Altri articoli...

Dopo Sanremo, Barchi leader di gruppo N del TRA con le note di Danilo Roggerone (SCR MotorSport)

Il Rally di Sanremo Leggenda ha visto il ritorno al sedile di destra per il consigliere della SCR MotorSport Danilo Roggerone. Il noto Rogeruan per l'occasione ha letto le note a Roberto Barchi: la coppia genovese ha chiuso la gara siglando la 12^ posizione assoluta e la 2^ di gruppo N, risultato che permette al pilota genovese di accaparrarsi la leadership della classifica produzione nel TRA, ad una sola gara dal termine del campionato, il Rally di Como, in programma il 23 ottobre prossimo. "Abbiamo avuto dei problemi con la vettura il primo giorno - afferma Rogeruan - risolti i quali abbiamo cercato di mantenere un passo costante. Il nostro obiettivo era quello di arrivare in una buona posizione finale di gruppo, senza strafare, ma rimanendo concentrati per evitare errori che avrebbero compromesso gara e campionato. Direi che abbiamo ottenuto il risultato e, per questo, siamo soddisfatti della nostra condotta di gara. Ringrazio Roberto Barchi per la "chiamata all'ultimo minuto", perché il Sanremo è sempre una gara dal fascino assolutamente particolare".

Provincia Granda Rally Club - Due equipaggi della scuderia cuneese hanno preso parte al 53° Rally di Sanremo. Trentaduesimo posto assoluto e secondo nel Trofeo Abarth 500 Selenia Rally per Damiano Defilippi, navigato dall’esperto Renzo Fraschia, su Abarth 500 Rallye del team Dierre Corse e, nella gara riservata al Trofeo Rally Asfalto, buon risultato per l’equipaggio locale formato da Renzo Cavallero ed Ivan Calabrese, su Peugeot 106 del team piemontese Mattio MotorSport, che hanno concluso al 24° posto assoluto e primo di Classe FN2, con la soddisfazione enorme di aver partecipato per la prima volta alla prestigiosa competizione sanremese.

Balbosca - La Peugeot 207 Super 2000 Balbosca ha chiuso all’undicesimo posto al Rally di Sanremo, valido per l’Intercontinental Rally Challenge. L’equipaggio elvetico composto da Gregoire Hotz e Pietro Ravasi è stato autore di una grande gara in considerazione del livello dei piloti che erano in lotta per contendersi il titolo. Hotz, sei volte campione svizzero, quest’anno non ha mai praticamente gareggiato e probabilmente ha perso un po’ il ritmo. La sua è stata comunque una gara perfetta, senza errori o sbavature che ha concluso ai primi posti tra i piloti privati e per soli ventisette secondi non ha concluso tra i Top ten.

Val d’Aosta Rally Team - Missione compiuta al rally di Sanremo per Corrado Peloso e Flavio Garella che, a bordo della Suzuki Swift N2 assistita come sempre in maniera impeccabile dalla Gliese Engineering Motorsport, hanno conquistato un terzo posto di classe che ha consentito loro di agguantare la terza posizione nella classifica finale del Trofeo, dietro a Gubertini ed Arati; bisogna purtroppo registrare il ritiro di Damiano Poltronieri, a bordo di una Swift a fianco di Andrea Vineis che, a causa della rottura di un semiasse nella seconda prova speciale, ha la sola soddisfazione di rientrare in gara nella giornata di sabato con il super rally.

Twister Corse - La Twister Corse conclude la sua avventura in terra ligure al Rally di Sanremo con un risultato positivo ed uno non negativo ma sfortunato. Protagonisti di questo duplice esito Piero Longhi e Roberto Vellani iscritti entrambi al campionato TRA. La nota sfortunata riguarda il campione Piero Longhi il quale era partito già dalla prima prova speciale, primo assoluto nella Coldiroli, facendo intendere quali fossero le sue reali intenzioni. Il sopravvento di un malore nella prova successiva, Apricale portata comunque a termine, purtroppo ha costretto al ritiro forzato il pilota borgomanerese obbligandolo a spegnere il motore della sua Mini Countryman WRC. Per lui il 53° Rally di Sanremo si concludeva alla terza prova speciale per poter ricevere le cure del caso. Più che positive le notizie riguardanti Roberto Vellani raggiante per il quarto posto assoluto ottenuto che gli ha consentito di giungere primo fra le vetture Super 2000, con la sua Peugeot 207, e primo tra quelle del Gruppo N. Un risultato straordinario quello di Vellani alla sua prima partecipazione al Rally di Sanremo.

