86 equipaggi al via della 9^ Ronde della Val d’Aveto

Spettacolo garantito da ben cinque WRC ed altre numerose top car.


Ottantasei vetture, questo è il responso ufficiale alla chiusura delle iscrizioni per la nona ronde della Val d’Aveto, gara in programma per sabato 30 e domenica 31 agosto a Santo Stefano d’Aveto, con l'organizzazione della Lanternarally con il prezioso contributo del locale Gruppo Sportivo Allegrezze. Il weekend motoristico scatterà alle 18.30 di sabato a Rocca d’Aveto: domenica 31 agosto sono in programma quattro passaggi sulla prova speciale del Monte Penna, mentre l’arrivo a Santo Stefano sotto al castello è previsto per le 17.10.


Per la gioia degli appassionati, saranno ben cinque le vetture Wrc (World rally car) al via. A capitanare la pattuglia delle auto che arrivano dal Campionato del Mondo ci sarà il veneto Marco Signor, grande ma sfortunato protagonista del Rally della Lanterna, che cercherà il riscatto sulle strade liguri a bordo della sua Ford Focus, affiancato dall’inseparabile Patrick Bernardi. Sulla prova speciale del Monte Penna andrà in scena un duello già visto sulle strade del Campionato Italiano WRC, dato che tra gli iscritti dell’ultim’ora risulta Simone Miele, che proverà a contrastare Signor con una Citroen Xsara WRC. “Starman” sarà al via con una Skoda Fabia, mentre Augustino Pettenuzzo ed il corso Michel Branca, grande affezionato di questa manifestazione, si presenteranno su altre due Ford Focus.


Non mancheranno le vetture che hanno fatto la storia del rallismo e che possono ancora giocare un ruolo di assoluto rilievo, specialmente se portate in gara da piloti del calibro di Mauro Miele. Il varesino sarà nuovamente a Santo Stefano con la sua fida e spettacolare BMW M3 A8 per dare l’assalto alle zone alte della classifica. Due le auto in classe Super 2000, entrambe Peugeot 207, per Bevacqua e Primiceri, mentre spiccano la Mitsubishi N4 del genovese Ferrando e la Opel Astra K11 dei temuti fratelli Mariani. Gli occhi degli appassionati saranno però puntati sulle due Lancia Delta A8, portate in gara da Vincini e Foppiani. Ben sette le Super 1.6, seguite da due R3C ed addirittura dieci A7. L’elenco prosegue con due R2B, quindici N3, cinque A6, una RS4, sei A5, tre RS3, una A0, due N1 ed una RS2.


Più numerosa del solito la classe N2, categoria che vide muovere i primi passi a numerosi campioni dei giorni nostri e che è stata rinvigorita dalla sfida Young Pilot Vs Old Pilot. L’iniziativa, nata per goliardia dalla mente del vulcanico Emanuele Fiore, ha riscosso ampi consensi e vedrà numerosi piloti liguri dal passato glorioso confrontarsi con le nuove generazioni. L’edizione 2013 ha visto trionfare il piacentino Elia Bossalini su Citroen Xsara WRC (nella foto). (27 ago)