Altri articoli...

SCR MotorSport vola in val d'Aveto con Strata e la Tadone

   Tre è stato il numero ricorrente alla Ronde della val d'Aveto per la SCR MotorSport: Marco Strata e Veronica Marre' (Lancer N4) concludono la competizione Avetina al terzo posto assoluto. "Non è stato facile - commenta Marco Strata, pilota SCR - ma abbiamo cercato di dare il massimo e il risultato è arrivato. I miei complimenti a Mezzogori e Uzzeni e un ringraziamento particolare alla mia navigatrice Veronica Marre' ". Già, perché la partenza della gara per il duo ligure non è stata per niente felice: solo dopo pochi Km di P.S. percorsa, all'altezza di un'inversione, la Mitsu di Strata perde la trazione all'anteriore non permettendo al pilota di proseguire il suo attacco ma consentendogli solamente di transitare sulla P.S e di  raggiungere il primo parco assistenza, in cui i valenti meccanici della Evomotorsport individuano e, prontamente, risolvono il problema al cambio della berlina. Da lì tutto un susseguirsi di prestazioni eccelse che consentono all'equipaggio di attraversare il palco al terzo posto assoluto e, al contempo, primo di gruppo e classe. Ma non finiscono qui le soddisfazioni in questa bellissima domenica autunnale: Cristina Tadone e Stefania Parodi (l'equipaggio femminile SCR MotorSport) tirano fuori il coniglio dal cilindro e portano a casa una splendida 1^ posizione di classe e gruppo staccando il valentissimo Pessina, su medesima vettura, di 8.8 sec. al termine dei quattro tratti cronometrati. Dopo la prima prova speciale le  "Monelle", come le definisce un adesivo sulla vettura, accusano un ritardo di soli 1.4 sec. Questa e' la scintilla che fa scattare in loro la consapevolezza  di potersi "giocare" la testa della gara, cosa che avviene a partire dalla 2^ P.S., in cui le "Figette" (termine dialettale genovese) mettono le loro ruote davanti a tutte le R3C infliggendo al secondo di classe un distacco di 5.2 sec. La terza prova e' la fotocopia della seconda mentre nella quarta tornata si aggiudicano il secondo posto di classe, ma per la regola dello scarto, sul totale dei tre tempi migliori, sono loro a vincere, meritatamente, la combattutissima classe delle Clio.

   Un altro equipaggio ha dato il suo apporto al risultato conseguito dai verde-neri di Storace: Zaccaron - Barsotti si riempiono le bisacce con la coppa corrispondente alla terza posizione di classe (FN3); " Era già in programma ma dopo questa gara mi sono veramente reso conto che la mia Clio è stanca. Tutta questa inattività l'ha resa fiacca... ha davvero bisogno di un rialzo - commenta il locale Zaccaron, continuando molto sportivamente - I miei avversari di classe sono andati davvero forte, avrei voluto confrontarmi con loro ad "armi pari" per saggiare il mio stato di forma. Sono convinto che con la macchina a posto sarei riuscito a stare più vicino a loro e avremmo ingaggiato una bella lotta. Peccato non essermi potuto divertire di più. Con questo, onore al merito e alla velocità dei due equipaggi che ci hanno preceduto". Situazione opposta, invece, per i due navigatori SCR presenti alla Ronde; Matteo Zanardi, alle note di Alessandro Multari, porta a casa un 2° posto di classe e una soddisfacente 8^ piazza assoluta; sorte contraria per la lady presente, Roberta Brizzolara, incorsa in un capottamento durante la 1^ P.S. (11 ott.)

Lanterna Corse: che festa in Val d’Aveto con Mezzogori – Baldini!