D.A-D.D – Cavigioli - Fortunato restano in lizza per il titolo produzione nell'IRC dopo il posto d'onore conquistato al 53° Rally di Sanremo nella speciale graduatoria con la Mitsubishi Eco IX dell'Island Motorsport. Poca fortuna nel TRA per Michelini – Perna e Di Benedetto – Michelet, due testimonial di D.A-D-D. (29 set.)

Sanremo assegna il Citroën DS3 R3 Racing Trophy a Vescovi ed il trofeo Peugeot a Cogni

Il quinto appuntamento stagionale del trofeo monomarca ha conosciuto nuovamente il dominio dell’equipaggio parmense, che ad una gara dal termine della stagione si è aggiudicato matematicamente il titolo. E’ rimasta aperta la corsa per gli “under 28”, con il rush finale di metà ottobre a Como che si annuncia avvincente tra Botta, qui ritirato per incidente e Cortinovis. Roberto Vescovi e Giancarla Guzzi, pertanto, sono i vincitori della prima edizione del Citroën DS3 R3 Racing Trophy Italia. Il verdetto è arrivato dopo lo sventolare della bandiera a scacchi del 53° Rallye Sanremo, valido per la serie internazionale IRC ed anche come prima finale del Trofeo Rally Asfalto. 

Il giovane pilota piacentino Gabriele Cogni, portacolori della scuderia New Turbomark ha vinto gara e campionato Peugeot Competition Top 2011 al Rallye Sanremo Leggenda con un’impresa che alla vigilia sembrava ardua anche per il pilota più navigato: centrare la vittoria nelle due ultime gare della stagione, le più difficili e le più blasonate, Rally del Friuli e Rallye Sanremo.  Non solo. Lo ha fatto nel migliore dei modi possibile: a Sanremo si è piazzato addirittura settimo assoluto, secondo delle 2 ruote motrici oltre che vincitore di classe R3T e del trofeo Peugeot dominando i cinque rivali per il titolo sin dalla prima prova speciale. Dopo le tre speciali notturne aveva già un vantaggio importante ed a fine gara il suo margine è stato addirittura di oltre un minuto e mezzo sul secondo. (29 set.)

A Sanremo la ruota della fortuna non premia la Meteco Corse

   Tre su cinque al traguardo non bastano ad esaltare la gara della scuderia torinese. L'ottimo secondo posto del bresciano Albertini lo lancia al primo posto nella Classifica IRC 2RM ma non basta. Grande delusione per i ritiri del cuneese Giuseppe Botta e del pinerolese Omar Bouvier, mentre c'è soddisfazione per le oneste gare effettuate dal canavesano Corrado Perino e dall'astigiano Roberto Mollo. Il primo equipaggio contento solo a metà del Rally di Sanremo è quello formato dal bresciano Stefano Albertini affiancato dall'esperto Simone Scattolin, Clio R3 Gima, che pure hanno conquistato una brillante tredicesima posizione assoluta, seconda fra le Due Ruote Motrici. “La nostra speranza era di essere i migliori fra le Tutto Avanti, e ci siamo impegnati al massimo per conquistare questa vittoria che era importantissima nell'ottica della classifica dell'Intercontinental Rally Challenge 2RM. Grazie alla seconda posizione in gara sono passato al comando della Classifica IRC 2 RM con 13 punti di vantaggio sul francese Raoux, ma non sono certo sufficienti a contenere il suo ritorno, “visto che non so ancora se parteciperò alle due trasferte finali a Cipro ed in Scozia”. Grande delusione invece per Giuseppe Botta e Paolo Rocca che stavano lottando con la loro DS3 R3 made in OVS, per il successo nel Trofeo Citroën DS3 R3 Rally Italia quando sono incappati in una rovinosa uscita di strada. “Siamo arrivati in un tratto veloce e la vettura è sbandata colpendo un marciapiede che ha fatto da trampolino di lancio facendoci capottare più volte prima di fermarci in mezzo alla strada”. L'uscita di strada non ha permesso al cuneese di raccogliere quei punti che gli sarebbero valsi la seconda piazza nel Trofeo ed il mantenimento della leadership nella classifica Under 28. Soddisfazione e stanchezza si dipingono invece sui volti di Corrado Perino ed Eraldo Tortone che chiudono 33esimi assoluti con la Mitsubishi Lancer EVO IX preparata dalla Evo Motorsport. Una gara molto impegnativa per il portacolori della Meteco Corse, che arrivava da uno stop di sei mesi, ovvero dall'uscita di strada al Città di Torino. “Non aveva mai disputato il Sanremo e le prove speciali hanno confermato quanto mi dicevano prima della gara: bello e molto impegnativo”. Con una gara giudiziosa ed intelligente il pilota canavesano ed il navigatore carmagnolese hanno potuto festeggiare la loro prima uscita al Sanremo sulla pedana di Lungomare Italo Calvino. Stessa sorte è toccata a Roberto Mollo e Franco Piovano che prendevano parte al 3° Sanremo Leggenda, la gara che affiancava il rally internazionale e valevole per il Trofeo Rally Asfalto. Alla fine il pilota astigiano ed il navigatore chierese hanno concluso 26esimi assoluti portando al traguardo senza un graffio la loro Suzuki Swift di Classe N2. Grande delusione invece per i pinerolesi Omar Bouvier e Paolo Carrucciu che partivano con le più serie intenzioni di conquistare il trofeo Peugeot Competition Top. Però già nelle prove del venerdì sera una centralina poco performante della loro Peugeot 207 R3T li costringeva a lottare nelle retrovie, mentre sabato mattina il cedimento di un manicotto costringeva Bouvier-Carrucciu al ritiro. (28 set.)

