Al "Sanremo" sfida Andreucci - Basso con Bouffier terzo incomodo?

La ruota della roulette offre trentasei numeri possibilmente vincenti. La 56esima del Rallye Sanremo ha un minor numero di pretendenti. Ma neanche troppi. Infatti sono decisamente numerosi gli equipaggi che puntano a salire sul gradino più alto della pedana di arrivo posta sabato pomeriggio, 5 aprile, in Piazzale Adolfo Rava a Sanremo. A cominciare da quel Bryan Bouffier, velocissimo francese che ha nel suo ricco palmares una vittoria  a Montecarlo (2011), un successo al Tour de Corse del 2013 e tre titoli nazionali polacchi. Ma gli manca il Sanremo, gara in cui ha sfiorato lo scorso anno un successo clamoroso, ma meritato, perso a causa di due piccoli errori. Sulla sua strada il francese troverà nuovamente Giandomenico Basso (Ford Fiesta R5 alimentata a GPL) che, con una quarta vittoria, diventerebbe il recordman di successi al Sanremo. Il veneto di Cavaso del Tomba è galvanizzato dalla vittoria nella prima gara di Campionato Italiano Rally al Ciocco e sicuramente vorrà proseguire la striscia vincente degli ultimi due anni. Paolo Andreucci perse l'edizione 2013 per una di quelle toccate talmente rare che fanno notizia più dei successi del garfagnino. Andreucci avrà a disposizione la nuova Peugeot 208 T16 R5 che ha portato all'esordio mondiale al Rally del Ciocco, gara nella quale si sono manifestati problemi di adattamento della nuova arma del “Leone” che probabilmente sono stati ridotti, se non cancellati, nei test nell’entroterra ligure.


La grande novità del 56° Rallye Sanremo riguarda la presenza della Citroën DS3 R5 che per la prima volta al mondo affronterà le prove speciali di un rally. La nuova Citroën DS3 R5 sarà affidata al toscano Rudy Michelini, uno dei più esperti piloti privati del Campionato Italiano. Al via del Sanremo 2014 ci saranno anche altri due vincitori della gara ligure: Luca Rossetti (vincitore nel 2007) che avrà a disposizione una Renault Clio R3, con cui non potrà sicuramente puntare al successo assoluto, ma sarà la pietra di paragone dei partecipanti alla Renault Clio R3 ed Alessandro Perico (Peugeot 207 S2000) l'ultimo privato a vincere un “Sanremo” (2006). Punta decisamente al primo successo nel Rallye Sanremo Umberto Scandola, pilota ufficiale del team Škoda, campione italiano in carica, secondo al recente rally “Il Ciocco”, ed ansioso di riscattare la deludente prestazione della scorsa edizione.

Da seguire le prestazioni del 24enne siciliano Andrea Nucita (Peugeot 207 S2000, nella foto) che al Ciocco ha fatto faville viaggiando costantemente in seconda posizione assoluta, prima di essere costretto al ritiro per un principio d'incendio; ambiziosa la gara anche di Andrea Perego, sempre velocissimo con la Mitsubishi Lancer EVO X, e quella del valdostano Elwis Chentre, che torna a Sanremo con la Peugeot 207 S2000. Molto interessante anche la lotta per il Campionato Italiano Junior, riservato ai giovani piloti Under 28 che vede al vertice le due Peugeot 208 R2B del pavese Giacomo Scattolon che al Ciocco ha avuto la meglio sul pilota ufficiale di Peugeot Italia Stefano Albertini. I tifosi liguri punteranno le loro “fiche” sopratutto sull'imperiese Danilo Ameglio, affiancato da Massimo Marinotto, che si prepara ad una gara da protagonista con la sua Peugeot 206 S1600 (Racing for Genova), e sull' “enfant prodige” savonese Fabio Andolfi, un giovanissimo che ha già dato spettacolo nelle scorse edizioni del Sanremo.

Il 56° Rallye Sanremo è anche una tappa importante del Trofeo Clio R3 che vedrà schierati alla partenza sette equipaggi con in testa l'emiliano Ivan Ferrarotti che dovrà difendersi principalmente dagli attacchi del savonese Fabrizio Andolfi Jr (fratello di Fabio); al via anche tre concorrenti del Citroën DS3 R3 Trophy, la cui classifica è guidata da Alex Vittalini, e del Trofeo Twingo i cui otto concorrenti tenteranno di scalzare dalla vetta della classifica Luca Panzani. In totale sono 43 gli equipaggi iscritti alla gara valida per il Campionato Italiano Rally, il Trofeo Rally Nazionale e per lo European Rally Trophy fra i quali anche l'equipaggio ucraino formato da Dmytro Radzivil e Paulo Kononov, Citroën DS3 R3 e le immancabili, a Sanremo, Federica Lio - Serena Giuliano (Racing for Genova Slalom Division) che chiuderanno il serpentone con la loro Seicento Kit. (2 apr.)