Arriva dalla Ronde della Val d’Aveto la seconda vittoria assoluta del 2011 per la Lanterna Corse. Andrea Mezzogori e Roberta Baldini, alla prima esperienza sulla Peugeot 206 WRC, si sono aggiudicati la sesta edizione della gara riproposta dopo tre anni di stop a Santo Stefano d’Aveto. La coppia genovese ha dominato, vincendo tutte e quattro le prove speciali in programma e tenendo sempre a debita distanza un agguerrito Franco Uzzeni su Subaru Impreza WRC. Per Mezzogori e la Baldini arriva così la terza vittoria assoluta in carriera, dopo quelle nei rally di Chiavari ed Altavalpolcevera di alcune stagioni fa. “Dopo il pasticcio del 2006, con il ritiro sull’ultima prova speciale quando ero al comando, avevo un credito con questa gara: vincere qui è stata una liberazione, voglio ringraziare tutta la squadra per questo fantastico risultato” – ha dichiarato il vincitore al traguardo di Santo Stefano d’Aveto. Per la Lanterna Corse un altro prestigioso risultato che va ad aggiungersi al già ricco palmares. Le soddisfazioni non si fermano qui: Roberto Canevari e Marco Gallizia, tornati sulla Peugeot 106, non hanno avuto problemi a vincere in classe FN2, mentre Emilio Baldassari e Massimo Stabielli sono stati autori di una grande prestazione, conquistando il terzo posto in FA7 con una Renault Clio Williams. Sempre in FA7 buone prestazioni per Monteverde - De Barbieri e Castelli - Farina, rispettivamente quarti e quinti su altre due Clio Williams. Alberto Biggi e Mauro Actite su Renault Clio Super 1.6 hanno concluso secondi di classe, mentre Fabio Lamparelli e Nicole Ionadi hanno conquistato la R2B al debutto sulla Renault Twingo. Buona la gara di Silvio Emanuele Ferrando, affiancato da Giorgio Antichi sulla Mitsubishi Lancer: per il pilota “diversamente matto” – come ama definirsi – è arrivato un secondo posto in classe N4. Andrea Molinelli e Lorenzo Bailo si confermano veloci conquistando il secondo posto in classe FN1 su Peugeot 106, stesso risultato portato a casa da Maurizio Risso e Veronica Lertora in classe FA5, sempre su Peugeot 106. Sfortuna per Casanova - Censi e per Bonafini - Orengo, fermi quando occupavano la dodicesima posizione assoluta. (10 ott.)

Mezzogori - Baldini finalmente primi a Santo Stefano d’Aveto

Sono stati attentissimi sull’ultima prova speciale, memori di quella sfortunata edizione 2006 in cui buttarono al vento una vittoria certa al debutto su una vettura WRC. Ieri  Andrea Mezzogori e Roberta Baldini sono stati autori di una gara perfetta, aggiudicandosi tutte e quattro le prove speciali in programma alla prima esperienza sulla Peugeot 206 WRC. Per la coppia della Lanterna Corse arriva così una vittoria assoluta che premia l’ottima stagione fin qui disputata; per l’equipaggio ligure si tratta della terza vittoria assoluta in carriera. Sul secondo gradino del podio salgono Pier Franco Uzzeni e Danilo Fappani a bordo di una fiammante Subaru Impreza WRC della U Power Racing, ammiratissima dal pubblico. Il pilota piemontese ha patito qualche problema al cambio nelle prime battute di gara, poi ha iniziato a marciare con un ritmo deciso, avvicinandosi al vincitore ed accusando il distacco finale di 15”6. In terza posizione assoluta terminano Marco Strata e la locale Veronica Marrè, sempre all’attacco dopo la rottura di un semiasse sulla prima piesse e vincitori del Gruppo N con la loro Mitsubishi Lancer Evo IX della SCR Motorpsort. Al quarto posto assoluto Fabio Federici e Mattia Bardini, primi tra le due ruote motrici su una Renault Clio Super 1.6 targata Parma Rally Team, seguiti dai sorprendenti compagni di scuderia Castagnoli - Bracchi, quinti assoluti su Peugeot 106 FA6. Sesta posizione finale per Mottola - Botta, primi in classe FA7 su Renault Clio Williams della FB Corse, mentre in settima piazza troviamo i vincitori della N3 Pavani - Boattini su Renault Clio Rs della Piacenza Rally. Multari - Zanardi sono ottavi assoluti sulla Peugeot 106 FA6 della Provincia Granda e precedono Mazza - Rossi, noni su Renault Clio Williams del Parma Rally Team. In decima posizione chiudono un’ottima gara Cristina Tadone e Stefania Parodi, unico equipaggio femminile, vincitrici della classe R3C su Renault Clio della SCR Motorsport. Hanno terminato la gara quarantasei vetture sui cinquantasette partite; all’arrivo il pubblico delle grandi occasioni di Santo Stefano d’Aveto ha letteralmente abbracciato gli equipaggi che hanno sfilato sotto al castello, a dimostrazione della fortissima passione per i motori di questa vallata. (10 ott.)