Dagda Sport torna soddisfatta dal “Sanremo”

   Soddisfazione, orgoglio, senso di appartenenza: al Sanremo partecipare è già una vittoria, proprio “perché Sanremo è Sanremo”. “Perché – si legge in un comunicato del Dagda Sport - è una “classica”, perché ha una storia piena di emozioni e valori sportivi, perché è stato il rally italiano di campionato mondiale, perché ha le strade più belle del mondo e solo una politica becera ha potuto declassarlo: ma come validità, mai come importanza e mai nel cuore degli appassionati. Per questo il solo “esserci” conta: ma i nostri alfieri hanno fatto di più. Sono arrivati in fondo, e sono arrivati bene: Mauro Scotto trentacinquesimo assoluto e quinto di classe S1600 nell’IRC, Giovanni Marco Lanza tredicesimo assoluto e primo di classe N3 al “Sanremo Leggenda”, valido per il TRA (che il nostro pilota si avvia a vincere nella categoria 2 ruote motrici). E’ sempre bello esserci, a Sanremo: ma esserci così è ancora meglio. Complimenti vivissimi ai nostri due piloti!”. (28 set.)

Obbiettivo centrato al “Sanremo” per Amerio – Piovano (RC Millesimo)

   Buone notizie, da Sanremo, per il Rally Club Millesimo. A portare nuove soddisfazioni al glorioso sodalizio della Val Bormida sono stati, per l’occasione, Roberto Amerio ed Enrico Piovano che, nella gara disputata nella Città dei Fiori, hanno conseguito, con la loro Renault Clio Rs e nell’ambito del rally valido per l’IRC – European Rally Cup, il successo di gruppo e di classe oltre alla trentacinquesima posizione assoluta su 44 equipaggi classificati. “Siamo molto soddisfatti – sottolinea Roberto Amerio – ma il nostro “Sanremo” è stato tutt’altro che facile: una gran fatica, una gara tutta in salita, in quanto abbiamo forato una gomma sulla 4^ prova speciale e, successivamente, abbiamo subito due 2 tempi imposti, rispettivamente nella ps 5 e nella ps 7, inconvenienti che ci hanno fatto perdere la leadership in N8 e ci hanno fatto chiudere la prima tappa con oltre un minuto e mezzo di ritardo. Nella seconda frazione, però, è andata decisamente meglio: abbiamo recuperato tutto lo svantaggio ed abbiamo chiuso la gara al primo posto di N8, cosa che, vista la qualità dei piloti e delle vetture alla partenza, era il nostro massimo obiettivo. Tutto sommato, è un risultato di assoluto rilievo e siamo contenti del nostro operato”. I portacolori dl Rally Club Millesimo archiviano, dunque, con soddisfazione la loro partecipazione al 35° Rallye Sanremo e preparano il rush finale di una stagione impreziosita dall’entusiasmante risultato conseguito nella prova matuziana. (28 set.)