierna ha fatto registrare le apprensioni della maggioranza dei partecipanti per le previste condizioni meteo, che propongono pioggia copiosa per domani nella zona della gara. Non cambia, ad ogni modo, il pronostico per il successo finale che, stando alle impressioni raccolte alle verifiche, vede favorite le due vetture Wrc iscritte - la Ford Fiesta di Simone Miele e la Mini Countryman di Alessandro Gino, già due volte sul podio ad Andora - e la Fiesta R5 di Jacopo Araldo.


Folta la pattuglia delle vetture “outsider”, che include le Skoda Fabia S2000 di Gianluca Tavelli e Renzo Grossi e le Peugeot 207 S2000 di Marco Colombi, Franco Borgogno, Sergio Marchetti e Marco Luison, oltre alla Subaru Impreza R4 di Silvio Leporace e le Mitsubishi Evo N4 di Luca Roggero e Flavio Tarantino. In caso di forti piogge qualche sorpresa potrebbero riservarla le vetture meno potenti, come le Renault Clio S1600 di S1600 di Paolo Vigo e Damiano Chiesa, le Clio R3C di Alberto Orengo e Paolo Benvenuti, la Clio R3T di Kevin Gilardoni e la sempre insidiosa Peugeot 106 1600 A6 dell’imperiese Danilo Ameglio.


Domani la sfida: quattro passaggi sulla prova speciale "Madonna della Guardia" e arrivo finale, sempre in Via dei Mille ad Andora, dalle 15:55, dopo 209 km di percorso, 56 dei quali relativi al tratto cronometrato. La diretta del rally sul portale www.sportinfinity.it. Info: 335.1327470. Facebook: Sportinfinity. (6 feb./nella foto di Nicolas Rettagliati, la Mini Wrc di Alessandro Gino durante lo shakedown)