Alla Ronde Val d’Aveto anche 10 equipaggi della Racing for Genova

   Sono dieci le vetture iscritte dalla Racing for Genova alla Ronde della Val d’Aveto. Per l’ultima gara genovese della stagione la scuderia presieduta da Raffaele Caliro affida le proprie ambizioni principalmente alla Renault Clio S1600 di Roberto De Marchi e Stefano Poggia, desiderosi di riscattare la sfortunata prestazione al recente rally di Torriglia. Attesa anche per la Clio R3C che verrà portata in gara da Giovanni Ferrando e Fabio Malzani oltre che per la sempre interessante Peugeot 306 kit (classe FA7) con cui si cimenteranno Franco Leoni e Monica Poggi. Completano la squadra della RfG a Santo Stefano d’Aveto gli equipaggi Guardincerri - Caponetto (Renault Clio Williams - FA7), Bariani - Bisio (Renault Clio Rs - N3), Peirano - Staltari (Peugeot 106 Rallye - FA5), Melara - Orocchi (Peugeot 205 Rallye - FA5), Pagano - Cacchioli (Peugeot 106 Gti - FN2), anhe loro desiderosi di riscattare l’opaca prova di Torriglia, Carmignano - Brizzolara (Fiat Seicento Sporting - A0) e Dellacasa - Bagnasco (Peugeot 106 Rallye - FN1). (6 ott.)

Lanterna Corse alla Ronde Val d’Aveto con 12 vetture

   Dodici equipaggi della Lanterna Corse si preparano ad affrontare la sesta edizione della Ronde della Val d’Aveto. Andrea Mezzogori e Roberta Baldini cercheranno di proseguire la loro ottima stagione e si presenteranno al via con una Peugeot 206 WRC. Per la coppia genovese potrebbe arrivare il riscatto dopo la sfortunata parentesi del 2006, terminata con un ritiro sull’ultima prova speciale dopo aver dominato la gara con la Corolla WRC. Alberto Biggi e Mauro Actite saranno al via con una Renault Clio Super 1.6, mentre in classe N4 Silvio Emanuele Ferrando sarà affiancato da Giorgio Antichi su una Mitsubishi Lancer. Michele Monteverde e Stefano De Barbieri apriranno un’affollata classe FA7 su una Renault Clio Williams, stessa vettura che utilizzeranno Castelli - Farina e Baldassari - Stabielli. In classe R2B sono pronti sulla Renault Twingo Fabio Lamparelli e Nicole Ionadi, mentre in N3 Daniele Casanova ed Alessandro Censi prenderanno il via con una Clio Rs. Maurizio Risso e Veronica Lertora parteciperanno alla Ronde in classe FA5 su una Peugeot 106, stessa vettura ma in classe FN2 per Roberto Canevari e Marco Gallizia. Altra Peugeot 106 ma in classe FN1 per Andrea Molinelli e Lorenzo Bailo. (6 ott.)