A Sanremo tira aria da... rally

La gara è valida come seconda prova del Campionato Italiano Rally e per l’Italiano ed Europeo rally storici: 181 gli iscritti, venerdì via alla prima tappa.


Tutto pronto per il 62°Rallye Sanremo, secondo appuntamento del Campionato Italiano Rally 2015 in programma questo weekend.  Domani si accenderanno per la prima volta i motori da corsa con lo shakedown, il test con le auto in assetto gara, che durerà dalle 12,30 sino alle ore 17,00. La parte competitiva del rally scatterà alle ore 12,00 di venerdì 10 aprile da Piazzale Adolfo Rava di Sanremo per la prima tappa che si concluderà appena dopo la mezzanotte (ore 0,45 di sabato 11 aprile) al Palafiori. Quella ligure, organizzata dall’Automobile Club di Saremo si prospetta, una gara bella e difficile, dai pronostici altrettanti difficili ed indecifrabili visti i numeri, i nomi e le vetture presenti a questa sessantaduesima edizione. Per la vittoria in gara e per la conquista dei punti pesanti per il tricolore saranno in gara il bergamasco Alessandro Perico su Peugeot 208 T16 R5, gommata Pirelli (nella foto) e al comando della classifica assoluta, davanti al toscano Nicola Caldani, su Ford Fiesta R5 gommata Hankook e al bresciano Stefano Albertini, con la Peugeot 208 T16 R5. Ma i favori del pronostico vanno sempre ai tre grandi delusi della gara del Ciocco il toscano Paolo Andreucci, Peugeot 208 T16 R5 gommata Pirelli, il veneto Giandomenico Basso, Ford Fiesta R5 alimentata a GPL gommata Michelin e il veronese Umberto Scandola, Skoda Fabia Super 2000 gommata Michelin. Prova da osservare con attenzione sarà quella del francese Sebastien Chardonnet, che correrà con la Ford Fiesta R5 a partire da Sanremo e proseguirà per tutti gli altri appuntamenti di questa stagione del tricolore rally. Tra le altre presenze dell’assoluta non mancheranno Gabriele Ciavarella e Stefano Baccega entrambi sulle Ford Fiesta R5, preparate dal Team Bernini.


La classica sanremese sarà anche la seconda prova del titolo tricolore Produzione che vedrà un’intensa lotta tra quattro Renault Clio R3T affidate al pavese Giacomo Scattolon, vincitore al Ciocco, al savonese Fabrizio Andolfi Junior, al friulano Luca Rossetti e, al reggiano Ivan Ferrarotti. Per quanto riguarda il Campionato Italiano Junior saranno davvero tanti i concorrenti a battagliarsi per ottenere punti importanti.  Giuseppe Testa, capolista dopo il Ciocco, Michele Tassone, Peugeot Junior Rally Team, Nicolò Marchioro, Damiano De Tommaso, Tobia Gheno, Alberto Rossi, e Jacopo Trevisani tutti sulle Peugeot 208 R2 e ancora Giorgio Bernardi, Luca Panzani, Gianandrea Pisani e la giovane Corinne Federighi su Renault Twingo R2. Il rally sanremese vedrà poi in corsa anche i partecipanti dei Trofei Renault, Clio R3T Italiano ed Europeo e Twingo R2 Top, del Suzuki Rally Trophy/Trofeo ACI R1 in gara con ben 15 equipaggi.


Questo il programma di gara: 10 prove speciali tutte su asfalto, pari a 160,660 km, immerse in un percorso globale di 488,21 chilometri. Partenza del rally, Venerdì 10 aprile ore 12.00 da Sanremo dal Piazzale Adolfo Rava, davanti alla Ex-stazione ferroviaria. In programma sei prove speciali pari a 103.42 chilometri. I concorrenti saranno impegnati sulle prove di speciali di “San Romolo”(14,34km), “Bignone”(10,64 km) da percorrere due volte e di “Semoigo” (7,42 km). A chiudere la prima tappa sarà poi l’attesissima e lunghissima prova notturna, denominata Ronde, di 45.62 chilometri che racchiude le tre prove già disputate in una sola. Sabato, con la seconda tappa con partenza alle ore 9.30 ed arrivo in Piazzale Adolfo Rava alle 18. In programma altre quattro prove, quelle di “Passo del Maro”(14,21 km) e “Vignai” (14,24 km), da correre due volte, pari a quasi 57 chilometri cronometrati. (8 apr.)